Utente
Salve,
sono una ragazza di 29 anni. Da qualche mese, quasi tutti i giorni, ho strane sensazioni tipo vertigini, con pressione alle tempie e senso di sbandamento. Soffro anche di mal di testa e sono seguita dal centro cefalee con indometacina al bisogno (che funziona), ho fatto gastroscopia ed è emerso gastrite da reflusso biliare (operata di coliciste nel 2008) con ernia iatale (ho fatto 20gg di pantopranzolo). Sono stata anche al ps per queste vertigini e mi hanno detto che è tutto ok, anche l'esame dall'otorino. Ho fatto privatamente una visita neurologica e il dottore mi ha detto che non è niente, di star tranquilla e che è stress ed ansia. Nel novembre 2008 ho fatt rm encefalo e eeg e non è emerso niente di particolare. Secondo il neurologo se ripetessi gli esami verrebbe fuori la stessa cosa. Io non sono affatto tranquilla, queste sensazioni durano sempre di più e non so cosa fare per fermarle, talvolta ho anche acufeni e dopo mi rimane una sensazione come di informicolio ed intorpidimento della testa. Sono vigile, non ho mai perso coscienza, non ho difficoltà di memoria o concentrazione, nè di deambulazione od eloquio.
Vorrei avere un altro parere, lei cosa mi consiglia di fare, posso stare tranquilla?
Grazie
Francesca

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Francesca,

dal Suo racconto le vertigini che descrive possono anche essere pseudovertigini, nel senso di un'origine psichica del disturbo (ansia, stress, ecc.).
Potrebbero anche essere associate alla cefalea di cui soffre (a tal riguardo ha una diagnosi precisa del tipo in questione?).
Un'altra ipotesi potrebbe essere associata al senso di pressione alle tempie nell'ambito di un'eventuale cefalea di tipo tensivo.
In conclusione le possibilità diagnostichre sono molteplici, sta ai medici che La seguono trovare quella corretta.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio molto, adesso sono più tranquilla...temevo fosse qualcosa di più grave...anche i medici mi hanno parlato di cefalea muscolo tensiva e al centro mi hanno detto che il mio mal di testa è una risposta a qualsiasi tipo di stress ambientale, fisico o psicologico che devo affrontare...quindi mi ritrovo nella sua risposta!
Ancora grazie

[#3]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)
VICENZA (VI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, poiché il suo disturbo permane nonostante le indagini e le cure del caso le suggerirei di non trascurare una possibile causa di vertigine spesso trascurata: la disfunzione dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) . Del resto anche la letteratura scientifica riferisce che quando alcuni sintomi di usuale pertinenza otorinolaringoiatria non sono sostenuti da problemi otologici , è al possibile conflitto fra condilo mandibolare e orecchio che bisogna rivolgere qualche attenzione.
La vertigine, di questi sintomi è forse il più tipico.
Una disfunzione dell'ATM potrebbe essere la causa anche della cefalea.
Pertanto le consiglierei di farsi visitare anche da un dentista-gnatologo che si occupi abitualmente di problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare.
Le suggerirei di dare un'occhiata agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema. Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-la-vertigine-di-pertinenza-odontoiatrica.html

La cefalea che viene dalla bocca
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/934-la-cefalea-che-viene-dalla-bocca.html

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1315-il-reflusso-gastro-esofageo-notturno-attenti-al-russare-e-all-apnea.html

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#4] dopo  
Utente
Salve,
scrivo di nuovo perchè i sintomi persistono...o meglio, talvolta sono presenti, poi magari non ci sono per settimane, e poi ritornano...ho provato a prendere in erboristeria un prodotto naturale per l'ansia (nella fattispecie Serenil calmansia dell'aboca) e le vertigini se ne sono andate per quasi un mese, poi talvolta ritornavano, una settimana di ferie mai avute e al rientro di nuovo...ho pensato che poteva essere veramente ansia...la psicoterapia sta funzionando, e non capisco perchè continuano i sintomi...è vero che non sono invalidanti...ma sono fastidiosi...anche oggi avevo come la sensazione di essere spinta a destra e sinistra, un senso strano alla testa, e poi sembra che si "tirino" i muscoli, soprattutto delle braccia e anche intorno al naso...ho anche mal di collo, soprattutto a destra dietro e mi sembra quasi che, premendo su quel lato, passino anche le vertigini... mi è venuta di nuovo una gran paura...ho pensato: e se fosse Sclerosi? posso stare tranquilla?gli esami che ho fatto e il quadro clinico possono escluderla?
il mio medico ormai non mi considera, dice solo che è ansia... ma vorrei essere rassicurata...ho fatto anche l'ortopanoramica, dalla quale è emersa una disontostenosi del 48...
vorrei solo iniziare a stare bene, ormai è da febbraio...
grazie
Francesca

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Francesca,

se le vertigini sono scomparse dopo l'assunzione del prodotto di erboristeria l'origine psichica del problema sembrerebbe confermata, così come Le ha detto il neurologo precedentemente.
A questo potrebbe essere associata una contrattura muscolare cervicale da postura prolungata o poco corretta o da tensione nervosa.
Anche l'assenza del sintomo durante le ferie fa pensare all'origine ansiosa del problema.
Pertanto se ha avuto benefici dal prodotto menzionato potrebbe assumerlo nuovamente per un altro ciclo.
Stia serena.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#6]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)
VICENZA (VI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentile Signora, lo stato psicologico che attraversiamo influenza effettivamente ogni nostra percezione di qualunque problema: fa bene quindi ad aiutarsi con prodotti adatti, anche se le consiglierei peraltro di non abusare del "fai da te".
Tuttavia "i sintomi persistono...o meglio, talvolta sono presenti, poi magari non ci sono per settimane, e poi ritornano", "e non capisco perchè continuano i sintomi...è vero che non sono invalidanti...ma sono fastidiosi...", un senso strano alla testa, e poi sembra che si "tirino" i muscoli, soprattutto delle braccia e anche intorno al naso...ho anche mal di collo"
Infine: "mi sembra quasi che, premendo su quel lato, passino anche le vertigini...": E' probabile che lo stato psicologico insista su un prolema strutturale, occlusale e posturale sottostante.
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#7] dopo  
Utente
Ringrazio entrambi per le risposte!
Cosa potrei fare dr. Bernkopf per verificare se ci sono problemi strutturali, occlusali e posturali sottostanti?
Grazie ancora

[#8]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)
VICENZA (VI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Come nel mio primo messaggio, le consiglierei di farsi visitare anche da un dentista-gnatologo che si occupi abitualmente di problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare, al fine di prendere in considerazione questa ipotesi (che mi pare, dal suo racconto, non sia stata mai considerata), eventualmente anche per escluderla.
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com