x

x

Lei cosa mi consiglia ,una terapia o magari di ripetere la risonanza

Salve dottore ho 38 anni e tre anni fa dopo forti mal di testa ho eseguito una risonanza senza contrasto ed un elettroincefalogramma e di seguito una visita neurolgica.Il risultato e stato un iperattività celebrale e diagnosticata una cefalea con aurea.Ultimamente ho avuto pochi episodi di cefalea ma ho altri sintomi come un fastidio vicino a cellulari,anche se nella stessa stanza,sento come un effetto calamita sul lato sx temporale ed in piu ho delle fitte improvvise che durano pochi secondi (le ultime piu frequenti nel periodo premestruale).La cosa che mi fa piu paura e quell'effetto calamita fastidiosissimo che scompare se spegnamo tutti i cellulari nella stanza.lei cosa mi consiglia ,una terapia o magari di ripetere la risonanza?grazie
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 71,1k 2,2k 23
Gentile Utente,

potrebbe copiarmi i referti della RM encefalica e dell'EEG? Grazie.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore della celere risposta le copio i referti come leggo:
Esame RM encefalo
tecnica:sequenze di pulsazione per immagini T1 pesate sui piani sagittali ed assiali,T2 pesate sui piani assiali FLAIT T2 sui piani coronali
Risultati:non sono apprezabili alterazioni di segnale di significato patologico a carico dei tessuti dell'encefalo.
IV ventricolo di morfologia regolare ed in sede.
Il sistema ventricolare sovratentoriale ,che è in asse rispetto alla linea mediana,presenta asimmetria morfologia per prevalenza del ventricolo laterla dx.
Normale visualizzazione degli spazi subaracnoidei del mantello.
Ghiandola pituitaria,di morfologia globosa,volumetricamente ai limiti superiori della norma.
Conclusioni:lesame Rm non evidenzia la presenza di lesioni celebrali focali
EEG:
Commenti:tracciato caratterizzato nei rari tratti non desincronizzati da un attività di fondo a 11-12 c/s ipovoltata,scarsamente rappresentata perchè frammista ad abbondate attività rapida di origine muscolare sulle regioni anteriori e a ritmo beta diffuso di probabile origine farmacologica.
L'iperpnea,eseguita per 4 minuti ,non modifica sostanzialmente il tracciato.
Conclusioni:EEG mostrante scarsa rappresentazione dell'attività alfa che appare sostituita da attività rapida diffusa.
Grazie x la disponibilità
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 71,1k 2,2k 23
Gentile Utente,

la RM encefalica è nella norma, anche l'EEG non presenta alterazioni focali ma una attività rapida diffusa che non è specifica e che spesso non ha significato patologico.
Evidentemente Lei è ipersensibile alle radiazioni emesse dai cellulari. In questi casi non esiste una terapia specifica, si potrebbe provare con gli ansiolitici o con gli SSRI ma ne parli col Suo neurologo per vedere cosa Le consiglia.

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
grazie dottore gia mi sento più tranquilla ,molto gentile,buon lavoro
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 71,1k 2,2k 23
Gentile Utente,

mi fa piacere che l'abbia tranquillizzata ma non vorrei che per questo non si facesse seguire da un neurologo, una cosa è il consiglio che posso darLe on line ed un'altra è la visita diretta che resta sempre insostituibile.

Buon fine settimana

Cefalea è il termine che descrive tutte le diverse forme di mal di testa: sintomi, cause, diagnosi e terapie possibili per le cefalee primarie e secondarie.

Leggi tutto