Utente 524XXX
Egregi Dottori,
sono un ragazzo di 21 anni e come da oggetto, da 4 giorni masturbarmi (sia completamente che non), mi provoca forti mal di testa che si protraggono per 12-18 ore calando di intensità con il passare del tempo. La zona interessata inizialmente è quella laterale a partire dall'orecchio e un pò la parte superiore sempre in corrispondenza dell'orecchio(sia a destra che sinistra), poi si estende spostandosi fino a tutta la parte posteriore della testa nn interessando più però la parte superiore. E' una cosa inedita per me nonostante io soffra comunque di forti mal di testa anticipati da aura che interessa l'occhio sinistro e che per le ricerche che ho effettuato dovrebbe trattarsi degli "spettri di fortificazione" (scusate se dico qualche cavolata ma internet è un grande calderone di informazioni che nn sempre son veritiere e se comprese male creano più danni che vantaggi). Per quanto riguarda i mal di testa che ormai compaiono una/due volte al mese(solitamente in giorni adiacenti) di intensità anche piuttosto violenta (causandomi anche nausea a volte seguita da vomito), ho prenotato già una visita (ben sei mesi fa e sarà eseguita tra all'incirca due settimane) al centro cefalee della mia città sperando che mi diano una risposta. Espongo anche questo problema perchè nn so se in realtà le due cose (mal di testa con aura e mal di testa post-masturbazione) siano correlate. Come detto, l'aura, ovvero il disturbo visivo che prima fa comparire una patina che definirei acquosa che si ingrandisce, si manifesta prevalentamente sull'occhio sinistro, e una volta scomparsa, il campo visivo diminuisce e scoppia il dolore che parte dalla tempia destra fino in corrispondenza dell'orecchio. Da un pò di tempo, stranamente, l'aura si manifesta, sempre nella stessa modalità, sull'occhio destro e il dolore invece a sinistra.
Di solito assumo un moment (prima prendevo aulin) ma ho notato che la cura migliore è assoluto riposo (se possibile una dormita) in luoghi bui e silenziosi. Ritornando invece all'oggetto del consulto come detto, il problema è poco che si è evidenziato. Non so se utile ma due sere prima che questo problema si manifestasse ho seguito una esibizione musicale live hard-rock in un locale dove, vi lascio immaginare, la musica era ad un volume ben oltre quello consentito e sopportabile. Aggiungo che ho bevuto una birra media (40 cc) ed un bicchierino di tequila. Il giorno dopo con sole 4 ore di riposo mi sono svegliato con un forte mal di testa che onestamente ho preso sottogamba perchè l'ho creduto dovuto a quel poco di alcool che ho bevuto e alle poche ore di sonno che avevo fatto (quindi nn ho preso nessun medicinale a parte mezza compressa di enapren da 5 mg e una compressa di lanoxin 0,125 mg obbligatorie poichè ho una insufficienza sia della valvola aortica che mitralica, quest'ultima più lieve). Non contento sono stato fuori casa con questo mal di testa persistente e senza riposarmi dalla ore 9 alle ore 18:30. Scusate se ho raccontato praticamente due giorni della mia vita e se mi sono dilungato ma volevo offrirvi maggiori particolari che potrebbero aiutarvi a capire il problema o per lo meno ad escludere e circostanziare la risposta.
Cordiali saluti e grazie in anticipo

Gaetano

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

la migliore valutazione sara' quella del centro delle cefalee che dovra' fare a breve.
E' possibile che durante l'attivita' masturbatoria si possa creare qualche fenomeno ipertensivo responsabile di questo nuovo quadro clinico.

In virtu' anche della sua condizione cardiologica attuale, farei una valutazione cardiologica con Holter pressorio.

Cordiali Saluti
Dr. F.S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://wa.me/3908251881139

[#2]  
Dr. Marco Trucco

24% attività
4% attualità
12% socialità
PIETRA LIGURE (SV)
IMPERIA (IM)
ALASSIO (SV)
LOANO (SV)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
Gent. mo Utente,
la diagnosi della cefalea di base, che credo verrà confermata dai Colleghi del Centro Cefalee di Bari (uno dei più validi d'Italia) è molto verosimilmente quella di emicrania con aura oftalmica. A questo proposito la citazione del disturbo visivo come "spettri di fortificazione" non è affatto una "cavolata", anzi meriterebbe un complimento anche se venisse da un medico specialista, perché si tratta di un termine tecnico usato appunto per descrivere alcuni disturbi visivi dell'aura emicranica oftalmica.
La cefalea da masturbazione rientra invece in un altro capitolo delle cefalee primarie ed è analoga alla cefalea "coitale". Tali cefalee da stimolo fisico (esiste anche quella da tosse e quella da sforzo) possono essere presenti in soggetti che soffrono di emicrania o cefalea tensiva. Ovviamente per confermare la diagnosi di una cefalea primaria devono essere escluse tutte le possibili cause di secondarietà e questo è uno dei compiti del Centro Cefalee a cui si rivolgerà a breve.
Una crisi di cefalea in un soggetto emicranico dopo essere stato in un locale rumoroso e aver perso parecchie ore di sonno (la quantità di alcool per un maschio giovane non è a mio parere eccessiva) è praticamente inevitabile in quanto tali stimoli sono fattori scatenanti della cefalea ben noti.
L'Holter pressorio è senz'altro indicato.
Molto cordialmente
Dr. Marco Trucco
Dott. Marco Trucco
Specialista in Neurologia e Neurofisiologia Clinica
www.marcotrucco.it