Utente
Da qualche tempo ho notato che durante il sonno, quando dorme supino, assume uno strano atteggiamento con le mani, con i polsi in particolare (poggiati sulla pancia):
piega i polsi in dentro, con i pugni chiusi.

avevo in precedenza notato che assumeva questa posizione anche durante la corsa

ora ho visto che anche mentre dorme lo fa, nonchè quando matte le mani sui fianchi, anzicchè "abbracciare"i fianchi con le mani aperte, si appoggia col polso, col dorso delle mani ed anche quando si appoggia sulla mano piegata (ad esempio quando poggia il gomito al finestrino ella macchina) non mette la testa sulle dita della mano piegata, ma sul dorso della stessa,sul polso...

questo "atteggiamento" potrebbe essere un "sintomo" di SM (o meglio SLA) o altre malattie neurologiche?

Scusi se non sono stata molto chiara, ma spero che abbia capito cosa intendo.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

non ho capito a chi si riferisce, non è una curiosità ma è importante sapere l'età ed eventuali patologie pregresse.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
ah si...
il riferimento è al mio ragazzo,32 anni, nessuna patologia pregressa....

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

occorre una valutazione diretta per distinguere almeno tra un problema ortopedico e un problema neurologico, sempre se di patologia si tratti.
Cosa Le dice in tal senso il suo ragazzo?

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
è una mia osservazione, lui non me ne ha mai parlato perchè credo che a lui venga spontaneo "mettere le mani in quel modo" e io non gliel'ho fatto mai notare.

ma potrebbe quini trattarsi di un sintomo neurologico allo stadio iniziale?

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

si dovrebbe vedere direttamente e visitare il Suo ragazzo, così, on line, non è possibile risalire al tipo di disturbo. Occorre rilevare se c'è spasticità, problemi tendinei, ecc.
Ripeto, potrebbe non essere un fatto patologico come potrebbe trattarsi di un problema ortopedico o neurologico, acquisito o congenito (cioè fin dalla nascita). In ogni caso la visita medica diretta è fondamentale per dirimere il dubbio.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
grazie per la risposta immediata.

per spasticità cosa intende?

a parte questa particolare posizione le mani le utilizza tranquillamente, senza alcun problema.

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se utilizza regolarmente le mani non siamo in presenza di spasticità e probabilmente nemmeno di un problema organico (per spasticità s'intende un aumento anormale del tono muscolare che praticamente annulla le capacità funzionali del distretto colpito, cioè come una forte contrazione che nel caso del Suo ragazzo dovrebbe detrminare la chiusura della mano ma a quanto sembra fortunatamente non è così).
Se usa normalmente le mani potrebbe anche essere un problema di tipo psicologico, mentale.
Comunque la visita specialistica andrebbe effettuata.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
si, le mani le usa regolarmente, anche per delle operazioni che richiedono particolare precisione (lavora su una linea in una catena di montaggio, quindi usa viti ecc...)

ora che mi parla di problema psicologico mi fa pensare anche ad un altro "sintomo" per il quale avevo chiesto un consulto qui in questo sito e al quale mi avevano dato lo stesso parere: scatto delle braccia, o meglio delle spalle, alzamento dei gomiti...non so come spiegarlo... ma non sempre, solo in alcune occasioni (come quando è davanti al pc o guida) e anche in quell'occasione mi aveva detto che poteva essere un tic nervoso.

la cosa che mi preoccupa è questa strana posizione che assume la notte, mentre dorme (può anche darsi che lo faceva anche prima e io me ne sia accorta solo ora che sono ossessionata dalla SLA e altre malattie neurologiche)proprio perchè l'atteggiamento è "spontaneo", non voluto

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

sono andato a rileggermi il consulto sugli "scatti", non Le saprei dire se c'è un legame tra le due cose, intuitivamente mi verrebbe da escluderlo ma è solatanto un'ipotesi fatta a distanza.
Gli scatti ancora permangono?
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente
si, ma sono notevolmente diminuiti rispetto al periodo in cui ho richiesto il consulto.

ma la spasticità è graduale o "improvvisa"?

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non pensi alla spasticità perchè in tal caso non avrebbe potuto svolgere esercizi manuali con tale facilità come Lei ha descritto.
Cerchi, sempre in rapporto alle caratteristiche caratteriali, se possibile, di chiedere qualcosa in tal senso, "mi pare che...", "ho l'impressione che..." per iniziare un dialogo sul problema, ripeto, sempre che sia possibile.
Dr. Antonio Ferraloro