Utente 132XXX
Buongiorno,
soffro di nevralgia del trigemino essenziale, diagnosticata 20 gg fa dopo svariate visite dentistiche, la mia è una nevralgia essenziale nel senso che qualche mese fa avvertivo semplicemnte delle fitte quando mi lavavo i denti e avolte molto raramente durante la giornata, poi questi dolori sono spariti, e avendo una cura con colluttorio, pnsavamo che questo dolore derivasse da genigive ifniammate.
Un mese e mezzo fa il dolore è ricomparso, ma più forte nel senso che oltre alle fitte si è aggiunto il dolore per almeno un minuto varie volte durante il giorno e lìintorpidimento del lato della bocca, gengive, come in pratica se mi avessero fatto un'anestesia al dente.
Adesso da una settimana assumo Lyrica 75 mg 1 compressa e da questa settimana(ieri) inizio una mattina e una pomeriggio, ma ho notato che mentre dopo un paio dui giorni dall'assunzione Lyrica stavo molto meglio, nel senso che avvertivo solo alcune fitte, da ieri è tornato il dolore prolungato a intervalli lunghi. Oggi 3 volte nel giro di un' ora e ora leggermente formicolante il labbro superiore.
Le mie domande (SCUSATEMI per la lunghezza)
- Può essere che appunto la dose Lyrica non bastava più e quindi adesso con l'aumento ripassa?
- Da Giovedi ho ripreso la Vespa, può il vento avermi riacuito il fastidio?

MILLE MILLE grazie a chi mi risponderà!!!

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la diagnosi di nevralgia del trigemino è stata fatta da un neurologo? Le ricordo pure che il Lyrica, come pure altri farmaci che si usano per il trigemino, hanno bisogno di un periodo di giorni per dimostrare la loro efficacia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Quando un dentista fa diagnosi di nevralgia "essenziale" spesso è perchè non ha capito nulla.
ESSENZIALE o IDIOPATICA significa appunto: "Senza Causa Apparente".
Che non significa che questa causa non ci sia, significa solo che non è stata trovata.

Fatta questa premessa, cambi dentista, e si rechi in uno studio di provate capacità, meglio se uno studio specializzato in gnatologia.

La gnatologia è quella branca della odontoiatria che si occupa di malocclusioni dentarie e di disfunzioni dell'articolazione temporo-mandibolare, che sono una frequente causa di "nevralgia essenziale del trigemino".
"Essenziale" per alcuni, "Ben Nota" spesso per gli gnatologi.

Se non se ne viene a capo con lo gnatologo, allora si, consulti un neurologo.

Saluti
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#3] dopo  
Utente 132XXX

Gentilissimi Dottori,
la diagnosi mi è stata fatta da un noto professore a Napoli di Odontostomatologia.
Siccome ho queste fitte da Gennaio (passate e poi ritornate più forti e più lunghe) mi ero già recata da un dentista e ho fatto un ortopantomografia ai denti, oltre svariate radiografia ai denti a cui lamentavo il dolore(le fitte partivano da lì) il tutto è risultato negativo.
Il Professore che mi ha disgnosticato la nevralgia mi ha anche prescritto il Lyrica e fatto fare un Angio RMN di cui aspetto i risultati venerdi.
Il mioocnsulto è perchè non capisco il motivo delperchè dopo una prima fase in cui erano scomparse le fitte prolungate, 3-4 giorni, sono di nuovo ritornate.
Poichè ho ripreso ad andare inmortorino, non vorrei che sto peggiorando per il vento...
Tra l'altro noto che il dolore è dovuto sopratutto al mvimento del labbro del lato che mi fa male.
Grazie ancora

[#4]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

attenda l'esito dell'Angio-RM e mi faccia sapere.
Circa il vento sullo scooter non ci sono dati che possano asserire la sua responsabilità nello scatenare la nevralgia. Nell'incertezza, forse sarebbe meglio evitarlo per un breve periodo.
Certamente, i movimenti del viso, come parlare e masticare, possono scatenare le fitte dolorose.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#5]  
Dr. Antonio Spadaro

20% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
()

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2009
Personalmente, e contrariamente al trend odierno (la medicina va per mode) nevralgie trigeminali tipiche in consequenza di conflitto neurovascolare, penso ce ne siano pochissime di vere.
In neurochirurgia, si sa, che qualsiasi nervo intracranico sottoposto anche alla più lieve manipolazione, puà dare risposte positive in termini di dolore.
E nn credo neanche a quelle risonanze che ci mostrano in 2 millimetri che tridimino ed arteria camminano vicini.
A mio modesto parere, in campo di diolori essenziali tipici, la vera terapia è periferica, trattanto il vervo o i nervi nel loro decorso e nn nel punto di emergenza intracranico
Dr. antonio spadaro

[#6] dopo  
Utente 132XXX

Salve dottori,
ho appena ritirato l' Angio-Rm Intracranio

questo è il risultato:

Regolare decorso e segnale dei senti venosi durali dalla volta e della base e dei vasi del sistema venoso profondo.
Non si rilevano malformazioni vascolari.


Angio rm intracranico

Regolare decorso e segnale dei principali rami arteriosi intracranici e dei loro rami di divisione.

Nelle immagini TSE E T2 eseguite sul piano assiale, come completamento, si osserva la presenza, in corrispondenza dell'angolo ponto - cerebellare destro, di una formazione eteroplasica che comprime il ponte ed il peduncolo cerebellare medio omolaterale.

SONO MOLTO PREOCCUAPATA per quest' ultima parte, che penso aver capito sia qualche ocsa che hanno visto e che quindi consigliano rmn, il mio dott. mi ha rimandato a Venerdi.....
Io vorrei solo capire nel caso peggiore cosa potrebbe essere
Infinitamente GRAZIE

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

all'Angio-RM è stata rilevata la presenza di una neoformazione che deve essere studiata mediante la RM encefalica. Non si può, al momento, conoscere la natuta di tale formazione ma nella quasi totalità dei casi al livello dell'angolo ponto-cerebellare tali formazioni sono di natura benigna. Pertanto si rassereni ed effettui la RM encefalica. Appena avrà il referto con le relative immagini Le faccia visionare ad un neurochirurgo.
Mi tenga aggiornato, se vuole.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 132XXX

Gentile Dott. Ferraloro,
La ringrazio moltissimo per la risposta.
Purtroppo finche non farò la risonanza, resto cmq. un pò preoccupata e faccio 1000 pensieri, anche perchè se ho capito bene, qualsiasi cosa sia, dovrò toglierla e quindi fare un intervento.
Detto ciò, vorrei CheiderLe se quindi continuo ad assumere Lyrica (75 mg mattina e 75 mg la sera) che mi sembrava fare un leggero effetto (o mi chiedo era solo un caso??)

Speriamo Bene.

p.s. magari è utile anche dirle che ho 30 anni e che a quanto ho capito anche l'età magari potrebbe essere favorevole...:)

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

secondo me non ci sono problemi ad assumere il Lyrica soprattutto se ha visto benefici. Certamente, per quanto riguarda l'età, è un fattore favorevole.
Quando effettuerà la RM encefalica con mezzo di contrasto?
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 132XXX

Gent. Dott. Ferraloro,
credo che riuscirò a fare la Rmn il 30 Giugno, proveremo ad anticiparla, ma credo sia difficile.
Altro dubbio che mi è venuto oggi....e che le pongo, ma la Rmn, confermerà quello che è stato visto nell'angiografia??
In pratica, adesso la mia paura èq uesta: Non è che dalla Rmn, oltre quello individuato dall' angiografia, posso avere altre "sorprese"?
Grazie 1000!!

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

questo non posso saperlo, in linea di massima non ci dovrebbero essere sorprese.
Stia serena.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 132XXX

mi chiedo se la rmn è solo uno studio più approfnodito dell'angio o può anche visualizzare altre cose non emerse con l'angiografia!?

(Mi scusi tutte queste domande, ma in alcuni momenti mi avvilisco un pò)

[#13]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la RM encefalica mette in evidenza tutto l'encefalo mentre l'Angio-RM studia prettamente i vasi intracranici.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 132XXX

Caro Dottore,
la aggiorno sulla mia situazione, oggi sono andata da un Neurologo credo abbastanza conosciuto(non so se posso fare nomi:)
Lui ha visto la mia angio Rmn e mi ha detto come prima cosa che la faccia sembra buona e che ovviamente dovrò fare la Rmn con contrasto.
La cosa assurda è stata che avevo portato anche un altra RMN che feci nel 2001 per dei problemi che avevo alla tiroide e guardandola...questa formazione era già presente, ma è stata vista da NESSUNO,
Adesso farò la Rmn e speriamo bene!

[#15]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il fatto che la formazione fosse già presente nel 2001 (non Le hanno detto di quanto si è accresciuta e se si è accresciuta?) è un altro fattore favorevole perchè è indice di un lentissimo accrescimento.

Cordialmente

P.S. Meglio evitare nomi.

Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 132XXX

Gentile Dottore,

La formazione sembrava IDENTICA, ovviamente non ne sono contenta, ma dopo molti anni, potrei avere una soiegazione ai miei forti mal di testa(più mal di faccia...fortissimi) i miei sbandamenti saltuari, insomma tutto ciò che è stato associato sempre ad ansia!

Poi...passata la Paura su cosa, inzierò con la paura dell'operazione...:) e sulle possibili aderenze che potrebbero essersi formate(non lo so ...si formano?)

Ma oggi mi sento un pò meglio.

io la ringrazio moltissimo e continuerò ad aggiornarla, speriamo sempre per cose buone :D

p.s. perfetto, niente nomi.

[#17]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

infatti potrebbe avere riscontrato la causa.
Ancora più favorevole è l'eventuale volume immodificato, indice di non accrescimento ma su quest'ultimo punto sarebbe opportuno visionare la RM che farà la prossima settimana. Aderenze? In genere no.
Mi fa estremamente piacere che stia meglio e Le auguro di mantenere questo stato.

Sempre cose buone....
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente 132XXX

Caro Dott. Ferraloro,
ho fatto la RMN ecco i risultati:

A livello dell'angolo ponto-cerebellare di destra, si osserva una grossa lesione ovalare di disomogeneo basso segnale in T1 ed elevato in T2 che non presenta impregnazione dopo contrasto. La lesione ( diam. 3cm circa) ingloba il pacchetto acustico-facciale e la radice del V raggiungendo la cisterna circumpeduncolare; inferiormente raggiunge il seno sigmoide. Quarto ventricolo compresso a livello del recesso laterale destro.
Siestema ventricolare sopratentoriale in sede e regolare .
Il reperto è compatibile con lesione extrassiale dell' angolo ponto-cerebellare.
Le caratteristiche di segnale orientano per una lesione disembrogenetica (cisti epidermoide).

Da questa diagnosi ho capito che è una cisti epidermoide, formazione benigna (giusto??) di circa 3 cm.

Magari se può me la "traduce" un pò?
Grazie 1000 dottore per la sua disponibilità e sopratutto per la sua umanità!!

[#19]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

trovandomi fuori per aggiornamento, non ho la possibilita di potere rispondere compiutamente per motivi tecnici. Al mio rientro ne riparleremo meglio. Comunque sono formazioni benigne, ne parli col neurochirurgo.

A presto
Dr. Antonio Ferraloro

[#20] dopo  
Utente 132XXX

Buonasera Dottore,

...ancora io...oggi tour medico, ho ascoltato 2 pareri medici.

Allora entrambi mi hanno confermato la benignità e "l'immobilità" di questa ciste, nel senso che non cresce velocemente e che quindi ormai è lì.

Il neurologo, dal quale ero già andata (di grossa fama nella mia città), mi ha prospettato come unica ipotesi l'operazione (consigliandomi un prof. non potendomi operare lui stesso perchè non opera più in ospedale) indicandomela però abbastanza impegantiva, per il posto, per la grandezza della Ciste, per il decorso e per la durata....e cmq. rimandandomi a questo suo collega specializzato nell'area che mi spiegherà meglio.

L'altro Dottore, Neurochirurgo che un paio d'anni fa, eseguì un'importantissima operazione ad un mio zio,che per conto suo, fu BRILLANTE.
Mi ha invece dato una cura che potrebbe rimpicciolire questa ciste in quanto non ritiene di dover intervenire con un operazione se non necessaria, dal momento che le mie risposte alla visita sono perfette e che quindi conq uesta cra potrebbe rimpicciolirsi e poi decidere il da farsi.
la cura è questa:
per 3 settimane, poi intervallo di 10 giorni, poi altre 3 settimane
- Soldosam fiale 4mg a fiala 3 volte a settimana
- Diamox cmp 1 compressa

- Normast la mattina
- Lyrica 75 la sera


Ovviamente sono in confusione:
1) perchè l'idea di non operarmi mi piace...e quindi....vorrei provare la cura e poi decidere
2) perchè però non ho letto di nessuna cura in giro per ridurre queste cisti...ma su questo, ovviamente io faccio un altro mestiere...


Lei cosa ne pensa?! Lei cosa consiglierebbe?

La ringrazio sempre, mi scuso per la lunghezza!

Cari saluti
V.

[#21]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

non posso darLe un parere attendibile in materia in quanto tale situazione esula dalle mie competenze (comunque mi tenga aggiornato ugualmente perchè ormai ho fatto mia la Sua storia clinica, sempre che Le faccia piacere). Capisco perfettamente il Suo dubbio dato il parere discordante di due neurochirurghi.
Potrebbe postare un altro consulto nella sezione "Neurochirurgia" per vedere come la pensano i neurochirurghi del sito.
A me sembra strana la terapia medica e non chirurgica ma, ripeto, non è il mio campo d'interesse.

AugurandoLe ogni bene La saluto cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#22] dopo  
Utente 132XXX

Caro Dott. Farraloro...
torno a scriverle dopo quasi un anno, volevo sempre farlo, ma a dire la verità...mi bloccava la pigrizia di ricercar ela password.
Le scrivo perchè magari questa "storia" potrà essere utile ad altri.
Allora...alla fine mi sono operata a Settembre a Bologna. L' operazione è andata benissimo è durata circa 7 ore..mi sono risvegliata abbastanza dolorante e ho passato le prime 24 ore precauzionalmente in rianimazione, ma dopo 3 giorni ero già in piedi, e dopo una settimana sono stata dimessa...dovrò ricontrollare a settembre ma mi hanno assicurato al 99% non si riformerà.
La ringrazio, anche se dopo tempo...per le sue risposte che mi tranquilizzarono molto!!! GRAZIE!!!

[#23]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

La ringrazio per avere aggiornato me e per avere dato una bella testimonianza agli utenti che leggeranno questo consulto.
Mi fa enormemente piacere che si sia operata e che tutto sia andato bene, compreso un rapidissimo recupero.
Le faccio i migliori auguri per una stabilizzazione permanente.
Se vuole sa dove trovarmi.

Cordiali saluti ed auguri ancora
Dr. Antonio Ferraloro