Nevralgie varie o cosa?

Buongiorno egregi Dottori,
sono una ragazza di 26 anni che ha bisogno del Vostro aiuto, con tutte le limitazioni di un consulto a distanza ovviamente...
Sono tanti anni che il dolore cronico mi accompagna. Da quando avevo 16 anni ho cominciato ad avvertire i dolori dell'endometriosi, ma per la diagnosi ci sono voluti quasi 8 anni, e due anni anni fa sono stata operata. Erano stati coinvolti il legamento uterosacrale destro, entrambe le ovaie e il peritoneo, il dolore era 9/10, indicibile. Dal 2007 soffro di dolori alla faccia su entrambi i lati che il medico di famiglia mi ha etichettato come nevralgie dovute forse all' ATM, ma io ho portato l'apparecchio fino al 2005 e il bite sopra con il filo di contenimentosotto fino al 2009-inizio 2010 (adesso non ricordo bene il mese), a fine 2010 faccio una panoramica dentale, una rx al cranio e una tac alla testa ed è tutto a posto tranne il fatto che i denti hanno avuto una recidiva ortodontica e la malocclusione è tornata, sono andata mille volte dai dentisti in quel periodo ma non sapevano cosa dirmi, poi non ci sono più tornata perchè sembrava inutile, ma non è detto che non ci torni...se il medico di base mi tocca dei punti in faccia il dolore è fortissimo.Il dolore-bruciore quando c'è è continuo. A volte smette da solo e non si fa vedere per mesi, poi all'improvviso torna in maniera molto simpatica e non si schioda più per altri mesi. Da circa un anno e mezzo poi avverto i seguenti sintomi: bruciori e sensazioni strane alle gambe specie di notte, indolenzimento e bruciore misto a dolore nella zona lombare e sacrale,con una specie di intorpidimento e fastidio a livello del gluteo sinistro vicino all'ano, che al tatto mi sembra contratto, e quest'ultimo sintomo ormai, se prima era sporadico, ora è quasi sempre presente soprattutto da seduta e da supina, ma ogni tanto fa come i dolori in faccia: va e viene, ma ultimamente si è affezionato e non se ne va. Fatico a riposare e a stare seduta per più di cinque minuti,mi irrigidisco. Camminando sto meglio. Io sono stitica e sto avendo problemi di vaginiti da quando sono stata operata, non so se è utile come informazione; l'ultimo pap test era a posto, ma ho spesso bruciori ad urinare. La ginecologa dice che è tutto a posto per quanto le concerne. Ho fatto una rx lombosacrale e tac lombosacrale-bacino da cui è uscita quella che sembra un'isola di compatta sull'ileo e "a livello degli spazi L4-L5 ed L5-S1 si rilevano modesti segni di protusione discale posteriore, mediana e paramediana, con minima impronta sul sacco durale. Canale vertrebrale osseo di ampiezza nei limiti". Insomma, sembra lombosciatalgia, e spiegherebbe alcune cose ma non so se spiega tutto...Inoltre dal liceo ho sporadici attacchi di cervicale che prende le braccia e le mani, quest'ultime assieme al ginocchio sinistro mi fa fanno male spesso. Ho fatto le analisi reumatiche ma è tutto a posto. Se avete un'idea, un consiglio da darmi, anche il più stupido, fatelo, vi prego, non ne posso più!
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Utente,

per il problema facciale Le consiglio di approfondire il fattore dentario mediante una visita gnatologica (lo gnatologo è un dentista perfezionato in problemi dell'articolazione mandibolare di diversa origine).
In caso di negatività, il prossimo passo dovrebbe essere il neurologo per una valutazione diretta del problema.
Per quanto riguarda gli arti inferiori ritengo che il fisiatra possa essere lo specialista di riferimento a cui rivolgersi.

Cordiali saluti e in bocca...agli specialisti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Attivo dal 2012 al 2013
Ex utente
Grazie per avermi risposto!
Spero di non dovermi mettere di nuovo un apparecchio ai denti, sarebbe il colmo dopo averlo già messo, oltre alla spesa che in questo momento non potrei assolutamente sostenere...comunque andrò a fare una visita, sicuramente...
Vorrei solo avere una delucidazione: Lei, da neurologo, cosa pensa dei miei sintomi? Devo preoccuparmi? Le sensazioni di dolore, bruciore ed intorpidimento segnalano una sofferenza di un nervo, e se si, questa cosa potrebbe spiegare tutto, anche in zona sacrale e genitale oltre alle gambe e alla schiena? Mi sto un pò allarmando, leggo di cose tipo cauda equina o nevralgia del pudendo, oltre a tumori vari, e poi il medico di base dicendomi che praticamente queste cose me le devo tenere mi ha dato una bella batosta! Io sono farmaco resistente purtroppo, ho provato moltissimi principi attivi diversi in questi anni, ma nessun antinfiammatorio o antidolorifico mi fa effetto, Toradol et similia per me sono acqua fresca, e così non è facile andare avanti...Ieri sera e stanotte ad esempio mi ha tormentato il lato destro dei lombi con la natica e tutta la gamba...Cambia lato e posto come gli pare! Giuro che se trovo un medicinale che mi funziona senza ammazzarmi di effetti collaterali inoltrerò la causa di beatificazione a favore della casa produttrice! Mi hanno proposto gli antiepilettici, possibile?!? Se non Le sono di noia, vorrei sapere inoltre cosa fa un fisiatra precisamente e come potrebbe aiutarmi, è una figura professionale che sento nominare spesso ma non so cosa faccia in effetti... Scusi per le domande e grazie se deciderà di rispondermi ancora. Buona giornata e cordiali saluti!
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Utente,

se il dolore è di tipo nevralgico, cioè un dolore derivante da alterazioni del nervo, per es. per compressione o per infiammazione, gli antiepilettici sono dei farmaci spesso molto efficaci, così come alcuni antidepressivi.
Il fisiatra è un medico specialista che si occupa di medicina fisica e riabilitativa.
Il neurologo invece è utile per una valutazione globale dei Suoi disturbi e per un orientamento diagnostico corretto (pudendo? sciatalgia?, ecc.) se ci fosse, come è possibile, una sofferenza del nervo periferico. Anche eventuali altri esami diagnostici potrebbero essere prescritti dal neurologo, per es. EMG.

Cordialmente

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test