Utente cancellato
Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da un paio di settimane avverto un dolore nella parte superiore destra della testa. E' un dolore che avverto soltanto se premo con le dite in quella zona e non si tratta affatto di dolore cutaneo.
Solitamente non sento altro fastidio se non tocco la parte interessata.
Da qualche giorno presto più attenzione a questo sintomo e quindi premo più volte la testa per vedere se ancora lo avverto e questo adesso mi ha procurato un dolore diffuso che parte dalla nuca (sempre a destra) fino alla parte superiore della testa.

Avverto anche una leggera pressione all'occhio destro che tra l'altro ha la retina lesionata... devo preoccuparmi di fare un controllo dall'oculista al più presto?

Di cosa si potrebbe trattare? Grazie per il vostro aiuto.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

a parte il consulto oculistico che deve fare, Le consiglierei anche una visita neurologica per meglio definire il Suo problema dato che on line si possono dare soltanto dei consigli e non si può fare diagnosi. Da ciò che scrive, un'ipotesi potrebbe essere ricondotta ad un fattore nevralgico (solo un'ipotesi) ma la visita specialistica è necessaria per una valutazione diretta del Suo disturbo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
154820

dal 2014
Gentilissimo Dottore,
La ringrazio per la sua velocissima risposta e capisco bene che online non è possibile fare diagnosi.
Proseguirò allora con le visite che mi ha indicato.

Grazie ancora e buona giornata.

[#3] dopo  
154820

dal 2014
Gentilissimo Dottore,
ancora non ho prenotato una visita neurologica perchè mi sono consultata con il mio medico di base, il quale mi ha consigliato di ripetere prima la RMN cerebrale.

Le riporto di seguito l'ultima che ho eseguito nel 2005, potrebbe darmi un parere in merito?

Piccole aree puntiformi di alterato segnale si apprezzano in sede frontale sottocorticale alla convessità con netta prevalenza destra, all'altezza dei centri semi ovali e delle corone radiate, in regione parieto occipitale sinistra peri ventricolare da riferirsi a zone di leucoencefalopatia. Asimmetrica la scatola cranica per ipoespansione posteriore a destra. Quanto descritto potrebbe essere in relazione ad esiti di sofferenza peri natale, peraltro qualora il decorso clinico lo richieda utile controllo a distanza non potendo escludere che sia correlabile alla situazione clinica attuale.
In via collaterale sinusopatia sfenoidale a destra di tipo infiammatorio,
Lo studio di angio risonanza dei vasi intracranici non mostra reperti abnormi a carico dei principali vasi arteriosi.
Modicamente ipoplasico il tratto P1 di destra vicariato dalla cominciante posteriore con relativa tortuosità di decorso sempre del tratto P1 di destra.

Grazie ancora.

[#4]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

dal referto si evince una sofferenza della sostanza bianca cerebrale. Le consiglio, dopo la RM di controllo, di fare visionare l'esame ad un neurologo ed effettuare la visita neurologica, sarà lo specialista poi che Le prescriverà altri esami se ritenuti opportuni. L'ipoplasia del tratto P1 dell'arteria cerebrale posteriore è un fatto congenito che non le crea problemi perchè è compensata da altri vasi.
Perchè 5 anni fa ha effettuato la RM?
Dr. Antonio Ferraloro

[#5] dopo  
154820

dal 2014
Gentilissimo Dott. Ferraloro,
5 anni fa soffrivo di frequentissimi mal di testa che mi hanno portato anche due episodi di disturbi visivi.
il tutto cominciava con un luccichio al centro della visione dell'occhio destro (peraltro interessato da retinopatia) che si allargava fino ad oscurarmi la vista in determinate zone.
Questi fenomeni duravano circa mezz'ora e poi sparivano.
Il neurologo mi disse che si trattava di emicrania con aura.
Da allora non ho più avuto questi problemi visivi, fino alla fine di febbraio 2010, mese in cui mi si è ripresentato questo problema visivo.

Io non soffro più di emicranie da tanto tempo e non prendo farmaci particolari, aldilà della pillola anticoncezionale.

Dottore, secondo lei, perchè si evince questa sofferenza della sostanza bianca cerebrale e cosa comporta?
Ma soprattutto, questo dolore che avverto nella parte alta della testa può essere correlato a questo problema?

Grazie ancora per il suo aiuto e buona giornata.

[#6]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

sono d'accordo con la diagnosi di emicrania con aura che Le aveva fatto il neurologo. Con questa diagnosi tuttavia è sconsigliato l'uso dell'anticoncezionale orale (e del fumo di sigaretta) in quanto può aumentare il rischio di malattie vascolari (non le determina ma aumenta il rischio). La sofferenza della sostanza bianca cerebrale è generalmente di tipo vascolare per cui è opportuno ricercare le cause mediante ulteriori accertamenti, oltre la RM encefalica, che il neurologo Le prescriverà.
Per stabilire un'eventuale correlazione col dolore attuale si dovrebbe attendere l'esito della RM e la visita neurologica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
154820

dal 2014
Gentilissimo Dottore,
grazie ancora per la sua attenzione.
Io non ho mai fumato in vita mia, prendo la pillola da 4 mesi ma l'ho presa anche anni fa per 4 anni di seguito.

Dottore è normale avere questo problema alla mia età?
Ho prenotato la RM cerebrale per metà giugno, quindi attendo di effettuare l'esame per poi farle sapere l'esito e per effettuare la visita neurologica che mi ha consigliato.

Grazie ancora e buon lavoro.

[#8]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non è frequente avere questo tipo di problema alla Sua età ma non si prenda eccessiva preoccupazione. Il neurologo che ha visionato l'esame, nel 2005, non Le ha consigliato ulteriori accertamenti?
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
154820

dal 2014
Nel 2005 il Neurologo che mi ha visitata mi ha scritto quanto segue:

cefalea di tipo vasomotorio atipica per durata, con ricorrenti episodi di aura visiva.
Presenza di Hoffmann bilaterale maggiore a sx. Dot vivaci (casseterino ++).
Si consiglia: RMN con taglio della regione orbitaria, Angio-RMN del circolo cerebrale, Topomax cp 50 mg.

Dopo i risultati dell'RMN, il neurologo scriveva:
Emicrania con aura. Referto RMN encefalo di modesta ed atipica leucoencefalopatia frontale maggiore a dx (probabile perinatale)
Si consiglia: visita cardiologica ed elettrocardiogramma, RMN encefalo tra un anno e continuare la terapia di Topomax.

Dott Ferraloro, spero di avere trascritto correttamente quanto scritto dal neurologo dell'epoca.
La visita cardiologica andò benissimo e mi venne detto di non preoccuparmi perchè sicuramente si trattava di qualcosa relativa alla mia nascita.

Da allora non ho più fatto accertamenti e sinceramente non ho assunto nemmeno il topomax perchè spaventata dal tipo di farmaco e dagli effetti collaterali che portava... io in quel periodo non riuscivo più a concentrarmi all'università, mi sentivo persa e la mia capacità di concentrazione era ridottissima, avevo paura che questo farmaco potesse peggiorare la situazione.

Mi scusi per la lunghezza del mio intervento e grazie ancora per la sua cortesia e disponibilità.

Cordiali saluti.

[#10]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

si tranquillizzi perchè non c'è nulla di preoccupante, faccia la Risonanza e stia serena.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
154820

dal 2014
La ringrazio Dottore, Le farò sapere gli esiti a giugno.
Buona giornata.

[#12]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Ok, volentieri.
Mi tenga aggiornato.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
154820

dal 2014
Buongiorno,
mi ritrovo a scrivere di nuovo per un problema che mi si è presentato da un paio di giorni e spero non sia correlato al dolore che avverto sopra alla testa e che ancora dopo un mese non accenna a passare.

Mi sono accorta un paio di giorni fa di avere un bozzo dietro la nuca, sul lato sinistro precisamente sotto i capelli e all'altezza dell'orecchio.
Mi fa male alla pressione e nei giorni scorsi ho avuto mal di testa proprio sulla nuca per tutto il giorno... non capisco se ci sia un collegamento tra i due dolori che avverto.
Ieri sera ho assunto una nimesulide e il mal di testa è passato, ma il bozzo rimane e se lo premo sento dolore.

Sto attendendo l'appuntamento per la risonanza cerebrale... nel frattempo cosa dovrei fare per questo nuovo problema che mi si è presentato?

Mille grazie per il servizio che offrite e per la vostra cortese disponibilità.

[#14]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

con tutti i limiti del consulto on line, non penso che ci sia correlazione tra la Sua cefalea e questa formazione retroauricolare che avverte. Potrebbe anche essere un linfonodo infiammato (è solo un'ipotesi).
La faccia controllare al Suo medico curante che certamente Le darà delle indicazioni più precise.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
154820

dal 2014
Domani consulterò il mio medico, grazie ancora e buona domenica.

[#16]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se Le farà piacere mi faccia sapere cosa Le dirà il Suo medico, grazie.

Buona domenica anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro

[#17] dopo  
154820

dal 2014
Gentile Dottore, proprio oggi sono stata dal medico, il quale mi ha detto che si tratta forse di una contrattura muscolare.
Sinceramente non ne sono convinta, ma lascio correre così perchè non voglio nemmeno risultare ipocondriaca.

Il bozzo continua ad esserci ed il dolore che avvertivo primo è diminuito tantissimo grazie a nimesulide, quindi presumo si tratti di una infiammazione.

Per la risonanza dovrò attendere ancora circa un mese, appena avrò l'esito sarò molto lieta di dargliene notizia perchè è sempre cortese e disponibile e gradirei un suo gentile parere.

Grazie ancora e buon lavoro.

[#18]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Ok, volentieri.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#19] dopo  
154820

dal 2014
Buongiorno,
ritorno a scrivere dopo aver appena ritirato il referto della RMN che ho eseguito. Copio di seguito quanto riportato per avere gentilmente un Vs riscontro in merito, precisando che avverto ancora il dolore alla testa e che anzi nell'ultimo periodo è aumentato e lo avverto anche senza la pressione delle dita. Grazie ancora per il servizio che offrite.

Non si osservano lesioni espansive endocraniche. Nella sostanza bianca sottocorticale fronto-parietale, nei centri semiovali, nella corona radiata bilateralmente e nella sostanza bianca periventricolare adiacente ai ventricoli laterali sono presenti alcune piccole aree di alterato segnale, delle dimensioni massime comprese tra 2 e 4,5 mm circa, iperintense nelle sequenze a TR lungo, talora parzialmente confluenti, prive di effetto massa e di edema perlesionale, riferibili in prima ipotesi a foci di gliosi aspecifica, immodificati per numero e dimensioni rispetto al precedente esame RM del 11/02/2005.
Le immagini ad eco di gradiente non rilevano immagini da riferire ad esiti di emorragie endocraniche. Le immagini pesate in diffusione non documentano segni di ischemia cerebrale in fase acuta o subacuta. Regolari le dimensioni e la morfologia del sistema ventricolare, delle cisterne della base degli spazi subaracnoidei della volta. Le strutture della linea mediana sono in asse.
Lo studio angio-RM del circolo arterioso intracranico ha documentato come variante della norma l'origine fetale dell'arteria cerebrale posteriore DX dalla carotide interna omolaterale con ipotrofia ed aspetto filiforme del tratto P1 di DX. Concomita agenesia dell'arteria comunicante posteriore SN. Non ulteriori significative anomalia vascolari nè alterazioni di calibro dei restanti vasi componenti del circolo di Willis, che appaiono normali per decorso, calibro e profilo parietale. Buona la rappresentazione dei vasi silviani. Non significative alterazioni del circolo venoso intracanico che appare indenne da difetti di riempimento apprezzabili con la metodica e pervio nelle sue componenti.
Sottile ispessimento della mucosa dei seni frontale e mascellare DX; concomita focale ispessimento mucoso peudocistico del seno sfenoidale a DX, delle dimensioni massime di 1,3 cm circa. In via collaterale e per quanto apprezzabile con la metodica si segnala verosimile conca bollosa a carico delle cavità nasali di DX.

[#20]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

dal referto RM encefalo non si documentano differenze rispetto alla RM del 2005, quindi è tutto invariato.
Da questo punto di vista potrebbe tranquillizzarsi.
La invito adesso ad effettuare la visita neurologica per tipizzare la Sua cefalea (faccia anche visionare la RM) ed iniziare un'eventuale terapia.
Mi tenga aggiornato, se Le farà piacere.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#21] dopo  
154820

dal 2014
Buonasera Dottore e grazie per la Sua velocissima risposta.

Vorrei soltanto cortesemente sapere se devo rivolgermi anche ad un otorino. Leggendo l'ultima parte del referto mi sembra di capire che ci sia qualcosa relativo alla sinusite... non so se il dolore che avverto è relativo ad questa infiammazione.

La terrò sicuramente informata e La ringrazio per la sua disponibilità.

[#22]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

certamente la visita otorino è opportuna. Circa l'origine del dolore, mi potrebbe dire dov'è localizzato ultimamente?
Dr. Antonio Ferraloro

[#23] dopo  
154820

dal 2014
Dottore il dolore è sempre nello stesso punto da più di due mesi, è costante per tutto il giorno esattamente nella parte superiore della testa a destra. E' sempre lì da Pasqua lo avverto se premo con le dita il punto interessato. Ultimamente il dolore si è intensificato e lo avverto anche senza premere, seppure in modo più lieve.

[#24]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

escluderei quindi l'origine sinusitica del dolore ma una visita otorino, come Le dicevo, è oppotuna.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#25] dopo  
154820

dal 2014
La ringrazio Dottore, provvederò ad effettuare le visite.

Cordiali saluti.