Utente 208XXX
Salve. Sono un uomo di 36 anni. Soffro da 2 mesi e mezzo di giramenti di testa. Non saprei descriverli con precisione perchè più che vedere gli oggetti che mi girano attorno è più una sensazione di sbandamento. Ho fatto le analisi del snague e delle urine che sono risultate buone. Misurata la pressione più volte, dal medico risulta sempre 140 mentre negli altri posti risulta tra i 125/130 e la minima sui 78/80 Ho fatto da poco una visita dall'otorino che mi ha fatto fare alcuni esercizi cn gli occhi chiusi e ogni volta che mi chiedeva se mi girasse la testa la mia risposta era negativa. Mi ha prescritto le pillole vertisec da prendere solo in caso dovessi avere i giramenti di testa perchè per il medico ero in fase di guariggione. Dopo 2 giorni dalla visita ho avuto un forte giramento di testa accompagnato da mal di testa e senso di vomito. Ho preso il vertisec che non mi ha calmato niente e dopo 6 ore ho preso un oki che mi ha calmato il mal di testa e anche la sensazione di vomito ma i giramenti di testa erano rimasti anche se lievi e ho contattato il medico otornino che mi disse di iniziare la cura col vertisec che ho fatto per 10 giorni. Il problema è che mi ritrovo tutti i giorni con questi giramenti di testa che avverto con i movimenti del corpo in generale ad esempio quando mi volto da un lato all'altro ma non è una regola fissa. Se sto steso o fermo infatti non sento nessun giramento di testa anche se avverto di non stare benissimo. Tempo fa ho fatto pure una visita oculistica come potete vedere anche da un mio vecchio post in questo forum per un dolore ad un occhio, quindi escluderei problemi alla vista. Mi sento i muscoli del collo indolensiti e da pochi giorni ho dolori taglienti per qualche secondo sotto l'orecchio destro e sul capo sempre lato destro. Ho dolori alcune volte anche alla nuca, all'attaccatura dei muscoli in pratica. Sto facendo esercizi per la cervicale ma non trovo nessun sollievo. Sto molto tempo davanti al pc con una postura sicuramente bagliata e mi corico tardi anche se in questo periodo sto cercando di migliorare questo atteggiamento sbagliato e comunque non so quanto questo posso unfluire sui giramenti di testa. Vorrei sapere se è meglio fare una visita più adeguata e magari qualche analisi più mirata. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Massimo Muciaccia

28% attività
12% attualità
12% socialità
BARLETTA (BT)
MODUGNO (BA)
CONVERSANO (BA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Caro utente,
consiglierei una visita neurologica ed una eventuale RM encefalo+ rachide cervicale.
Cordiali saluti.
DOTT. MASSIMO MUCIACCIA
SPECIALISTA IN NEUROLOGIA
ASL BAT - ASL BARI

[#2] dopo  
Utente 208XXX

Grazie Dottore
Quindi lei crede che possa essere la cervicale? Perchè io ho sempre pensato che le orecchie non centravano molto.... E in questo caso la RM all'encefalo per cosa si fa?
grazie mille

[#3] dopo  
Utente 208XXX

Aggiornamento:
Sono appena tornato dal otorino che mi ha detto di continuare per tre giorni il vertisec a giorni alterni e di provvedere per un bite visto che ho un leggero click alla mandibola. Per conto mio però ho già prenotato una visita dal neurologo.

[#4] dopo  
Dr. Massimo Muciaccia

28% attività
12% attualità
12% socialità
BARLETTA (BT)
MODUGNO (BA)
CONVERSANO (BA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Caro utente,

mi faccia sapere l'esito della visita neurologica.
Segua inoltre i consigli dal collega Otorinolaringoiatra.
Tantissimi saluti.
DOTT. MASSIMO MUCIACCIA
SPECIALISTA IN NEUROLOGIA
ASL BAT - ASL BARI

[#5] dopo  
Utente 208XXX

Salve
Oggi ho fatto la visita dal neurologo.
Mi ha consigliato di fare una risonanza all'encefalo e alla cervicale e di fare delle analisi del sangue per la tiroide.
In più mi ha prescritto una cura con 5 goccie dopo pranzo di cipralex e 7 gocce dopo cena di tranquirit (questo non riesco a leggerlo ma credo sia scritto così).
Cosa ne pensa della cura con gli ansiolitici senza vedere prima i risultati della risonanza e delle analisi della tiroide?
Grazie

[#6] dopo  
Dr. Massimo Muciaccia

28% attività
12% attualità
12% socialità
BARLETTA (BT)
MODUGNO (BA)
CONVERSANO (BA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Caro utente,

i farmaci prescritti sono utili per trattare ansia e somatizzazioni. Infatti frequentemente le vertigini si associano a disturbi d'ansia e tensione dei muscoli paravertebrali. Pertanto segua con fiducia la terapia consigliata. Mi faccia sapere l'esito degli accertamenti richiesti.
Tantissimi saluti.
DOTT. MASSIMO MUCIACCIA
SPECIALISTA IN NEUROLOGIA
ASL BAT - ASL BARI

[#7] dopo  
Utente 208XXX

Salve
Ho iniziato da 2 giorni la cura con gli ansilolitici e la prossima settimana farò la risonanza all'encefalo. Non ho ancora nulla da dire al riguardo ma vorrei dei chiarimenti:
In caso dovrei avere mal di testa come mi capita una volta ogni tanto, posso prendere un oki all'occorrenza o dovrei evitare per via delle gocce che prendo?
Gli ansioliti portano a tenere calma una persona, ciò significa che devo stare attento a cosa faccio? Dovrei rimanere calmo, o posso fare comunque la mia vita normale (anche sessualmente parlando)?
Ad esempio la sera dopo cena devo prendere 7 gocce di tranquirit, ma se devo uscire per una serata con amici è meglio prenderli quando torno e vado a letto o prenderli comunque dopo cena e uscire poi con gli amici? grazie

[#8] dopo  
Dr. Massimo Muciaccia

28% attività
12% attualità
12% socialità
BARLETTA (BT)
MODUGNO (BA)
CONVERSANO (BA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Caro utente,

1) non vi sono particolari interazioni tra Oki ed i farmaci che sta assumendo. 2)Gli ansiolitici a basso dosaggio non provocano in genere sonnolenza, ma questo è un dato che varia da persona a persona. 3)Può svolgere la sua vita normalmente 4) Obbligo di essere calmi? A mio avviso è un dovere civile, morale e spirituale (sto scherzando...). 5) E' meglio prendere il Tranquirit prima del sonno, ovvero al ritorno dall'uscita con gli amici.

Tantissimi saluti.
DOTT. MASSIMO MUCIACCIA
SPECIALISTA IN NEUROLOGIA
ASL BAT - ASL BARI

[#9] dopo  
Utente 208XXX

Grazie Dottore :)

[#10] dopo  
Utente 208XXX

Salve
Sto iniziando ad avere problemi e leggendo gli effetti indesiderati delle gocce che prendo, potrebbero essere proprio queste.
Sbadiglio tutta la giornata, ho sonno, ieri ho avuto un forte mal di testa, anche oggi ma più lieve e non ho più appetito.
Cosa dovrei fare? Può essere che non vanno bene per me?

Grazie mille!

[#11] dopo  
Dr. Massimo Muciaccia

28% attività
12% attualità
12% socialità
BARLETTA (BT)
MODUGNO (BA)
CONVERSANO (BA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Caro utente,

molti medicinali possono determinare, all'inizio del trattamento, qualche lieve effetto collaterale che generalmente scompare proseguendo la cura. Consiglierei di insistere per qualche altro giorno ed eventualmente richiedere una nuova visita del suo neurologo di fiducia. Infatti non è possibile seguire o modificare le terapie online, senza visita e colloquio diretto.
Tantissimi saluti.
DOTT. MASSIMO MUCIACCIA
SPECIALISTA IN NEUROLOGIA
ASL BAT - ASL BARI

[#12] dopo  
Utente 208XXX

Salve
Sono un bel po' preoccupato. E' da una settimana che ho il referto della risonanza ma non ho avuto il coraggio di fare ricerche e di scrivere qui il risultato anche se i medici che ho sentito mi hanno detto di stare tranquillo. Riporto qui il referto prendendo un po' di coraggio anche se devo rifare la risonanza a breve con il mezzo di contrasto.

L'indagine è stata eseguita con tecnica SE e FLAIR mediante scansioni sagittali, coronali ed assiali dipendenti dal T1 e dalla T2 e dalla DP.

In regione fronto-insulare sinistra, a disposizione verosimilmente corticale, si rileva la presenza di una formazione tondeggiante delle dimensioni di circa 5 mm caratterizzata da iperintensità nelle immagini T2 dipendenti e da ipointensità in quelle T1 dipendenti.
La suddetta area appare ipontensa nelle immagini FLAIR, con minima reazione gliotica perilesionale. Il suddetto rilievo di non univoca interpretazione diagnostica (lesione amartomatosa? Altro?), necessita di follow up a breve distanza con somministrazione di MDC.
Normale il sistema ventricolare.
Regolare rappresentazione degli spazi subaracnoidei della base e della convessità.
In asse le strutture della linea mediana.

Questo è il risultato. Sono un bel po' spaventato. Ho già prenotato la risonanza con MDC per la settimana prossima anche se il radiologo mi aveva detto che potevo pure aspettare un mese ma sinceramente non ce la faccio...

Grazie

[#13] dopo  
Dr. Massimo Muciaccia

28% attività
12% attualità
12% socialità
BARLETTA (BT)
MODUGNO (BA)
CONVERSANO (BA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Caro utente,
in primo luogo allontani la preoccupazione!
Infatti gli amartomi sono piccole formazioni di natura benigna, presenti spesso sin dalla nascita. Utile senza dubbio la RM con mdc ed una visita di controllo dal suo neurologo.
Sia sereno e fiducioso!
Cordiali saluti.
DOTT. MASSIMO MUCIACCIA
SPECIALISTA IN NEUROLOGIA
ASL BAT - ASL BARI

[#14] dopo  
Utente 208XXX

Salve
Riporto l'esito della risonanza con MDC

Dopo la somministrazione di MDC, non si rilevano aree di impregnazione patologica in sede sopra e sottotentoriale.
Immodificata per caretteristiche intensitometriche la lesione precedentemente rilevata in sede fronte insulare sinistra.
Appare per tanto necessario follow-up a distanza di tempo (4 - 6 mesi) e correlazione clinica.

Mi sento un po' più tranquillo anche se ancora non ho parlato con la dottoressa per capire meglio questo risultato. Alla fine non si sa ancora questa lesione che cos'è? Resto sempre comunque un po' preoccupato. Cosa si intende per correlazione clinica? Che potrebbero darmi qualche cura da fare per vedere come va a finire passati i 4 - 6 mesi? Ma può essere che i giramenti di testa siano causati da questa lesione? Devo ancora fare la risonanza alla cervicale poi vediamco come procede la cosa.
Grazie mille.

[#15] dopo  
Dr. Massimo Muciaccia

28% attività
12% attualità
12% socialità
BARLETTA (BT)
MODUGNO (BA)
CONVERSANO (BA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Caro utente,

segua i consigli del neuroradiologo e ripeta l'esame dopo 4-6 mesi. Per quanto riguarda la terapia delle vertigini si possono utilizzare alcuni specifici medicinali antivertiginosi. Richieda pertanto una nuova visita neurologica.

Tantissimi saluti.
DOTT. MASSIMO MUCIACCIA
SPECIALISTA IN NEUROLOGIA
ASL BAT - ASL BARI

[#16] dopo  
Utente 208XXX

Si ovviamente ripeterò l'esame diopo 4-6 mesi...mi chiedevo solamente perchè è così complicato capire di che lesione si tratti. Tutto qui.
Grazie Dottore.

[#17] dopo  
Dr. Massimo Muciaccia

28% attività
12% attualità
12% socialità
BARLETTA (BT)
MODUGNO (BA)
CONVERSANO (BA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Caro utente,

a livello del sistema nervoso anche le formazioni di natura benigna possono dare qualche problema se tendono ad aumentare di dimensioni. Per questo è stata richiesta una RM di controllo tra 4-6 mesi. Tuttavia verosimilmente non si osserveranno variazioni di forma o volume, e questo tranquillizzerà tutti (Lei ed i suoi medici).
Cordiali saluti ed auguri.
DOTT. MASSIMO MUCIACCIA
SPECIALISTA IN NEUROLOGIA
ASL BAT - ASL BARI

[#18] dopo  
Utente 208XXX

Salve. Oggi ho preso i risultati della risonanza alla cervicale.

L'indagine è stata eseguita con tecnica SE e TSE mediante scansioni assiali e sagittali dipendenti dal T1 e dalla T2.

Esame in parte limitato dai movimenti del paziente (ma io non mi sono mosso per niente)
Segni di inversione della fisiologica lordosi cervicale.
Minima protusione ad ampio raggio del margine posteriore dell'anello fibroso C6-C7 che contatta l'astuccio durale, senza peraltro significative impronte sulle strutture nervose endocanalari.
Il disco intersomatico C4-C5, appare ridotto di spessore ed ipointenso per fenomeni di disidratazione.
Non si documentano immagini sicuramente attribuibili ad aree di alterato segnale nel contesto del parenchima midollare.

A breve vado dalla mia neurologa per fare il punto della situazione. Devo dire che sto passando dei giorni con quasi totale assenza dei giramenti di testa. Solo ieri mi sono tornati come i giorni precedenti, ma oggi ne ho pochi. Non so a cosa sono dovuti ma credo ci siano ancora altri possibili esami da valutare...

Grazie

[#19] dopo  
Utente 208XXX

Salve. Non ho più scritto in questo post perchè le cose per fortuna sono andate bene. Ho ripetuto la risonanza dopo 4 mesi ed è risultata buona. La formazione tondeggiante non è cambiata per niente. Adesso devo ripete la risonanza ad agosto. Nel frattempo, già da novembre non ho avuto più i giramenti di testa, tranne qualcosa irrilevante. A fine marzo però dovevo andare dal neurologo per controllo e per portare il referto della risonanza visto che erano passati 4 mesi, ma il mio neurologo non c'era. Era in ferie e sarebbe rientrato a metà aprile. Allora visto che mi sentivo benissimo, ho pensato di non andarci più e di diminuire le gocce di ciprialex e tranquirit da solo, tanto ne prendevo poco. Così circa ogni settimana diminuivo di una goccia ed è andato tutto bene. Solo che quando sono arrivato a una goccia o iniziato ad avere di nuovo i giramenti di testa, così ho prolungato un po' la settimana e ora ho smesso ma da circa 5 giorni ho giramenti di testa. Forse non come prima ma comunque ci sono. Vi chiedo se è possibile che mi siano tornati perchè ho smesso le gocce o se è un caso e magari le gocce non hanno mai fatto niente e magari i giramenti di testa erano dovuti alle orecchie, tipo sindrome di meniere e che quindi ora mi si sia ripresentata di nuovo!!!?

Grazie

[#20] dopo  
Dr. Massimo Muciaccia

28% attività
12% attualità
12% socialità
BARLETTA (BT)
MODUGNO (BA)
CONVERSANO (BA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Caro utente,

probabilmente le vertigini sono correlate con l'ansia. Tuttavia non è possibile esprimere un parere attendibile senza esame obiettivo e diretta valutazione delle indagini strumentali. Richieda pertanto una visita neurologica di controllo.
Tantissimi saluti ed auguri.
DOTT. MASSIMO MUCIACCIA
SPECIALISTA IN NEUROLOGIA
ASL BAT - ASL BARI

[#21] dopo  
Utente 208XXX

Grazie Dottore per la risposta veloce. Si se continuo ad averli andrò a fare una visita. Comunque non mi sento particolarmente ansioso adesso. Mi sento bene. Il periodo più brutto è stato quando non si sapeva ancora cosa fosse quello che era uscito nella risonanza e aggiungo anche che i giramenti di testa ce li ho se mi muovo, ad esempio se sposto la testa o se mi alzo di scatto o altri movimenti, per questo pensavo le orecchie. Da fermo non avverto quasi niente di anomalo.

Grazie. Saluti anche a lei.

[#22] dopo  
Utente 208XXX

Salve
Circa 10 giorni fa sono andato da un'altro neurologo. Devo dire che almeno un 3 giorni prima della visita le vertigini erano diminuite. Comunque la dottoressa mi ha prescritto non le solite gocce che mi aveva prescritto la dottoressa precedente ma le LAROXYL. Dice che le cipralex e le tranquirit sono un po' più "forti" e visto che soffro spesso di mal di testa mi ha prescritto queste. Ho iniziato con una settimana a 3 gocce prima di coricarmi e ora sono con 5 goccie sempre da prendere prima di andare a letto. fino alla prossima visita che è tra 2 mesi. Devo dire che ho ancora i giramenti di testa. Non per tutta la giornata ma mi capitano ancora...mentre con la cura precedente già dopo 10 giorni stavo meglio. Con queste sembra che mi sento più ansioso e confuso. Magari devono solo fare effetto e devo solo attendere. Mi chiedevo se questa cura vi sembra buona e se il laroxyl potrebbe avere lo stesso effetto che hanno avuto il cipralex e il tranquierit e se era meglio tornare alla cura che aveva dato risultati.
La confusione può essere un effetto collaterale. Anche con cipralex e tranquirit o avuto dei problemi all'inizio della cura ma tutti dicevano che sono effetti che scompaiono dopo un po' di tempo. E' la stessa cosa anche con il laroxyl? Sempre se questi sono effetti dovuti al suo utilizzo.

Grazie

[#23] dopo  
Utente 208XXX

Salve
Circa 10 giorni fa sono andato da un'altro neurologo. Devo dire che almeno un 3 giorni prima della visita le vertigini erano diminuite. Comunque la dottoressa mi ha prescritto non le solite gocce che mi aveva prescritto la dottoressa precedente ma le LAROXYL. Dice che le cipralex e le tranquirit sono un po' più "forti" e visto che soffro spesso di mal di testa mi ha prescritto queste. Ho iniziato con una settimana a 3 gocce prima di coricarmi e ora sono con 5 goccie sempre da prendere prima di andare a letto. fino alla prossima visita che è tra 2 mesi. Devo dire che ho ancora i giramenti di testa. Non per tutta la giornata ma mi capitano ancora...mentre con la cura precedente già dopo 10 giorni stavo meglio. Con queste sembra che mi sento più ansioso e confuso. Magari devono solo fare effetto e devo solo attendere. Mi chiedevo se questa cura vi sembra buona e se il laroxyl potrebbe avere lo stesso effetto che hanno avuto il cipralex e il tranquierit e se era meglio tornare alla cura che aveva dato risultati.
La confusione può essere un effetto collaterale. Anche con cipralex e tranquirit o avuto dei problemi all'inizio della cura ma tutti dicevano che sono effetti che scompaiono dopo un po' di tempo. E' la stessa cosa anche con il laroxyl? Sempre se questi sono effetti dovuti al suo utilizzo.

Grazie

[#24] dopo  
Dr. Massimo Muciaccia

28% attività
12% attualità
12% socialità
BARLETTA (BT)
MODUGNO (BA)
CONVERSANO (BA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Caro utente,

Il Laroxyl è un farmaco con molteplici effetti terapeutici, utile per la depressione, l'emicrania, la cefalea tensiva, le somatizzazioni, l'insonnia. Tuttavia non è possibile esprimere un parere sulle terapie senza visita. Consiglierei di attendere almeno 10-15 giorni per valutare il pieno effetto del medicinale e, nel caso di persistenza dei disturbi, richieda una nuova visita dal suo neurologo.
Tantissimi saluti.
DOTT. MASSIMO MUCIACCIA
SPECIALISTA IN NEUROLOGIA
ASL BAT - ASL BARI

[#25] dopo  
Utente 208XXX

Grazie Dottore. Aspetterò altri 15 giorni e vediamo come va. Ovviamente posso prendere l'oki in caso dovessi avere mal di testa o interazione con il lexontan non lo consente? Mi sono dimenticato di chiederlo alla dottoressa.
Ancora grazie.

[#26] dopo  
Utente 208XXX

Salve. Eccomi dopo un anno!!!
Torno a scrivere per chiedere delle spiegazioni se possibile.
Sono quasi 2 mesi che ho smesso di usare il laroxyl. L'ho diminuito togliendo una goccia al mese e tutto sembrava ok. Anche dopo il primo mese di sospensione mi sentivo benissimo e senza alcun effetto. Ora però, a distanza di un mese e mezzo circa, ho di nuovo i soliti giramenti di testa e confusione. In questo periodo ho anche la temperatura sempre a 37, quando la mia temperatura di norma è di 36.5. Ho fatto analisi del sangue, ves ed elettroforesi e delle urine e non è uscito nulla.
Adesso la febbre non la sto misurando più per non fissarmi troppo ma questa febbre è apparsa con i giramenti di testa.
Volevo chiedere se queste vertigini possano essere nuovamente ricondotte all'ansia o meno e se i sintomi possono ritornare dopo che si sospende un farmaco, anche dopo tanto tempo. Il primo mese è passato benissimo senza problemi.
Tra l'altro mi chiedo sempre: Se è ansia, perchè i giramenti di testa ce li ho solo se mi muovo? Non dovrei averli anche da fermo? Questa è una cosa che non ho capito mai.
P.S.
Le risonanze di controllo che sto continuando a fare ogni 6 mesi, sono sempre uguali e non si riscontra nessuna modifica alla lesione trovata anni fa.

Grazie

[#27] dopo  
Utente 208XXX

Salve dottori
Da metà maggio sto avendo dei problemi alle gambe. Continuo sempre ad avere ogni tanto delle micro vertigini ma sono rari rispetto a prima. Il problema più fastidioso è alle gambe. Prima era solo la gamba sinistra. Un fastido che poteva essere associato al nervo sciatico perchè spesso sto seduto molte ore e mi capita di sentire addormentata la parte che poggia suilla sedia e anche la zona del bacino proprio dove inizia la separazione dei glutei. Adesso però il problema è diverso ed è ad entrambe le gambe. Le sento pesanti ed affaticate e ogni tanto o leggeri colpi di dolore ai piedi e dietro al polpaccio o anche all'interno coscia. Seto anche un leggero tremore ogni tanto. Ul timamente sentivo una debolezza generale e quando facevo sforzi con le braccia anche queste tremavano, ora quasi per niente. Aggiungo che sono dimagrito una decina di chili probabilmente per un cambio dieta, in quanto si pensava avessi una celiachia, ho iniziato a mangiare più leggereo e senza glutine e spesso anche in bianco, quindi ho preso chili. Sono stato sempre magro e anni fa sono stato anche come peso adesso quindi non è una novità per me pesare 62 chili. Non so se però questa perdita di peso possa avermi fatto indebolire i muscoli. Ora sono 2 mesi che prendo un multivitaminico completo con tutto il gruppo B, vitamina C e anche magnesio e potassio. Ho cambiato da poco il medico di base quindi non era a conoscenza delle mie risonanze e quando ho raccontato di questo problema alle gambe mi aveva detto che avrei dovuto fare una visita neurologica e forse anche una risonanza ma le ho risposto che l'ho fatta 2 settimane fa perchè sono 2 anni che le faccio per controllare la forma tondeggiante che è stata trovata nelle prima risonanza fatta nel 2011. Il risultato è sempre uguale. Non c'è nessun problema e la lesione è sempre uguale. Mi diceva che voleva escludere la sclerosi multipla ma visto che ho fatto già una risonanza posso stare tranquillo. Ma basta solo una risonanza all'encefalo per stare tranquilli? E questa pesantezza alle gambe da cosa deriva? Volevo anche segnalare che qualche volta mi capita un leggero intorpidimento delle dita dei piedi e un po' anche il braccio sinistro e qualche volta anche una sensazione di pelle dìoca al lato sinitro della testa. Per problemi di postura, suppongo, vistoc he sto spesso curvo al pc, ho anche qualche dolorino alla schiena, ai lombi e al dorso ma non molto fastidiosi e come risulta negli altri miei post precedenti, un inversione della curva fisiologia cella cervicale.
Spero che qualcuno possa rispondermi. Grazie