Sospetta demenza senile

Buongiorno, le scrivo per chiederle un informazione, mia nonna di 74 anni, da alcuni anni in crisi depressiva bipolare, in cui cura. Mandata su consiglio del medico di base dal neurologo ci ha richiesta una tac all'encefalo per rilevare se ci sono dei danni. Le elenco la risposta: Multiple areole di alterato segnale caratterizzato da iperintensità nelle sequenze T2 pesate sono apprezzabili a carico della sostanza bianca a sede sovra-tentoriale con verosimile significato degenerativo vasculo-jalinotico. Regolari il corpo calloso, il tronco encefalico e la giunzione bulbo-spinale. Complesso ventricolare in asse, ampliato, senza segni di ipertensione. Ampliamento anche degli spazi liquorali cisternali della base e dei solchi della convessità. Ipoplasica l'arteria vertebrale destra. Si può parlare di demenza vascolare quindi? Esiste una cura almeno per placarla? La ringrazio della sua risposta
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Utente,

la diagnosi di demenza non si fa solo per mezzo di un esame strumentale, la prima cosa da valutare è la funzione cognitiva in generale. Questi reperti TC si vedono anche in soggetti perfettamente normali dal punto di vista cognitivo ed ovviamente in questi casi non si può fare diagnosi di demenza.
Pertanto la prima cosa da fare è una valutazione clinica associata ad eventuali test neuropsicologici atti ad indagare lo stato cognitivo della nonna, se ritenuti utili dal neurologo al quale vi invito a rivolgervi per fare visionare le immagini della TC e per una correlazione clinica.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la sua risposta, entro alcuni giorni dovremo fare anche questi test dal neurologo.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Buonasera,
ci siamo rivolti al neurologo il quale dopo i test dice che è alzheimer a livello intermedio. Ho chiesto un po' i sintomi e il primo è la memoria, ma mia nonna ricorda perfettamente tutto, sia a breve termine (il giorno precedente, a una settimana e ad un mese) che a lungo termine. L'unico cosa può fare confusione se ha preso o meno una pastiglia ( in quanto da un po' di tempo prendendo antidepressivi non ho voluto che prendesse lei le pastiglie). Altro sintomi presente è un prurito alla pelle e alla testa e un mal di testa, e il non fare quasi nulla.
devo precisare che da 2 anni è in cura per la depressione bipolare e per anni 15 -20 ha assunto la pastiglia lonarid (paracetamolo + codeina) per il mal di testa. Può essere questa a creare la leggera confusione.
[#4]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Utente,

senza una valutazione diretta non è possibile dare un parere attendibile, in base alla Sua descrizione il contesto clinico non sembrerebbe di tipo alzheimeriano ma ovviamente posso senz'altro sbagliarmi non avendo avuto un colloquio con la Signora e non avendo somministrato direttamente i test.
Se le cose stanno come ha detto il neurologo sarebbe possibile iniziare una terapia specifica che può prescriverla un centro U.V.A. se la ritiene opportuna.
Il neurologo non ha prescritto nulla?

Cordialmente

L'Alzheimer è una malattia degenerativa che colpisce il cervello in modo progressivo e irreversibile. Scopri sintomi, cause, fattori di rischio e prevenzione.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test