Utente
Buongiorno, mi marito il giorno 25/03/2010 ha avuto la prima eruzione di varicella che è proseguita fino al 29/03/2010 il tutto accompagnata da febbre a 39,5 - 38.5 per quasi tutti i giorni. DAl 30/03/2010 fino sabato 03/04/2010 lo stato di salute è stato tutto sommato buono, molta stanchezza che la dottoressa ha ritenuto opportuno supportare con un complesso vitimanico B1 -B6 - B12. Da Domenica 04/04/2010 la situazione è a mio avviso decisamente peggiorata: ha vertigini che vanno e vengono, difficoltà a parlare con scioltezza, deve concentrarsi, difficoltà a scrivere a computer con la sua solita velocità, è continuamente stanco, spesso gli cadono gli oggetti dalle mani (il tappo della bottiglia, ecc..). dal 29/03 non ha febbre, ne vomito diarrea o mal di testa. Siamo andati ieri mattina dal neurologo al San Camillo a roma che ci ha detto che è una situazione "normale" per una varicella in un adulto e che i tempi di represa saranno di 15-20 giorni almeno. Siamo preoccupati potete rassicurarci in tal senso? E perchè reagisce così?
Grazie

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

se il neurologo ha fatto la visita neurologica e non ha riscontrato nulla di patologico potrebbe stare tranquilla.
Evidentemente il virus ha intaccato lievemente il sistema nervoso. Se la sintomatologia dovesse persistere o peggiorare Le consiglierei di recarsi al Pronto Soccorso più vicino.

Cordiali saluti ed auguri
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Innanzi tutto la ringrazio per la risposta, è quindi una causa della varicella questo suo stato? L'aver intaccato lievemente il sistema nervoso vuol dire una situazione definitiva o che con l'adeguato riposo prescritto tornerà alle sue normali attività e funzionalità? Le mi dice se dovessere persistere o peggiorare, quali sono i tempi da prendere in considerazione per poter eventualmente fare un ulteriore consulto?
La ringrazio e scusi il disturbo, ma siamo un pò impauriti.

Grzie di nuovo

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

capisco le Vostre preoccupazioni. In effetti la varicella potrebbe causare questi sintomi, anche se raramente. Il neurologo ha visitato Suo marito in maniera completa, nel senso che ha impiegato del tempo o è stata una visita sommaria?
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio nuovamente, non saprei dirle se è stata sommaria o no, non ho metro di riferimento. Tenga presente che il neurologo è un mio stretto parente e durante la visita è arrivato un suo superiore che ha completato la visita insieme a lui. il tutto è circa 30 minuti, non sono stati utilizzati apparecchi elettrici e/o elettronici, lo ha fatto camminare con e senza le scarpe, sulla punta dei piedi, saltare sul posto, toccare il naso, braccia distese avanti con mani chiuse e non il tutto sia ad occhi aperti che chiusi. Gli fa fatto seguire con lo sguardo il martelletto e poi disteso sul lettino gli ha controllato i riflessi picchiettando con il martelletto su ginocchia, braccia e piedi. Gli esami di cui sopra sono stati ripetuti più volte. Al momento non ha ritenuto di fare ulteriori accertamenti. Mio marito mi ricorda che durante i giorni della febbre di cui al mio primo messaggio, al mattino si svegliava con un forte mal di testa che nella tarda mattinata era completamente andato via.
Grazie di nuovo

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

da ciò che scrive mi pare che l'esame neurologico sia stato completo e seguito da due neurologi (di cui uno parente, dovrebbe essere ancora più rassicurante). Attenda questa settimana e veda l'evoluzione. Se dovesse peggiorare richieda però un pronto consulto neurologico (anche se dovesse avere febbre e/o mal di testa).
Mi tenga aggiornato, se Le farà piacere.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Non so come ringraziarla, aspettiamo qualche giorno e nel caso lunedì gli farò fare un controllo come da suo suggerimento.
Cordialmente la ringrazio e la terrò aggiornato con piacere.
Buona serata e buon week end