Sospetta sm, referto rmn chiedo interpretazione

Salve a causa di formicolio sotto i piedi da 10 -15 gg ed intorpidimento gamba sx ho fatto rmn con e senza mdc...ora ho il referto ma non capisco molto.... vi incollo il testo sul quale chiedo delucidazioni.....il mio dubbio permane nel capire se è la malattia nello stato embrionale (vedi CCSVI) oppure non c è minimo sospetto di SM ( e allora non capisco perchè tornare fra 3 mesi). Grazie in anticipo.
---------------------------------------------------------------------------------
L'esame cerebrale acquisito con tecnica standard sui 3 piani dello spazio prima e dopo somministrazione endovenosa di mezzo di

contrasto paramagnetico.
Prima della somministrazione endovenosa di mdc non si riscontrano alterazioni di segnale espressione di patologia nel contesto

dei tessuti dell'encefalo.
Dopo somministrazione end. di mdc è presente un circoscritto e sfumato potenziamento, localizzato a carico del tronco

dell'encefalo, nel contesto della porzione basale del ponte, al confine con il midollo allungato, nel contesto del tegmento

pontino.
La alterazione descritta non appare di univoca interpretazione ed appare verosimilmente riferibile a teleangectasia capillare.
In considerazione tutta via del dato clinico non è possibile escludere alterazione di altra natura (infiammatoria).
Utile controllo a 3/4 mesi di distanza con somministrazione di mdc.
Non si documentano alterazioni di segnale nel contesto del tratto cervicale del midollo nè potenziamenti di significato

patologico dopo mezzo di contrasto.
La fisiologica lordosi cervicale è ridotta con atteggiamento rigido del tratto.
Protrusione mediana dell'anulus fibroso a livello c5-c6 con modica compressione sullo spazio subaracnoideo anteriore.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

il neuroradiologo ipotizza primariamente una teleangectasia capillare, cioè una piccola malformazione vascolare che generalmente non da segni clinici. Oltretutto la sede, a livello del ponte, è tipica di queste formazioni. Questa l'ipotesi più attendibile, comunque il neuroradiologo non esclude anche un'eventuale natura infiammatoria. Faccia vedere le immagini ad un neurologo per avere un parere più attendibile.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore,
per "scrupolo" ho fatto ieri EMG e il dottore che l'ha eseguita mi ha detto che non c'è nulla di anomalo. Però le scrivo perchè non sto benissimo. Posto che da aprile no mi passa il formicolio sotto al piede sinistro e che a volte i formicolii interessano anche il viso sinistro e il braccio sinistro, devo dire che mi sento come totalmente diviso in 2. Il lato sinistro del mio corpo, dal collo al polpaccio passando per pettorale lombare etc, è come "rigido" ovvero nell'estensione di un qualsiasi muscolo di sinistra corrisponde una sensazione di "legnosità" di rigidezza...di non eleasticità di esso.

Inoltre la cosa più fastidiosa è al collo. Sento la parte sinistra come appesa sia esternamente che internamente alla gola e la parte destra molto dolorante in generale, ma di più in un punto specifico.

Il 1° agosto farò i potenziale evocati e poi a sett./ott. la nuova rmn.

Secondo lei con i potenziali evocati avrò un anticipo della situazione oppure da soli non sono risolutivi? ed i miei sintomi come li giudica?
Grazie
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

i Potenziali Evocati difficilmente saranno risolutivi per la diagnosi. Infatti se risultassero negativi non aggiungerebbero nulla all'iter diagnostico (ma è chiaro che la cosa sarebbe altamente positiva), se fossero alterati occorrerebbe indagare ulteriormente.
Ha fatto di recente una visita neurologica? In caso affermativo, cosa Le ha detto lo specialista?

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
l'ho fatta il 4 giugno u.s. mi sembra e ha detto che all'esame obiettivo non risultava nulla, quindi mi ha infine detto che se dalla prox rmn, da fare intorno a settembre, non c era nulla allora forse era qualche altra cosa. Però mi aveva anche consigliato la EMG per valutare un'eventuale altra neuropatia e mi aveva anche chiesto i PEV.

E comunque grazie!
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

ok, effettui gli esami prescritti dal neurologo.

Cordialità
[#6]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore,

ho delle novità da sottoporre al suo buon cuore.

Ho fatto sia EMG che PEV (mai preso tanti aghi e scosse elettriche in vita mia) ed entrambi sono risultati negativi....allora volevo quasi gioire nonostante i sintomi continuassero e sempre più insistenti.

Oggi però ho fatto casualemente una "brutta scoperta"; dopo essermi fatto la doccia, ho notato, stando davanti lo specchio, che il mio ventre è appeso verso il basso x la metà in cui ho sintomi. Insomma ho problemi con tutti i muscoli di sinistra, dal collo al polpaccio e la pancia di sinistra scende verso il basso. L' ombelico è un po' ruotato e la maniglia dell'amore di sinistra è maggiore di quella di destra che è più distesa....sembra la manifestazione esterna di ciò che io lamento all'interno . Forse è una cosa che non ha mai notato nessuno....o forse si?

grazie tante!
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

mi fa piacere che l'EMG e i PEV siano negativi.
Circa l'asimmetria delle masse muscolari Le consiglio di farsi controllare dal medico curante per avere un parere attendibile. Mi faccia sapere cosa Le dirà.

Cordiali saluti

[#8]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore, le chiedo aiuto. I miei sintomi peggiorano giorno x giorno.....quasi ora dopo ora. Al momento ho le spalle ovvero i deltoidi anteriori/laterali deboli....tanto deboli da tremare se li sottopongo quasi a qualsiasi sforzo. Riesco ancora a suonare la chitarra e la fare esercizio della visita obiettiva, quello di stare con i palmi verso lalto e le braccia tese in avanti....sto pensando di andare al PS e farmi ricoverare x accelerare glk accertamenti. Ho fatto una visita presso neuromed 10 gg fa, non mi hanno fatto nenache parlare, solo l esame obietivo e poi....torni con la risonanza.....come dovrei agire secondo lei?

Grazie
[#9]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

è difficile dall'esterno potere dare un consiglio su come muoversi.
Cosa Le hanno detto all'ultima visita dopo l'esame obiettivo?

[#10]
dopo
Utente
Utente
Allora...innanzi tutto grazie delle sempre solerti risposte......

Alla Neuromed mi han detto "non voglio neanche sapere i tuoi sintomi, ti faccio l esame obiettivo e vediamo se trovo qualocosa.....ok l'esame è negativo, porta la risonanza" ed io ho detto che stavo molto male e che volevo dire i sintomi.... e lei "lei potrebbe avere un delirio somatico e a me non cambierebbe nulla, se vuole le do dei farmaci, ma son sicura che lei non li vorrà" ed infatti io non li volevo.

Ecco questo è un po' il riassunto della visita.

Stamane ho parlato con un professore di univaq (gastroeneterologo amico) al quale ho chiesto la stessa cosa che ho chiesto a lei...come mi devo muovere? e lui mi ha detto "oggi i neurologi non dicono + nulla senza esami, quindi..........fatti la risonanza!"

Ora va benissimo farela rmn, ma il fatto è che dovrà passare ancora circa un mese ed io ho paura di trascorrere ancora un mese inerme...magari potrei fare qualcosa e non la sto facendo.
[#11]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

leggendo l'inizio del Suo consulto, in effetti una RM encefalica di controllo si rende necessaria. Infatti si deve stabilire se il reperto riscontrato alla precedente RM encefalica sia invariato o meno. Da questo riscontro si potrà poi stabilire come e se procedere.

Cordialmente
[#12]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore, finalmente domani farò la nuova rmn. Nell'attesa però volevo dirle quello che mi accade. Da ieri mattina appena alzato, oltre alle varie debolezze muscolari della gamba sx o del pettorale sx o un po' anche di quella del bicipite dx, ho constatato un "nuovo" brutto sintomo: il fastidio grande dietro le ginocchia col quale stento a rimanere dritto in piedi. Paradossalmente mi è quasi più facile fare le scale.

Mi spiego meglio. La sensazione è la stessa di quando si sta seduti su una sedia e si mettono le gambe "a ponte" con i piedi su un'altra sedia. Per i primi 3 minuti di solito si sta bene poi le gambe iniziano a far male proprio dietro il ginocchio sembrando di voler piegarsi al contrario dell'articolazione. Stando in piedi la cosa è fastidiosissima quasi insopportabile. Ripeto che faccio ancora le scale, ma con un successivo semi dolore e intorpidimento di tutte le gambe.

Ho notato in infine negli ultimi 2/3 mesi che ogni 2 o 3 giorni ho dolori e debolezze concentrati, x 2/3 giorni, su una parte del corpo....tipo il collo o le spalle o la gamba e poi questi "dolori" si calmano. Quindi delle fasi acute su un certo "gruppo" per poi darmi un po' di quiete e poi riprendere.

Dottore con questo nuovo problema dietro le ginocchia mi sembra di non poter camminare ancora molto....diciamo che conto i giorni, ma leggendo in rete non trovo nulla di chiaro in merito a questo sintomo, lei può aiutarmi?

Grazie
[#13]
dopo
Utente
Utente
Dimenticavo....domani per la paura di non resistere nel "tubo" della rmn vorrei prendere del valium, ma non so finoa quante gocce poss arrivare e quanto tempo orima dovrei prenderle....anche se non può dare medicine non potrebbe darmi qualche suggerimento?
[#14]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

per l'eventuale ansiolitico da assumere per effettuare la RM deve rivolgersi al Suo medico curante.
Sulla natura dei sintomi descritti non è possibile avanzare nessuna ipotesi senza avere visitato il paziente.
Non sarebbe da escludere un problema fibromialgico.
Comunque per il momento faccia la RM, poi si vedrà.

Cordiali saluti
[#15]
dopo
Utente
Utente
Salve Dott. Ferraloro ho fatto la RMN encefalo e cervicale con e senza mdc.

Referto.

All'attuale controllo il quadro RM appare sostanzialmente sovrapponibile; in particolare appare immodificato per dimensioni ed intensità di segnale il circoscritto e sfumato potenziamento di sospetta natura teleagectasica precedentemente descritto a livello pontino.
Non si apprezzano ulteriori potenziamenti patologici a carico dell'encefalo e del tratto di midollo spinale esaminato.
Sovrapponibili anche i restanti reperti.
Consigliato controllo RM encefalo con MDC a 6/8 mesi.

Nell'intanto il dolore dietro le ginocchia si è attenuato in 3/4 gg, non scomparso, ma posso non farci caso a tratti.

Dovrò eseguire il 2 ottobre la restante RMN del tratto spinale rimanente, ma non capisco, a cosa può servire?

Ovviamente le chiedo cosa pensa e cosa devo pensare in merito a questo ultimo accertamento.

Grazie
[#16]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

come certamente avrà capito l'esito della RM risulta invariato rispetto alla primo esame. Questo è un fatto altamente positivo.
Il resto del midollo spinale serve per per valutare per es. alterazioni a livello del midollo dorsale e lombo-sacrale nonchè eventuali discopatie.

Cordialmente
[#17]
dopo
Utente
Utente
Ho capito grazie.

Ma posso pensare anche che data "l'occasione" di indagare questa parte restante di midollo avrò l'occasione di "controllare" gli altri organi che si trovano in quella sede? tipo polmoni, stomaco, fegato etc?

Non mi dispiacerebbe approfittare di questa cosa x dare una guardata qua e la!

[#18]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

no, non si può dare "una guardata qua e la", verrà esaminata soltanto la colonna vertebrale col relativo midollo spinale.

Cordialità


[#19]
dopo
Utente
Utente
Egr. Dott.
oggi ho effettuato la rmn alla restante parte della spina dorsale ed a breve avrò i risultati che le scriverò.

Nell'intanto purtoppo o per fortuna noto un generale lieve miglioramento dei miei muscoli, ma un dolore sempre più fastidiosio durante la deglutizione alla dx del pomo d'adamo....la voce mi è anche un po' calata e poi ritornata e poi forse cambiata di tono (l'otorino dice che ho un po ' di arrossamento sui seni derivato da reflusso).

Ovviamente sto pensando che son passato dalla padella alla brace...ovvero forse scamapta la SM ecco l'ombra della SLA. Lei però scrisse in qualche consulto tempo fa che non c'è SLA senza esame obiettivo alterato...ecco le chiedo conferma di questo.
Grazie
[#20]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

in corso di SLA c'è sempre un'alterazione dell'esame neurologico che il neurologo sa bene interpretare. Poi anche la negatività dell'EMG è un elemento a sfavore di questa diagnosi. Diciamo che allo stato attuale non ci sonon i presupposti per sospettare una SLA.

Cordiali saluti
[#21]
dopo
Utente
Utente
Egr. Dott. finalmente la risposta della nuova rmn.

RACHIDE DORSALE

sintetizzo io scrivendo che è tutto normale

LOMBOSACRALE senza e con mdc

ridotta la fisiologica lordosi lombare
diffuse alterazioni spondilosiche nel tratto distale
piccola sporgenza discale circonferenziale in L3-L4
Protrusione discale ad ampio raggio ed a prevalente estrinsecazione medio-laterale destra in L4-L5
ulteriore piccola protrusione discale a prevalente estrinsecazione mediana in L5-S1
Presenza di versamento articolare interapofisario nel tratto di colonna compreso tra L3 ed L5
Canale vertebrale di ampiezza conservata
non si apprezzano significative aree focali di alterata intensità di segnale a carico delle radici della cauda
dopo mdc non si apprezzano potenziamenti patologici.


allo stato attuale a me fa un po' male tutta la fascia di muscoli di sinistra della schiena, oltre la gola un po' stretta, fastidio dietro le ginocchia e la solita debolezza nei deltoidi anteriori che però non pregiudica il test di Mingazzini che faccio amatorialmente.

Grazie dell'attenzione

[#22]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

alla colonna lombare sono state riscontrate alcune protrusioni discali che per valutarle occorre visionare direttamente le immagini.
Le consiglio di rivolgersi ad un fisiatra.

Cordialmente
[#23]
dopo
Utente
Utente
Immaginavo una risposta di questo genere, ma non saprebbe valutare, in questa sede, se possono essere cose che potrebbero provocare i miei disturbi? a me sinceramente non pare....però...cercherò un fisiatra!

Notavo che parlando a lungo (1 ora o più) la gola mi fa un po' male e la voce mi diventa un po' rauca, ma poco.
[#24]
dopo
Utente
Utente
Inoltre, come ogni mattina al risveglio c'è sempre una differenza/novità rispetto al giorno prima e stamane ho il deltoide destro molto più debole del sinistro e faccio con difficoltà un po' tutto....ma faccio tutto....faccio anche il Mingazzini...ma con più fatica rispetto al sinistro....il dolore in gola invece sembra essere sparito. E le gambe soprattutto la sx che è sempre stata la peggiore, ora va molto meglio.

E' sempre così, x 3-4 gg. mi si indebolisce/mi fa male un muscolo e poi cambia e questo cambiamento lo avverto da subito al risveglio, come se la notte fosse responsabile di tutto.
[#25]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

dalla descrizione del referto le protrusioni sembrerebbero di lieve entità e tali da non dare la sintomatologia riferita ma visionare le immagini è tutta un'altra cosa.

Cordialità
[#26]
dopo
Utente
Utente
Salve doc.
Mentre sono alla ricerca di un fisiatra, che da queste parti non sanno chi o cosa sia, le voglio raccontare cosa mi é successo ieri mattina.

Ho dovuto fare una corsetta di 100/200 metri xkè avevo dimeticato una cosa.....e l ho fatta, poi son subito salito in macchina e con estremo dispiacere ho nitato che i muscoli che stanno affianco la tibia, sia dx chesxerano doloranti assai e con fatica potevo guidare. La cosa si è ristabilita circa 3 ore dopo. Insomma, non mi sembra un fatto di protrusiomi accidenti!!
[#27]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

non si può valutare a distanza la natura del Suo problema, lo riferisca innanzitutto al Suo medico curante per avere una prima valutazione. Alla ASL generalmente la figura professionale del fisiatra è prevista, si informi.

Cordiali saluti

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa