Utente
Gentili Signori,
Circa 3 anni fa, dopo mangiato ho avuto i primi sintomi di una sospetta crisi epilettica, ero seduto davanti alla Televisione ed improvvisamente, sono svenuto ed ho cominciato a tremare e a fare i movimenti tipici delle Crisi Epilettiche.

Sono Stato ricoverato all'HP di Pistoia dove non mi hanno diagnosticato nulla, essendo quello il primo episodio che facevo ed il giorno dopo sono stato rimandato a casa, dopo aver fatto l'EEG, risultato tutto regolare.

Fino al 2012 tutto tranquillo non si presentano sintomi particolari.

Arrivo a Febbraio 2012 quando, sempre dopo aver mangiato mi siedo davanti al PC ed avverto un malessere ed un forte capogiro e necessito il bisogno di sdraiarmi nel letto per vedere se mi passa.

Fatto sta che mi chiama mia madre, che non abita in casa con me e mi sente confuso e sente che non do risposte molto orientate e viene in casa e vede che mi sono un po' morsicato la lingua.

Decidiamo pertanto Io e lei di andare a farsi vedere al Pronto Soccorso dove rimango ricoverato per 5 giorni in Neurologia dove mi fanno tutti gli accertamenti del caso sia Neurologici, in particolare l'EEG con privazione di sonno che non da risultati di rilievo e cardiologici come l'Holter e l'ECG da sforzo.

Dimesso, dopo 5 giorni vengo chiamato a fare una RMN con MDC che mi da questo risultato "Minima zona focale di alterato segnale in sede ippocampale dx all'altezza del corno di Ammone", risultato che, secondo il Neurologo del reparto, unito al fatto che Io sono nato in sofferenza fetale può portare ad una diagnosi di Epilessia.
Però, per il momento non mi viene prescritta alcuna cura.

Il cardiologo inoltre mi prescrive una RMN Cardiaca che da questo risultato "Emiblocco Anteriore sx, Acinesia e Bulging a livello parete libera ventricolo dx e parete infero laterale medio distale ventricolare sx"

Arriviamo a Giugno, terzo episodio, nel modo simile al primo, dopo mangiato, guardando la TV, solo che questo è più drammatico perchè mi lusso anche una spalla (il ROM è di 120°, l'ortopedico mi ha diagnosticato una Capsulite, in seguito).

All'ospedale mi prescrivono la cura, Topamax 50+100.

Adesso sto facendo accertamenti e recentemente ho fatto la RMN a Pisa con il nuovo sistema a 3 tesla.

Il verdetto della RMN ha rivelato un risultato completamente differente rispetto a quello che ho fatto lo scorso anno a Pistoia: "Sistema Ventricolare nei limiti di norma. Regolare l'ampiezza degli spazi liquorali subaracnoidei. Non apprezzabili alterazioni focali o diffuse del parenchima encefalico sovra e sottotentoriale".

Ah, da Giugno, non ho più avuto episodi critici.

Volevo sapere, a questo punto, dopo quel risultato, si può parlare ancora di Epilessia? Qualcuno si è sbagliato oppure è troppo presto per pronunciarsi?

E poi, quali potrebbero essere le conseguenze se avessi preso un anno di Topiramato senza che ne avessi avuto necessità.

Ringrazio chi mi vorrà rispondere!

Cordiali Saluti!
N.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

da questa postazione ovviamente non è possibile stabilire se la natura degli episodi critici fosse di tipo epilettico. Anche la negatività dell'EEG non sempre è dirimente essendo nei periodi intercritici spesso negativa, anche in privazione di sonno.
Pertanto teoricamente è possibile parlare di epilessia ma certamente potrebbe anche non esserlo.
Ci troviamo di fronte a quesi casi che lasciano il dubbio diagnostico.
La terapia col topamax, se tollerata, non causa particolari problemi. Consideri che il farmaco viene utilizzato anche come profilassi nelle emicranie.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Il fatto è che le 2 risonanze fatte a distanza di un anno portano a 2 risultati completamente differenti tra di loro.


E' quello che a me mette un po' di dubbi...

Ho sentito parlare anche, leggendo qua e la su Internet anche di Sincope Convulsiva.

Quando mi venivano le crisi avvertivo un malessere come un giramento di testa forte, mi ero dimenticato di aggiungere questo dettaglio..

La ringrazio della risposta, dott. Ferraloro.

Cordiali Saluti

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

un'ipotesi per potere spiegare la differenza delle due RM è che l'alterazione rilevata nella prima RM fosse in realtà un artefatto. Ripeto però che è solo un'ipotesi.
Anche l'ipotesi della sincope potrebbe starci.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Si, la relazione del marzo 2012 effettivamente riporta che l'esame è stato parzialmente ostruito da artefatti da movimento del paziente.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ok, ci abbiamo "azzeccato". La ringrazio per la precisazione che dà supporto all'ipotesi prima avanzata. Ovviamente è più attendibile l'esame a 3 tesla.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
A livello Cardiaco c'è qualche cardiologo che può dare una sua opinione su questo referto della RMN cardiaca, invece?

"Emiblocco Anteriore sx, Acinesia e Bulging a livello parete libera ventricolo dx e parete infero laterale medio distale ventricolare sx"

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Le consiglio di postare il quesito nella sezione "Cardiologia" di questo stesso sito.
Infatti è difficile che un cardiologo legga un consulto dal titolo "Epilessia".
Grazie.
Dr. Antonio Ferraloro