Utente 228XXX
Buongiorno, ho 32 anni e da qualche tempo sento un formicolio non continuo all'orecchio sinistro (fuorni nel padiglione), sento il braccio destro indolenzito e pesante ed ho episodi durante il giorno di tachicardia improvvisa ed affanno, come se il cuore pulsasse in modo strano, quasi fuori dalla sua sede, ed a volte ho un senso di smarrimento che dura però solo qualche secondo.
Fumo una decina di sigarette al giorno.
Circa un anno e mezzo fa ho sofferto di labirintite che mi causava forti giramenti di testa e vomito in conseguenza; mi sono curata dal neurologo con farmaci (ma non mi ha fatto fare alcun esame) e dopo sono stata bene. Lo stesso neurolgo mi ha curata una decina di anni fa per emicrania senza aura.
Non so se i miei sintomi abbiano correlazione tra loro, comuque pensavo di sentire il medico di base e poi eventualmente il mio neurologo se fosse necessario fare degli approfondimenti.
Grazie, saluti

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

è ampiamente condivisibile il percorso diagnostico che intende fare, cioè parlarne prima col Suo medico curante e poi, su sua indicazione, effettuare una visita neurologica. Eventuali esami diagnostici verranno richiesti dallo specialista in base ai riscontri della visita.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 228XXX

la ringrazio molto per la sua risposta. ho dimenticato di dire che qualche mese fa ho avuto dolori al torace ripetuti e il medico mi ha detto di prendere aulin perché troppo giovane x avere altre patologie. i dolori adesso sono sporadici seppur presenti. i miei sintomi possono essere sintomo di qualche patologia? magari cardiaca x la frequente tachicardia? la ringrazio hin anticipo x la risposta che vorrà darmi saluti

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in quale zona del torace avverte i dolori che riferisce?
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 228XXX

al centro del torace come un senso di pesantezza sullo sterno

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in questi casi va fatto un controllo cardiologico con ECG per escludere eventuali problemi cardiaci.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 228XXX

Buongiorno, la ringrazio andrò dal medico quanto prima.
Inizialmente pensavo che il problema fosse causato da esercizi addominali fatti in malo modo e troppo pesanti essendo da tempo inattiva, poi che il dolore al torace fosse causato dal fatto di dormire su un fianco un po' accartocciata ed il formicolio all'orecchio dovuto alla pressione del capo nel cuscino durante la notte, ma evidentemente, visto che il problema persiste le cause sono altre.
Un'altra cosa: l'anno scorso a causa di un forte anemia causata da cicli mestruali molto abbodanti, oltre a cicli di ferro che sto facendo, la ginecologa mi ha somministrato durante i giorni di ciclo più intenso del Tranex 500 come anti emorragico. Questo farmaco può influire che i miei sintomi?
Grazie, saluti

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

i fattori da Lei citati possono essere possibili ma è corretto escludere prima problemi più importanti, per questo motivo Le ho consigliato la visita cardiologica con ECG.
Escluderei che il tranex utilizzato un anno fa possa avere una correlazione con la sintomatologia attuale.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 228XXX

grazie sono stata dal medico che mi ha prescritto una visita cardiologia con ecg come da suo consiglio e del lucen x vedere che non sia reflusso. le farò sapere grazie molte

[#9] dopo  
Utente 228XXX

Buongiorno,
sono stata stamani a fare la visita cardiologica con ecg. Il cardiologo mi ha prescritto un eco cardio perchè dice di sentire un piccolo soffio che potrebbe essere dovuto al prolasso del miocardio. L'ecg tutto regolare.
Con la terapia per esofagite da reflusso noto che i dolori al petto sono diminuiti, ma la tachicardia ogni tanto ce l'ho ancora e dolore allo stomaco.
Il mio formicolio all'orecchio sinistro e la pesantezza/indolenzimento del braccio destro non sono migliorate; anche stamani, mentre mi recavo alla visita in auto, il braccio destro faccio fatica a tenerlo sul volante per la pesantezza, guido col sinistro ed il destro lo appoggio sulle gambe; ho poi avuto sia stamani che ieri sera in auto un senso a volte di smarrimento, pesantezza anche alle gambe con formicolio e una "scossa" come quando si hanno i brividi e come la vista annebbiata, tant'è che ho strizzato più volte gli occhi per vedere un cartello stradale. Mi sono poi accorta che a volte mi dimentico alcune cose, faccio una cosa e dopo due minuti non mi ricordo se l'ho fatta o meno o comunque mi viene il dubbio. Ultimamente ho anche dei capogiri con nausea e non so se possano essere dovuti da questo ipotetico problema allo stomaco.
E' il caso che faccia una visita neurologica? Ci possono essere patologie in tal senso legate ai miei sintomi?
La ringrazio, saluti

[#10] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

a parte l'approfondimento diagnostico a livello cardiologico mi sembra utile una visita neurologica per una valutazione diretta del problema. Infatti se alcuni sintomi potrebbero essere inquadrati in un contesto psichico (deficit di memoria), altri come la "pesantezza" del braccio andrebbero valutati mediante una visita diretta, pertanto si rivolga al Suo neurologo di fiducia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente 228XXX

lunedì ho la visita neurologica . mi sono spaventata vedendo nei consulti che i sintomi sono simili con la sclerosi multipla. é possibile secondo lei possa trattarsi di questo?

[#12] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

non pensi malattie, faccia serenamente la visita neurologica e, se vorrà, potrà farmi sapere l'esito.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Utente 228XXX

Dottore buongiorno, le scrivo solo ora perchè ho passato un periodo difficile.
Ho avuto un episodio di vomito inteso, senza essere preceduto da nausea, con formicolio agli arti inferiori e superiore che mi ha portato ad un ricovero in ospedale per 5 giorni in neurologia, con sospetto di una TIA. Tutti gli esami fatti però sono risultati negativi (Tac, risonanza magnetica del cervello, ecg, visita cardiologica e gastroscopia).
Per precauzione mi hanno fatto assumere del clopiedrogel che dovro' assumere fino a quando avrò le risposte ad esami del sangue particolari (per polimorfismi).
Sostanzialmente non si sa perchè sia successo quello che è successo; settimana scorsa ho avuto un episodio di vertigini che mi hanno poi causato nausea e un forte malessere generale. Ho fatto anche una visita da un otorino che non ha riscontrato anche lui nulla di particolare.
Comuque la situazione è migliorata, anche se non completamente risolta, in quanto il mio malessere generale non è completamente passato, ho dolori agli arti, soprattutto alle gambe (non riesco a stare a lungo in piedi), sono molto affaticata ed anche un po svolgliata, starei a letto tutto il giorno.
Ha qualche consiglio da darmi? Sto assumento sali minerali a non finire ma non si risolve molto.
La ringrazio e la saluto

[#14] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

con quale diagnosi è stata dimessa? L'attuale sintomatologia era presente anche durante il ricovero ospedaliero? Ne ha parlato con i medici che La seguivano?

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente 228XXX

La diagnosi era presunta TIA con esami da eseguire a domicilio di risonanza magnetica al cervello, eco cuore e eco addome per il discorso del vomito; la TIA è stata esclusa con la risonanza, anche eco cuore ha dato esito negativo, resta solo eco addome che devo fare sabato. Quindi alla fine non si ha una diagnosi.
I sintomi erano presenti anche al ricovero, ma i medici mi hanno detto che erano dovuti alla stanchezza per il fatto che dopo l'episodio di vomito sono stata 4 giorni senza mangiare e avevo i sali minerali molto bassi.
Adesso anche se li assumo regolarmente non ho grandi benefici; comunque aspetto sabato per vedere eco addome che non ci sia qualcosa lì: il mio stomaco è sempre un po sotto sopra, spero che con l'ecografia si riesca a capire qualcosa.
Saluti

[#16] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

<<sono molto affaticata ed anche un po svolgliata, starei a letto tutto il giorno.>> questa frase farebbe anche pensare ad un disturbo depressivo, non lo escluda a priori, ovviamente da prendere in considerazione una volta esclusi fattori organici.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro