Cpk alterato

Buongiorno,sono un uomo di 38 anni.
Sono in cura per gozzo tiroideo, per il quale prendo eutirox da 75-50 alternato e per ipertensione, curata con norvasc 10 (in precedenza da 5).
Negli ultimi anni, almeno negli ultimi 8-10 che io ricordi, ho sempre avuto una Cpk "ballerina", che in alcune analisi di laboratorio effettuate è risultata elevata; arrivando nel 2004 addirittura a 500.
In controlli successivi, anche ripetuti, il valore era notevolmente piu basso, anche a 90.
Per esempio, all'ultimo controllo effettuato a dicembre, era 191.
A ottobre 2011 ho fatto anche una elettromiografia; vi era qualche "ricaduta" come ha detto lo specialista, ma poi riscaldando gli arti il neurologo ha evidenziato un esame nella norma.
Qualuno a tal proposito mi ha detto che dequesto esame si sviluppa in due parti; in che senso?
Non ho disturbi rilevanti, ne di natura muscolare, ne dolori, ne di forza; non ho alcun problema dopo uno sforzo fisico, anzi mi rilassa e distende.
Un po da sempre invece ricordo degli "scatti muscolari", anche notturni, che però maI si prolungano.
Ultimamente però c'è un po di tensione muscolare, che a volte intendo quasi come un tremore impercettibile, che secondo il medico è di natura psicosomatica.
Aggiungo anche di avvertire fenomeni come sudortazione improvisa e senso di caldo a nuca e collo in particolare.
Vorrei sapere se è il caso di approfondire; evidenzio che il mio medico, rilevando questi valori che poi rientravano, ha consigliato di non effettuare altre indagini.
Una ipotesi fatta, sia dal mio medico di base che dallo specialista per l'ipertensione, è che sia dipeso anche dalle pillole che assumevo in precedenza, ovvero le Neolotan.
Faccio presente di avere 3 protrusioni discali cervicali ed 1 a livello lombare.
Cordiali saluti
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

fa uso di statine che sono farmaci che riducono i livelli di colesterolo nel sangue. Le ricordo che l'ipotiroidismo (che può essere presente nel gozzo tiroideo) può essere una causa di aumento dei valori della CPK. Pertanto le fluttuazioni della CPK potrebbero anche spiegarsi con questa ipotesi.
Svolge un lavoro manuale con impegno fisico? Pratica attività spoertiva?
Ha mai fatto una visita neurologica?
Esiste poi una IperCKemia idiopatica asintomatica che non ha cause dimostrabili e riconosciute e che è ovviamente benigna.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dottore, innanzitutto grazie per la risposta.
Per quanto concerne i quesiti che mi pone, le evidenzio che di recente l'ft4 è risultato leggermente fuori norma (1,91), a fronte di un tsh tendenzialmente basso (0,55), mentre l'ft3 era nella norma. L'endcrinologo propende per un ipertiroidismo subclinico.
E' risultata un po alta la dopamina (425), mentre il resto delle catecolamine e l'acido vanilmandelico erano nella norma; l'eco addome (reni-surreni compresi) nella norma.
Svolgo un lavoro sedentario, da ufficio.
Ho praticato molta attività sportiva in passato, da ragazzo soprattutto e comunque con buona frequenza fino a 3-4 anni fa, dopo mi sono un po fermato, tanto che sono in sovrappeso di circa 10 kg.
Di recente, per completezza, alla visita oculistica fatta per una infiammazione all'occhio, mi è stata diagnosticata una piccola drusen paramaculare.
Come consulenza neurologica, ho avuto quella in seno all'elettromiografia, anche se, da profano, penso non si sia trattato di un consulto vero e proprio,ma solo dell'esame strumentale.
I sussulti muscolari non posso dire che siano continui e copiosi. Secondo il fisioterapista si tratta di normali impulsi elettrici derivanti anche dalla condizione della mia colonna vertebrale, cosi come la tensione muscolare che avverto. Il mio medico di base propende anche poer uno stato d'ansia.
Un suo parere?
A tal proposito, in merito alle protrusioni discali cervicali e lombari, mi è stato detto che l'EMG si divide in due parti, prima e dopo la RMN; potrei sapere il perchè?
La ringrazio comunque per ogni suggerimento che vorrà darmi
cordiali saluti
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

in effetti l'EMG completa si compone di due parti ma non c'entra la RM, le due parti generalmente si susseguono nello stesso esame. La prima studia l'attività muscolare e rappresenta l'EMG propriamente detta, la seconda studia la conduzione nervosa motoria e sensitiva dei nervi periferici ed è definita Elettroneurografia (ENG).
Come Le dicevo, in genere vanno effettuate nello stesso esame, uno si svolge con gli aghi e l'altro con elettrodi posti sulla cute.
Le ricordo che esiste un'iperCKemia idiopatica asintomatica, senza cause note.
Per completezza effettui una visita neurologica.

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio del suggerimento.
Ad ogni modo l'esame EMG è stato effettuato con le modalità da lei evidenziate.
Mi suggerisce una struttura in particolare qui su Roma? Solo poichè non ne conosco nessuna.
Cordiali saluti
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

quindi riguardo l'EMG può stare tranquillo perchè è stata eseguita in maniera completa.
E' preferibile un centro specializzato in malattie neuromuscolari ma questo non Le deve fare paura perchè si tratta soltanto di avere un parere specialistico, non significa che Lei abbia questo tipo di malattie. Generalmente sono associati ai reparti di neurologia delle strutture universitarie ma a Roma è possibile che esistano anche in altre strutture ospedaliere. Chieda anche al Suo medico curante.

Cordialità
[#6]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio.
Sull'episodio che le riferivo, ovvero che il medico, in sede di EMG, ha dovuto riscaldare gli arti in quanto avvertiva delle "ricadute"?
Poi a seguito di riscaldamento con lampada, tutto nella norma.
la ringrazio, seguirò i suoi consigli.
saluti
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

probabilmente gli arti erano freddi e i muscoli avevano delle piccole contrazioni, può succedere.

Cordiali saluti
[#8]
dopo
Utente
Utente
I tempi di attesa per un consulto neurologico non sono immediati.
Pensa che sia il caso di cercare immediatezza del consulto?
Gli impulsi di cui le parlavo non sono continui ne prolungati; in pratica una sorta di impulso spesso singolo,al massimo 2-3, su nessuna parte del corpo ion particolare, un po ovunque.
Non avverto disturbi notturni, ne dolorosi.
[#9]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

il sintomo è specifico, potrebbe anche non avere significato patologico.
Per quando ha avuto la prenotazione?

Cordialmente
[#10]
dopo
Utente
Utente
buongiorno dottore, il consulto sarebbe per fine settembre, che ne pensa? Poi, Cosa vuol dire quando scrive "il sintomo è specifico, potrebbe non avere significato patologiCo". Per completezza le dico cje qalche mese fa Han diagnosticato una piccola drusen paramaculare destra, che non ha destato particolari preoccupazioni. Saluti e grazie
[#11]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

mi scusi, è stato un errore di scrittura, volevo dire "aspecifico", pertanto non è detto che sia patologico. Forse per Sua tranquillità sarebbe meglio anticipare la visita.

Cordialità
[#12]
dopo
Utente
Utente
la ringrazio, cordiali saluti
[#13]
dopo
Utente
Utente
ho dimenticato di aggiungere che mi capita di avere vampate di calore. Il medico le addebita alla tiroide. Grazie Comunque

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test