Vertigini, mal di testa

Sono un ragazzo di 23 anni. Soffro da alcuni anni di emicrania. Dopo la mia prima visita dal neurologo mi è stata consigliata una cura di laroxyl da assumere tutti i giorni. Dopo circa 3 mesi di cura con 12 gocce di laroxyl al giorno ho deciso di interromperla perché non aveva abbastanza effetto in quanto continuavo ad avere 2 attacchi a settimana circa. Sono sceso di 1 goccia al giorno ed ora a tre gocce dalla fine ho iniziato ad avere vertigini che peggiorano di giorno in giorno. Può essere la sospensione della cura la causa delle verigini? Per quanto possono durare? (sono iniziate circa 5 giorni fa)
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Utente,

non è facile stabilire se le vertigini in atto accusate siano da sospensione del laroxyl o indipendente da questa. La diagnosi di emicrania è stata fatta dal neurologo o Lei definisce emicrania qualsiasi mal di testa?

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
La diagnosi di emicrania è stata fatta dal neurologo. Più precisamente ha detto cefalea che ha caratteristiche emicraniche. Per sicurezza mi ha prescritto una RMN senza MDC che però devo ancora eseguire. Però il medico è convinto della sua diagnosi.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Utente,

in caso di emicrania il laroxyl non è il farmaco di prima scelta, per questo motivo Le avevo fatto la domanda. Comunque Le consiglio di comunicare al Suo neurologo la decisione di ridurre il farmaco e la concomitante insorgenza delle vertigini.
Non si dovrebbero sospendere terapie senza il consenso medico.

Cordialmente

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test