Utente 280XXX
Salve volevo un Vs, consiglio ieri una mia amica improvvisamente ha perso la memoria diceva di non riuscire piu' a riconoscere gli oggetti indicava la macchinetta del caffè e mi chiedeva cosa fosse così con il pesce e con i colori poi dopo gli è venuto un formicolio su tutta la parte destra del corpo e si sentiva come se avesse una paresi al viso ma non c'era assolutamente niente e dopo le faceva male la testa. Mi potete aiutare a capire cosa è successo. Non è voluta andare in ospedale ed ovviamente appena l'è passato ha pianto perchè comunque era coscente e diceva che non era possibile che non si ricordava le cose. Grazie

[#1]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Caro utente,
la sua giovane amica sembrerebbe aver avuto un episodio di "amnesia globale transitoria" (ovvero un stato transitorio di confusione e sospensione delle acquisizioni mnesiche). Ritengo che al termine dell'episodio non ricordasse l'evento. Il fatto che poi siano seguite parestesie ad un emisoma (una metà del corpo) e quindi sia insorta cefalea, propone diverse domande: -soffre abutualmente di cefalea o c'è familiarità per questo disturbo?
- la cefalea era diffusa o interessava metà del cranio, e nel caso: quali zone in particolare?
-il dolore di che tipo era: costrittivo, penetrante/trafittivo, pulsante, ecc?
-oltre alle parestesie ( e quanto sono durate queste?) il dolore era accompagnato da altri disturbi?
-è il primo episodio di cefalea con sintomatologia neurologica associata?
-in caso negativo quale è la frequenza mensile delle crisi cefalalgiche?
Per le poche informazioni ricevute è possibile ipotizzare, per questo secondo aspetto, un episodio di "emicrania con aura"; ma in valore diagnostico del consulto a distanza, comprende bene, è limitato dalla impossibità di visitare il paziente.
Non risiediamo neanche nella medesima città.
Una doppia diagnosi dunque:
-amnesia globale transitoria,
-emicrania con aura.
Consiglio: La sua amica si faccia visitare da un neurologo il quale eventualmente le prescriverà adeguati accertamenti strumentali.
Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it