Vivo in costante paura di aver brutte malattie alla testa

salve, ho 19 anni. vorrei chiedere riguardo a dei sintomi, stanotte non riuscivo a dormire, appena chiudevo gli occhi mi venivano vertigini tanto da dover riaprire gli occhi, e un senso di paura, non riuscivo a capire perchè mi succedesse, mi giravo e rigiravo, e ho pensato di tutto, di aver brutte malattie...subito sentivo il cuore battere veloce dalla paura e queste vertigini. io ho avuto un incidente il 13 ottobre passato, dove mi avevano diagnosticato un colpo di frusta anche se dai raggi mi hanno detto che non c'era niente. vivo in costante paura di aver brutte malattie alla testa (tumori) nonostante abbia consultato due medici che mi hanno tranquillizzato dicendomi che tutti i sintomi derivano dalla cervicale. però ho paura. ultimamente metto in gioco il mio fisico facendo attività fisica (corsa) quasi quotidianalmente almeno 40 minuti, cercando di dimostrarmi di star bene, però poi ricado in queste paure e sintomi che mi fanno pensare subito al peggio..vi prego datemi una risposta..non riesco più a stare così.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

se questo stato ansioso e la paura di avere malattie importanti Le condiziona la vita dovrebbe effettuare una visita psichiatrica per avere una diagnosi corretta ed un'adeguata terapia. Da questa condizione si può uscire, a patto che venga curata adeguatamente.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Ma Lei mi riassicura che i sintomi suddetti possono essere benissimo causa di uno stato emotivo? Cioè il fatto ad esempio che io sono in grado di fare attività fisica senza problemi è un fattore rassicurante? Mi scusi e grazie mille per la sua tempestiva risposta!
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Intuitivamente penso di sì, può stare tranquillo.
Immagino pure che sia stato rassicurato più volte dai medici.

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Si sono stato rassicurato da entrambe le visite, dal mio medico e da un altro medico dove andava mia nonna per delle terapie. Entrambi mi hanno detto che sono i sintomi dovuti all'incidente, che compaiono a distanza di mesi dall'incidente..poi c'è la componente ansiosa che gioca la sua parte, perchè sono sintomi che non accuso sempre, ma solo se ci penso e inizio a fissarmi..infatti vivo dei periodi senza accusare nulla...la paura del tumore mi è apparsa dopo la morte di un ragazzo di 16 anni di un paese vicino a causa di quest'ultimo...da lì ogni cosa che sento mi porta ad uno stato di paura..anche se tutti mi tranquillizzano dicendomi che i malati seri non potrebbero fare ciò che faccio...però a volte penso che non sia vero e mi torna la paura di essere malato..ormai son 3 mesi che vivo questo stato..dovrei tranquillizzarmi al fatto che i sintomi non sono peggiorati ma vanno a periodi, a volte mi capitano questi giramenti di testa a volte sto bene..quindi non so davvero più cosa pensare!
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

dal Suo racconto si evince con una certa chiarezza l'origine ansiosa dei Suoi sintomi.
Le rinnovo l'invito per un consulto psichiatrico qualora il Suo problema diventi assillante provocando una scarsa qualità della vita.

Cordialità
[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore per la sua risposta, si credo stia diventando un problema assillante, vivo ogni giorno con la paura dietro l'angolo, e questo mi rovina progetti futuri, voglia di fare e voglia di divertirmi. Provvederò ad un consulto psichiatrico, grazie ancora.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test