Cefalee e giramenti

Buongiorno,vi scrivo per chieder un consiglio a voi dottori anche se penso sia più difficile non potendo visitare il soggetto(me in questo caso).
Ormai saranno un 5 settimane che ho continui giramenti e instabilità. Tutto è cominciato una mattina all'improvviso,di punto in bianco. Proprio in quella mattina ho eseguito gli esami del sangue e avevo attribuito la causa a questi,essendo io molto sensibile come persona e all'ago. Il giorno dopo sono continuati questi giramenti. e questo per piu di una settimana. Continui giramenti e senso di instabilità tanto da non riuscire ad andare a lavorare.Sono andata dal mio medico curante che mi ha visitata e dignosticato uno stato d'ansia e stress accumulato.Mi ha prescritto Debrum perchè mi aiuti un pò a rilassarmi. I giramenti non passano e decido una settimana dopo di andare al pronto soccorso ..mi fanno gli esami del sangue(tutti apposto),mi mandano a far la visita dall'ottorino pensando sia labirintite ma negativo,mi mandano in neurologia e la dottoressa dice che,visitandomi,non nota nulla e conclude la visita dicendomi che anche secodo lei,come il mio medico,si tratta di semplice cefalea associata a giramenti dovuta appunto a stress. Preciso che questi giramenti e questa instabilità sono spesso associati a un forte peso nella testa e alla nuca e dolori al collo. La neurologa mi prescive una tac cerebrale e i raggi alla cervicale da fare solo se proprio i sintomi non passano anche se secondo lei non serveirebbero.Inoltre mi prescrive Vertiserc da prendere 1 pastiglia due volte al giorno per 7 giorni e ½ pastiglie 2 volte al giorno per altri 7 giorni.Sinceramente non mi ha giovato nulla questa cura. Nel frattempo sono pronti gli esami del sagnue fatti in precedenza e risultano tutti apposto. Ad oggi ho ancora questi giramenti molto fastidiosi. A questo punto farò la tac e i raggi .Nel frattempo chiedo a voi,cosa potrebbe essere?perchè sinceramente comincio a esser molto preccupata.
Vi ringrazio molto
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

persiste anche la cefalea? Dove è localizzata?

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
no,non è sempre presente e associata ai giramenti.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

un'ipotesi potrebbe essere quella della cefalea di tipo tensivo ma occorre una visita neurologica, qualora i sintomi persistano, per una diagnosi corretta ed un'adeguata terapia.
Se vuole, prò farmi sapere l'esito degli esami strumentali che Le hanno prescritto.

Cordiali saluti
[#4]
Dr. Edoardo Bernkopf Dentista, Gnatologo, Esperto in medicina del sonno 5,5k 188 26
Gentile Signora, poiché il suo problema persiste nonstante abbia già consultato gli specialisti del caso, se nulla emergerà dagli esami programmati, le suggerirei di non trascurare l'ipotesi che il suo problema derivi da una cattiva masticazione.
Vertigini, cefalea e cervicalgia sono tutti e tre sintomi spesso associati a disfunzioni dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) , a loro volta spesso legate a malocclusione dentaria.
Dia un'occhiata all'articolo qui linkato, e veda se descrive il suo caso.

www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf

( attendere con pazienza quando si vuole aprire questo link: è molto pesante)

Cordiali saluti ed auguri. Edoardo Bernkopf

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#5]
dopo
Utente
Utente
Inefetti non dico di masticazione ma io da anni ho problemi di bruxismo. non dico ogni notte ma quasi digrigno i denti mentre dormo. e questo già da un pò di anni e non mi sono mai rivolta a nessuno per questo motivo e non ho mai preso precauzioni. potrebbe essere anche questa la causa? anche se il tutto lo sento partire dalla testa? Grazie
[#6]
Dr. Edoardo Bernkopf Dentista, Gnatologo, Esperto in medicina del sonno 5,5k 188 26
La bocca é nella testa, e il condilo mandibolare arriva a pochi millimetri dall'orecchio, che sovraintende anche all'equilibrio e che, se va in tilt, può generare vertigini. Per questo anche nella letteratura scientifica si legge che , quando un sintomno (la vertigine in particolare) attribuito all'orecchio non trova spiegazioni in ambito ORL, è opportuno guardare anche all'Articolazione Temporo Mandiobolare.
Aggiungo che non é sempre facile diagnosticare se una cefalea é di tipo tensivo, cioé primaria(senza causa conosciuta) o se é secondaria a problemi della bocca e dei denti, amplificati eventualmente dall'insorgenza di bruxismo.
Cordiali saluti ed auguri

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test