Disesitesie

Buongiorno, da circa 1 anno e mezzo avverto aghi, formiche, bruciore alle estremità, mani e piedi, che poi si sono estese a tutti gli arti. Dalla visita neurologica lo specialista mi riferisce trattarsi di disestesie, parestesie con la seguente relazione: Paziente vigile, lucida, collaborante, ben orientata. Eloquio integro. non rigor né Lasègue. Nervi cranici integri. Mantiene bene la posizione di Mingazzini I e II bilateralmente. No deficit alle prove di forza segmentaria. sensibiltà superficiale tattile integra ai 4 arti. Riflessi simmetrici. RCP in flessione bilateralmente. Prova ben eseguita ad occhi aperti e chiusi. Marcia autonoma, spedita, possibile sui talloni ed in tandem. si consiglia: comletamento degli accertamenti con esecuzione RMN encefalo e colonna cervicale e successiva rivalutazione neurologica ambulatoriale- nel frattempo terapia sintomatica con Pragabalin 75 mg 1 cp la sera x una settimana e se ben tollerato, 1 cp x 2, mattina e sera.
Esito RMN con e senza mdc: non aree di alterata intensità di segnale, né arricchimenti di mdc a segnale patologico, sia in sede sotto che sovra-tentoriale. Complesso ventricolare nei limiti della norma. Metameri ossei esaminati in asse. Diametri ossei canalari nei limiti della norma. Modestamente protusi in sede mediana-paramediana bilateralmente i dischi C3-C4, C4-C5, C5-C6, in quest'ultimo caso il reperto è prevalente sul versante di dx.Non si segnalano eventuali erniazioni di materiale discale ai livelli esaminati. Liberi gli spazi liquorali perimidollari. Normale x intensità di segnale il midollo cervicale. Non arricchimenti focali di mezzo di contrasto a significato patologico.
Nel 2007 ho subito quadrantectomia e svuotamento del cavo ascellare dx, poi radioterapia e tamoxifene x 5 anni. I controlli che ho eseguito sono sempre andati benissimo. Premetto che ho sempre esercitato attività sportiva, ma da circa 1 anno non riesco a fare praticamente nulla. Il malessere che avverto a gambe e braccia inzialmente (1 anno e mezzo fa) era presente in prevalenza la notte, ma da almeno 6-7 mesi anche nella fascia diurna. Ho iniziato da circa 1 mese il Pregabalin ma restando ad una capsula la sera, e quello che sento essere cambiato è solo una sonnolenza, e niente altro. La mattina fatico ad alzarmi dal letto, ed il malessere è forte. La sensazione di aghi, formiche, stanchezza sembra peggiorare..ed anche durante il giorno mentre cammino avrei solo voglia di trovare una sedia e riposare ( fortuna lavoro in ufficio seduta quindi tutto il giorno). Se ci vorrà tempo affinché la cura mi possa aiutare, avrò pazienza...ma sinceramente inizio a preoccuparmi.
Vi ringrazio.
Buona giornata.
Claudia
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Claudia,

la visita neurologica e la RM encefalica sono perfettamente normali.
Le protrusioni a livello cervicale non sembrerebbero essere responsabili della sintomatologia riferita, Le dico questo però senza visionare le immagini la cui visione diretta rappresenta invece un momento fondamentale per un inquadramento diagnostico corretto.
Come Le ha consigliato il neurologo, faccia visionare l'esame allo specialista per avere un parere attendibile.
L'assunzione di lyrica una volta al giorno è insufficiente ma se Le causa sonnolenza e stanchezza ne parli col neurologo.
Comunque in assenza di un chiaro reperto neuropatico il farmaco potrebbe non essere indicato al problema.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dr. Antonio Ferraloro La ringrazio per il consulto. La stanchezza che accuso è presente in misura abbastanza importante da almeno 3 mesi circa. Avevo inoltre eseguito elettromiografia ai 4 arti, con esito negativo e niente di rilevante. Provvedero' a consultare lo specialista sperando di avere indicazioni piu' precise per il percorso da seguire.
Cordialmente
Claudia
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

se non si trova una causa organica che giustifichi l'insorgenza della stanchezza, un'ipotesi possibile potrebbe essere quella depressiva, magari in forma mascherata.

Cordialmente

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test