Utente 131XXX
ELETTROENCEFALOGRAMMA
Registrato con apparecchio EBNeuro digitale N°SIC 017396
Referto: N° 1134/2010

Cognome: XXXXXX Nome: YYYYYYYYY
Data Di Nascita:XXXXXXXX Sesso: M

Indirizzo: XXXXXXXXXXX
XXXXXXXXX

Provenienza: AMBULATORIO

Tracciato viziato per parte della registrazione da artefatti.
Attività di fondo alfa a 10 Hz bilaterale, simmetrica, reagente
all'apertura degli occhi.
Nel corso dell'iperpnea comparsa di una breve sequenza di attività
delta in regione fronto-temporale desta.
La SLI è senza effetto.
Si registrano brevi assopimenti spontanei.


CONCLUSIONI: all'iperpnea comparsa di attività lenta in sede fronto-temporale
destra, instabilità del livello di vigilanza.


Durata Esame: 00:18:52
Data Esame: 02/09/2010 XX.XX.XX
Esame registrato da:TNFP_RUSTICO Il medico refertatore



Mi spiegate un po' che vuol dire?
Sono molto preoccupato. Attualmente sono i terapia con 1 cp di dintoina /giorno.

Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

l'alterazione riscontrata all'EEG è aspecifica in assenza di sintomatologia manifesta. Pertanto, se clinicamente non ha problemi, la riterrei di poca importanza. Probabilmente, rileggendo la Sua storia clinica, potrebbe ricondursi all'emorragia cerebrale pregressa.
La faccia visionare al Suo neurologo facendo anche un controllo clinico neurologico.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 131XXX

Il neurologo ha preferito ripartire con terapia :1cp di dintoina /die.
Lo vedrò prossimamente, ma cosa vuol dire?

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

nel post del 9 settembre aveva scritto che era in cura con la dintoina, poi era stata sospesa?
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 131XXX

Carissimo dottore.
La terapia dal 9/10 non è mai stata sospesa.
Ma 9 anni fa era stata sospesa ed è stata ripresa solo a seguito di alcuni disturbi che io ho avuto. (tensione, ansia, una specie di attacco di panico)
Adesso la prendo ancora dal 9-10 e non ho più sospeso.
Ma secondo Lei rischio veramente qualcosa se non dovessi prenderla. Il mio medico è molto bravo ma è molto reticente. Parla poco e non capisco sempre quello che pensa. :)

[#5] dopo  
Utente 131XXX

Se posso aggiungere un dubbio Le dico
Lavorare con certi schermi di PC mi provoca fastidio a livello del cervello. Non credo sia solo suggestione.
Sento confusione e comincio a sudare. Non sempre, di certo mi capita con quello dell'ufficio dopo lunga esposizione e so per certo che ci sono alcune frequenze di aggiornamento che possono creare questo problema. Mi chiedevo se sapete darmi qualche informazione in più. Non vorrei che venisse attivata una crisi epilettica a seguito di una lunga esposizione. Magari basta adattare la frequenza di aggiornamento dello schermo con un valore innocuo.
Sapete darmi informazioni al riguardo?

[#6] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

generalmente il lavoro al computer non scatena le crisi, ciò potrebbe succedere in soggetti predisposti se sottoposti a flash di luci intermittenti ed insistenti e per un periodo prolungato (per es. alcuni videogiochi), non penso che sia il suo caso.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Utente 131XXX

Quindi è solo ansia e suggestione? Non sono ironico sto sinceramente valutando questa ipotesi.

[#8] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
E' un'ipotesi, ne parli col Suo neurologo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente 131XXX

ok
Per quanto rigurda la dintoina, la terapia dal 9/10 non è mai stata sospesa.

Ma 9 anni fa era stata sospesa ed è stata ripresa solo a seguito di alcuni disturbi che io ho avuto. (tensione, ansia, una specie di attacco di panico).

Adesso la prendo ancora dal 9-10 e non ho più sospeso.
Ma secondo Lei rischio veramente qualcosa se non dovessi prenderla. Il mio medico è molto bravo ma è molto reticente. Parla poco e non capisco sempre quello che pensa. :)

[#10] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

a questa domanda è difficile rispondere sia perchè non conosco in maniera diretta il Suo caso, sia perchè in effetti non è possibile stabilire cosa potrebbe produrre la sospensione della dintoina.
Il mio consiglio è di seguire le indicazioni del Suo neurologo senza pensare di agire spontaneamente.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente 131XXX

Beh certo grazie

[#12] dopo  
Utente 131XXX

Nuovo eeg data 14/07


Al controllo odierno da segnalare la presenza di molto sporadiche onde lente e punte di basso voltaggio, in entrambe isolate in regione temporale posteriore destra. Non influenzate da iperpnea e sli.


mi sembra di capire che non sono state rilevate patologie tranne gli assopimenti---
mi può confermare l'intrepretazione?

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'ultimo tracciato EEG mi sembra senz'altro migliorato rispetto al penultimo. Non è detto che ci siano stati assopimenti (anzi non sono stati descritti) ma le sporadiche onde lente e di basso voltaggio possono essere spontanee e rappresentare ancora un esito della pregressa emorragia cerebrale.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 131XXX

Ho fatto le analisi del sangue per ricercare la Fenildantoina (tra l'altro a me sembrava di ricordare che 10 anni fa si ricercava la defenil dantoina (?))

Il valore nel sangue è 2,6L ug/mL e i valori di riferimento sono 10.0 -20.0


Cosa vuol dire il fatto che è così tanto fuori scala?

[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il dosaggio plasmatico della fenilidantoina, come già Lei ha notato, è basso rispetto ai valori normali. Ha avuto crisi convulsive negli ultimi mesi? Assume altri farmaci antiepilettici?

Buon pomeriggio
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 131XXX

No nessuna crisi convulusiva da almeno 10 anni.
Non assumo altri farmici antiepilettici.

Ho sentito il primario (anzi ex primario perché ora è in pensione)
e mi ha detto che evidentemente la passiflora che sto prendendo riduce il valore della fenildantoina nel sangue.
Il dottore mi ha detto che siccome la passiflora mi sta efettivamente aiutando di continuare a prenderla. E quindi non ha modificato nessuna terapia.
( attualmente è 1cp dintonia sera verso le 20.oo e 30 gocce di VAL BIO PAS della Boiron verso le 22.00 prima di coricarmi.


Io ora non ci capisco veramente nulla.

Se non ha efficacia perché è troppo bassa che senso ha prenderla?


Con quel farmaco non convenzionale rischio una crisi epilettica?

[#17] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

qualunque sia la causa della riduzione del dosaggio plasmatico della dintoina, in assenza di crisi, e nel Suo caso da dieci anni, non va aumentata la dose. Pertanto è corretta la decisione del neurologo che La segue di non modificare la terapia.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente 131XXX

Buona sera e auguri di buon natale.
Allego nuovo referto mi sembra molto migliorato.

ELETTROENCEFALOGRAMMA
Registrato con apparecchio EBNeuro digitale N°SIC 017396
Referto: N° xxxx/2011

Cognome: xxxxxxxx Nome: xxxxxxx
Data Di Nascita:xx/xx/1981 Sesso: M

Indirizzo: xxxxxxxxxxxxxxx
xxxxxxxxxxxx

Provenienza: AMBULATORIO

Tracciato viziato da artefatti sulle regioni temporali che rendono
difficoltosa l'interpretazione.
Attività di fondo alfa a 10 Hz bilaterale, simmetrica, reagente
all'apertura degli occhi.
Nel corso della registrazione si verificano brevi assopimenti in fase 1.
L'iperpnea e la SLI sono senza effetto.

CONCLUSIONI: tracciato nei limiti della norma, instabilità del livello
di vigilanza.


Durata Esame: 00:16:31
Data Esame: 15/12/2011 08.17.21
Esame registrato da:xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx
Dott. xxxxxxxxxxx





[#19] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile utente,

il tracciato è risultato nella norma, sono scomparse le onde lente che peraltro erano già ridotte nel precedente esame.
Tutto procede bene, quindi.
Stia sereno e trascorra buone feste.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#20] dopo  
Utente 131XXX

Visto il dosaggio di dintoina nel sangue che era inferiore al minimo terapeutico il medico ha deciso di sospenderla la terapia (1cp di dintoina alla sera). Ho chiesto se dovevo scalarla. Ha risposto che visto i valori così bassi non era necessario.
Io però ora sto prendendo 1/2 compressa al giorno di dintoina e domani penso di non prenderla più. Ho preferito scalare a metà per un eccesso di tranquillità mia.

Confesso che sospenderla mi preoccupa un po'. Mi sono infatti tornati quei giramenti di testa di cui soffrivo. E' solo ansia?

[#21] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è stato il Suo neurologo a suggerirLe di sospendere la terapia?
Comunque dopo dieci anni senza crisi è corretto iniziare a sospendere il farmaco.
In ogni caso ha fatto bene a dimezzare prima la dose.
Le vertigini potrebbero essere dovute all'ansia da sospensione.
Se dovessero persistere contatti il neurologo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#22] dopo  
Utente 131XXX

Si è stato il neurologo Vivenza Carlo di Verona che esercita privatamente.

In realtà lui ha detto di sospendere in tronco ma io non l'ho ascoltato e penso di prendere 1/2 dose ancora per 2 o 3 giorni....

[#23] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non facciamo nomi on line, non è corretto per la privacy degli assenti.
In ogni caso condivido sia il consiglio della sospensione del farmaco da parte del Suo neurologo che la Sua decisione di dimezzare la dose per alcuni giorni prima di sospendere il farmaco definitivamente.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#24] dopo  
Utente 131XXX

scusi per il nome.

[#25] dopo  
Utente 131XXX

Oggi provo a non prenderla più. confesso di avere un po' paura.

[#26] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

teoricamente le probabilità sono molto basse, stia sereno.

Dr. Antonio Ferraloro

[#27] dopo  
Utente 131XXX

grazie, le farò sapere.
saluti. Emanuele

[#28] dopo  
Utente 131XXX

Dottore, dovrei fare delle sedute di ipnosi per risolvere un problema compulsivo.
Chi me le fa è un dottore psicologo capo del dipartimento del consultorio della mia città
Mia mamma è preoccupata perché dice che possono esserci controindicazioni con quello che ho avuto in passato.

A me sembra una stupidata e mi vergogno a chiederlo al mio neurologo quindi aproffitto della Sua assistenza online.

[#29] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non ho competenze approfondite in ipnosi, per quello che so ritengo che non ci siano problemi ma chieda al Suo neurologo che La conosce da molto tempo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#30] dopo  
Utente 131XXX

ho seguito il suo consiglio, ma il neurologo ha detto di non farla.
Quando ho chiesto perché, lui ha detto è meglio non andare a smuovere cose eccetera..

Confesso di essere un po' deluso, mi sarebbe piaciuto provarla e magari risolvere il problema compulsivo di cui
https://www.medicitalia.it/consulti/Psicologia/265350/Mi-distruggo-le-dita-dal-nervoso

[#31] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

forse la prudenza non è mai troppa, a ben pensarci forse è meglio evitare.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#32] dopo  
Utente 131XXX

Egregio dottore,

Ma cosa sarebbe potuto succedermi, secondo Lei?

Emanuele

[#33] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

probabilmente non sarebbe successo nulla ma agendo sul pensiero avrebbe potuto attivare determinate aree del cervello e abbassare la soglia epilettogena e proprio ora che ha sospeso la terapia non sarebbe stato il caso di forzare.
Comunque questa è solo un'ipotesi non suffragata da prove certe.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#34] dopo  
Utente 131XXX

Gentile Dr.,
ho fatto oggi un controllo EEG di mia spontanea volontà senza che vi fossero cioè nessun sintomo giustificativo. (ansia a parte naturalmente che perdura da 2 anni ormai ma che ormai ci convivo)


Le leggo il referto:

Attività di fondo ALFA a 10 Hz bilaterale simmetrica reagente all'apertura degli occhi.
Nel corso dell'iperpnea comparsa un isolata SHARP WAVE seguita da ONDA LENTA in regione temporale posteriore destra
SLI senza effetto.



Oggi stesso chiamerò il mio neurologo ma secondo lei cosa vuol dire?
Può essere esito dell' emorragia cerebrale di 10 anni fa o sintomo di qualcosa di nuovo?
Cosa mi consiglia?

[#35] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

con tutti i liniti del consulto a distanza, mi sentirei di tranquillizzarLa in quanto la lieve alterazione, isolata, si rileva nella zona della pregressa emorragia.
Veda comunque cosa Le dice il neurologo che La segue.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#36] dopo  
Utente 131XXX

Gentile Dr. Ferraloro, dopo molti anni forse, spero di essere giunto a una soluzione.
Mi sono ricordato di un ottimo neurologa che mi aveva seguito in fase riabilitativa. Molto onesta e molto brava tanto che è ricercatrice e ha pubblicato e insegnato in molte università estere: Israele, USA, Inghilterra.
Si ricordava di me ma mi ha visitato per 2 ore. Le ho portato 1kg circa di carteggio tra EEG e RMN. E ha letto tutto molto scrupolosamente. Mi ha fatto un referto e suggerito una terapia.

Le allego il referto togliendo nome e indicazioni personali.

Visita neurologica sig. omissis

Gentil.mo Collega, rivedo il suo assistito dopo 14 anni dall'evento cerebrale per il quale l'avevo seguito in fase neuro-riabilitativa. L'evoluzione, gli obiettivi raggiunti e la qualità della vita che conduce non possono che rallegrarci.
Il sig. Omissis ha chiesto di essere visitato perché negli ultimi 3 anni ha manifestato una serie di episodi di natura non sicuramente univoca per i quali abbiamo a lungo dibattuto e dettagliatamente ricostruito le caratteristiche.
Alcuni episodi riferiti sembrano essere di fatto corrispondenti a degli attacchi di panico classici; altri (senso di ottundimento transitorio che scompare se riesce ad addormentarsi) sembrano avere caratteristiche emicraniche (il padre in gioventu soffriva di emicrania invalidante); un episodio potrebbe addirittura configurarsi come stato di male emicranico (nell'arco di tre ore circa ha presentato uno scotoma altitudinale superiore in campo visivo dx , seguito da forte cefalea, seguita da scotoma scintillante in visione centrale seguito da due episodi di parestesie all'arto superiore sinistro . Infine un anno fa e un mese fa sembra aver manifestato due episodi brevi che da come vengono descritti sembrano due assenze.
La RMN cerebrale appena eseguita mostra solo la pregressa lesione poro-encefalica in corrispondenza della sede che 14 anni fa aveva sanguinato. gli EEG (me ne sono stati presentati numerosi dal 2010 a oggi) mostrano a volte una punta isolata o comunque 2-3 punte sporadiche nel medesimo tracciato. A volte solo piccoli rallentamenti Theta in corrispondenza della cicatrice temporale dx ma mai alterazioni di tipo irritativo.
Il sig. omissis appare chiaramente in ansia sia come stile comunicativo sia come tematiche espresse ma è già in cura da uno psicologo con cui sta conducendo un processo di rassicurazione. Assume dello Xanax al bisogno tennedolo stabilmente con se per timore di accusare altri attacchi di panico. Va non trascurato cha anche la madre ha una tendenza spiccata all'ansia.

Tutto ciò considerato, suggerirei di prescrivere 25mg di lamotrigina la sera, eventualmente aumentabili a 50 mg tra un mese se necessario in quanto tale farmaco ha la proprietà di una azione anticomiziale ma anche antiemicranica e agisce anche come stabilizzatore del tono dell'umore e dell' ansia.
Tra 3-4 mesi rivedrei volentieri il paziente.

---------------------------------------
Ho ritenuto giusto farLe avere la lettera. Cosa ne pensa?

[#37] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

concordo perfettamente con quanto detto dalla neurologa in questione che ha l'indubbio vantaggio di averLa visitata e di avere visionato direttamente gli esami diagnostici effettuati.
Vedo che avevo bene interpretato a distanza l'esito dell'ultimo EEG.
Concordo anche sul farmaco prescritto perchè, oltre l'attività antiepilettica, di prevenzione dell'emicrania e sull'umore, è spesso efficace anche sulle aure emicraniche (scotoma scintillante e parestesie all'arto superiore sx).

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#38] dopo  
Utente 131XXX

Buongiorno dr. Ferraloro,
solo per aggiornarla e forse chiudere definitivamente un percorso le allego l'ultima lettera della mia neurologa A.M.

Controllo Neurologico Sig. omissis 34 anni

Gentilissimo Dr. omissis , per rassicurare definitivamente il Suo assistito abbiamo programmato un EEG con polisonnografia, tuttavia il tracciato non appare utile allo scopo in quanto ha effettuato solo la Fase 1 del sonno. Non ritengo necessario ripetere questo tracciato visto che comunque il tracciato di base è buono e che la fase 1 (per quanto limitativa) non ha mostrato attivazioni di sorta.
Ho ribadito al sig. omissis che la presenza di una modesta attività critica con un EEG nei limiti non controindica una vita assolutametne nella norma per quanto si può aspirare alla sua età. Manterrei per un anno lamotrigina (75mg). Se non vi saranno manifestazioni riferibili a comizialità, anche lieve, tra un anno si potrà scendere a 50 mg per i successivi 2-3 anni. Poi valuteremo
Cordialmente ecc ecc

[#39] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

mi fa piacere apprendere degli ulteriori miglioramenti che probabilmente la porteranno alla riduzione della lamotrigina.
Conduca una vita normale e stia sereno.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#40] dopo  
Utente 131XXX

caro dottor Ferraloro
Io sto lavorando molto, è un periodo molto intenso. Assumo 75 mg di lamictal la sera, e ho tolto quasi completamente l'assunzione di caffeina da caffe. Qualche volta l'assumo da cocacola o redbull ma molto molto
raramente.
Mi è capitato 2 o 3 volte ormai una cosa strana che magari non rileva per nulla ma che preferisco comunque raccontare.
Dura secondo me meno di 2 /3 secondi e mi capita durante il sonno.
É caratterizzato da una sensazione di tensione accompagnato dalla cosciente sensazione che stia per finire e in effetti finisce in poco, pochissimo tempo. Descriverei il tutto come un intenso sospiro( con inspirazione rapida attraverso la sola bocca) che fa tremare le labbra e forse le mascelle e credo contrarre i denti . 1 attimo. Fine. Poi mi sveglio.
É capitato 2 o 3 volte ormai.
Non darei alla cosa alcun rilievo patologico se non fosse per i miei trascorsi.
Durante l'evento non solo sono cosciente ma mi si apre anche una finestra di ricordi e la sensazione che quella sensazione sia ricorrente.

[#41] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è difficile dire se il breve disturbo che riferisce possa essere considerato patologico o meno, nel dubbio un approfondimento diagnostico è consigliabile.
Una polisonnografia o un EEG in sonno potrebbe essere utile.
Veda cosa ne pensa il neurologo che La segue.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro