Utente 223XXX
Buona sera, avrei bisogno di un chiarimento su quanto è scritto nel referto della visita neurologica che ho effettuato oggi. Purtroppo quando ho avuto il referto la dottoressa che mi aveva visitato non c'era, quindi non ho potuto chiedere chiarimenti direttamente a lei.

Faccio il quadro della situazione: donna, 45 anni. Sono abbastanza ansiosa e ho sofferto di attacchi di panico, che poi per oltre 15 anni sono quasi del tutto scomparsi. Dalla scorsa estate vivo un momento piuttosto difficile a causa di un grave lutto in famiglia.
Alla fine di marzo ho smesso di fumare. A metà aprile sono svenuta e mi è stata riscontrata una anemia da mancanza di ferro, curata con qualche flebo mentre ero in ospedale e poi con un integratore per via orale. Gli esami del sangue effettuati un mese dopo circa rilevano una buona ripresa (emoglobina ancora bassa, ma poco al di sotto nella norma, ferritina rientrata nella norma). Nel frattempo comincio ad avere episodi di giramenti di testa, sensazioni di sbandare, di perdere l'equilibrio, di terreno che si muove sotto i piedi. Queste sensazioni quando arrivano durano diverse ore, talvolta quasi tutto il giorno.
Tornano gli attacchi di panico, più lievi di quelli conosciuti in passato, e sempre in tarda serata/notte. Assumo Xanax al bisogno, quindi solo quando mi vengono gli attacchi. Ultimamente però lo stato d'ansia peggiora e quindi ho preso mezza pastiglia del medicinale quasi tutte le sere (negli ultimi 10 giorni circa).
La settimana scorsa, tutti i pomeriggi mi assale una strana sensazione di estrema stanchezza o debolezza, accompagnata da formicolii continui alle mani e ai piedi. Da giovedì i formicolii ci sono tutto il giorno, non solo il pomeriggio. Nel fine settimana sono più forti e sento come una alterazione della sensibilità: ho la sensazione di avere qualcosa, come una pallina di gomma, sotto il piede. I formicolii poi si sono attenuati, ma è rimasta questa strana sensazione tattile che permane tuttora (più forte al piede sinistro).
Oggi eseguo la visita neurologica. La dott.ssa mi ha consigliato ulteriori approfondimenti: una RMN encefalo e del rachide cervicale e diversi esami del sangue (nel caso ve li posso elencare). A voce mi ha detto che questi accertamenti sono per sicurezza, anche per rassicurare me, vista l'ansia.
Quello che però mi ha lasciato perplessa è l'esito della visita, perché non capisco nemmeno una parola di quello che c'è scritto e anche guardando su internet non sono riuscita a trovare alcuna informazione chiara. Vi riporto testualmente: "ROT vivaci diffusamente con clono achilleo esauribile bilaterale, SCP dubbio a sn con risposta in flessione plantare a dx, stazione eretta e marcia nei limiti della norma".
In particolare non capisco cosa sia questo clono achilleo e cosa sia questo SCP che risulta dubbio (e cosa potrebbe eventualmente significare). Così a naso il referto non mi sembra del tutto negativo, ma non capendo una parola non so davvero cosa pensare.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

il clono achilleo è una risposta generalmente anomala del piede in seguito ad uno stimolo e consiste in una serie di scosse involontarie ripetitive, nel Suo caso esauribili, cioè che tendono a finire. Generalmente è espressione di un problema del sistema piramidale, sistema che è deputato alla funzione motoria.
SCP o RCP è il rifleso cutaneo-plantare che consiste, fisiologicamente, nel movimento verso il basso (flessione) dell'alluce quando si stimola la pianta del piede con un oggetto smusso. Quando invece l'alluce risponde in estensione siamo di fronte al famoso segno di Babinski.
Nel Suo caso, a destra è normale, in flessione, a sinistra invece viene definito dubbio in quanto non c'è una risposta netta nè in flessione nè in estensione.
Le dico pure che, anche se raramente, un clono achilleo può essere normale in soggetti con riflessi osteotendinei (ROT) vivaci.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 223XXX

Gentile dottore,
innanzitutto grazie per avermi risposto così velocemente.
Le chiederei se è possibile ulteriori chiarimenti e un suo parere.

Cosa potrebbe essere, nel caso ci sia, questo problema del sistema piramidale? Mi devo aspettare una malattia grave? La possibilità di incorrere in invalidità? O Cosa?

Lei in base a quello che le ho raccontato e al referto che idea si è fatto? Ovviamente nei limiti della "distanza" che non consente di certo una diagnosi.

Io domani o martedì andrò dal mio medico di base con il referto. La neurologa nella lettera ha scritto che consiglia la risonanza magnetica per l'encefalo e rachide cervicale, e ha specificato "senza urgenza". Lei che ne pensa? Seguo alla lettera l'indicazione o chiedo al mio medico l'urgenza?

Non so, sono un po' spiazzata perché la neurologa a voce mi è sembrata piuttosto rassicurante, poi però vedo che appunto dal referto ci sono ben due segni anomali (uno anomalo e uno dubbio) e quindi mi sento un po' confusa.

Sono abituata a convivere con qualche attacco di panico e giramenti di testa vari (considerata l'ansia, l'anemia, la pressione bassa). Però questo formicolio e questa "ipoestesia" tattile (così l'ha definita la neurologa nel referto), mi sembrano sintomi che vanno oltre l'origine ansiogena. O per lo meno sono completamente nuovi per me e mi stanno preoccupando.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se la neurologa che l'ha visitata non Le dato indicazioni diagnostiche particolari, pensi noi che siamo al "buio". Non è etico avanzare delle ipotesi che poi si potrebbero rilevare false.
Per quanto riguarda i tempi di effettuazione della RM, per una Sua tranquillità e per togliersi ogni dubbio, probabilmente potrebbe anticiparli, infatti capisco che un piccolo tarlo si sta insinuado nei Suoi pensieri.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 223XXX

Gentile dottore,
sì in effetti il tarlo c'è, e nemmeno piccolo a questo punto.
Non capisco proprio perché la dottoressa non mi abbia parlato di quello che aveva riscontrato durante l'esame, e abbia affidato tutto a un referto che per una persona priva di una formazione in medicina, risulta del tutto incomprensibile.
Io dall'andamento della visita non avevo nemmeno capito che avesse riscontrato qualcosa di anomalo.

Comunque questo ovviamente non riguarda lei, è solo un piccolo sfogo.
Farò questi accertamenti e spero di avere una diagnosi nel più breve tempo possibile.

Grazie ancora del suo tempo e della sua disponibilità.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

faccia la RM serenamente (i riscontri della visita non è detto che siano necessariamente patologici) e mi faccia sapere l'esito, se Le farà piacere.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 223XXX

Gentile dottore,
la aggiorno velocemente, anche se non ho alcuna reale novità.
Il mio medico non ha ritenuto di prescrivere la RM con urgenza, vista l'indicazione di senso contrario della neurologa.
In questo momento nella mia Asl non c'è nessuna possibilità di prenotare una RM cervicale, quindi mi sto organizzando per andare fuori regione in una struttura convenzionata.
Nel frattempo vorrei andare in vacanza, quindi penso che rimanderò la RM ai primi di agosto. Potrei affrettarla alla prossima settimana, ma poi comunque dovrei aspettare gli esiti e a metà mese dovrei partire per tre settimane.
Non sto accusando altri sintomi se non quella leggera sensazione di sensibilità alterata alla pianta dei piedi.
L'unico problema è che sto andando in ansia. Certe volte mi metto su internet nella speranza di trovare informazioni capaci di tranquillizzarmi e invece mi agito sempre di più. Lei mi ha detto che questi riscontri della visita non è detto che siano patologici per forza. Io leggo in giro che riflessi vivaci, cloni e segno di Babinski sono indizi certi di patologie gravi (alcune più e alcune meno). E' vero che questo segno di Babinski nel mio caso non c'è per forza, perché è venuto dubbio... insomma non lo so, sto andando totalmente nel pallone!

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non vada in Rete alla ricerca di autodiagnosi perchè è una metodica altamente ansiogena.
Riassumendo, il babinski è dubbio, poi ho aggiunto <<Le dico pure che, anche se raramente, un clono achilleo può essere normale in soggetti con riflessi osteotendinei (ROT) vivaci.>>
Quindi non ho detto che il clono achilleo sia non patologico ma che, a volte, lo potrebbe essere in alcuni soggetti con ROT vivaci (che a loro volta non sono sempre patologici).

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 223XXX

Gentile dottore,
le chiedo scusa se in qualche modo le ho dato l'impressione di avere male interpretato le sue parole.
Lei è stato chiaro.
Quando ho scritto che "Lei mi ha detto che questi riscontri della visita non è detto che siano patologici per forza.", facevo riferimento alla sua ultima risposta, laddove mi diceva, nella parentesi " I riscontri della visita non è detto che siano necessariamente patologici".
Questa sua affermazione mi aveva un po' tranquillizzato in generale, tutto qui.
Andrò a fare la risonanza dell'encefalo e della cervicale il giorno 5 e attenderò l'esito.

Cordiali saluti e grazie

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

faccia serenamente la RM e mi faccia sapere l'esito.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro