x

x

Assumere limbitryl prima di risonanza magnetica con contrasto

Da anni soffro di emicranee con e senza aura, e di discopatie alle vertebre cervicali dalla C3 alla C5 e con radiocolopatie dalla C5 alla C7 con parestesia dell'arto superiore destro con ridotte funzionalità (formicolio). Ultimamente oltre alle emicranee si associano episodi di "scosse come elettriche" che si propagano a ramo bilateralmente senza perdita di coscenza ma con attimi di stordimento. Le visite neurologiche non danno esiti di problemi a livello neurologico. Mi hanno quindi consigliato, dati i miei disturbi ormonali, e ad un evidente aumento di peso, dopo la sospensione della pillola concezionale (in pochi mesi quasi 20 chili) di effettuare un RMN con contrasto all'encefalo con studio dell'ipofisi.
La terapia che la mia neurologa mi ha consigliato fino alla prossima visita è a base di limbitryl e di gapapentin da associare eventualmente ad altri farmici per i momenti di emicranea molto forte con disturbi visivi, sonori e di nausea.

E' possibile effettuare la RMN con contrasto assumendo i farmaci? Oltre alle analisi di Creatinina richiesti?

Suggerite ulteriori indagini? I neurochirurgi non si espongono fino a quando un ernia non esca dalle vertebre e l ultima RMN al collo risale ormai al 2009.

[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 71,1k 2,2k 23
Gentile Utente,

può effettuare la RM encefalica durante l'assunzione dei farmaci menzionati. E' ovvio che il prelievo del sangue per le analisi deve farlo a digiuno, farmaci compresi.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro