Utente
Buongiorno.
Da circa un mese avverto dei lievi formicolii alla testa: parte destra ma soprattutto sopra l'orecchio sinistro. Non sono molto precisi, non riesco a definire se si tratta di pelle d'oca o "testa addormentata" ma sembrano superficiali. Sul cuoio capelluto non ho alcun tipo di problema cutaneo.
Il problema si presenta più volte al giorno senza alcuna causa associabile e ha una durata massima di 3 secondi.

Riguardo il mio stato di salute le faccio presente che ho tre lievi ernie discali (l4-l5,l5-s1,d12-l1), piccolissimi presunti lipomi nei pressi delle ernie e ultimamente sforzo abbastanza la vista e secondo l'oculista necessiterei di occhiali. Lievissima ipertensione (130-80) e non mancano lievi dolori cervicali. (Ho una salute di ferro…ahah)

A cosa potrebbe associare questo formicolio?

Conduco una vita impegnata (stressata) e sono lievemente ansioso in alcuni periodi.

Saluti e grazie

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

una delle possibili ipotesi è quella di una parestesia di tipo psicosomatico, frequente a verificarsi in soggetti ansiosi ma anche in (apparentemente) non ansiosi. Non darei molta importanza al sintomo. Comunque se dovesse persistere ne parli col medico curante ma stia tranquillo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la rapida risposta.

Volevo aggiungere che trascorro diverse ore al PC per questioni di lavoro; ci potrebbero essere associazioni con problemi alla cervicale o alla vista?

Buona giornata e grazie ancora.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

teoricamente ed in generale sì, non saprei per il Suo caso specifico considerato che questo è un consulto a distanza.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro