Tac cerebrale

Buongiorno,

ho eseguito una tac cerebrale per una cefaleae la diagnosi è la seguente :

Non evidenti alterazioni della densità parenchimale. Assimetria dei ventricoli laterali:nei limiti per ampiezza il ventricolo a destra, allungato il corno occipitale sinistro e riduzione dell'ampiezza del frontale , reperto tuttavia già presente nel 2010 ed immodificato (ero stata al ps per un forte mal di testa e mi era stata fatta una tac con esito negativo...questo mi era stato detto traslasciando di dirmi questa cosa dell'assimetria fortunatamente la radiologa si è preoccupata di andare a verificare );non shift della linea mediana , non segni riferibili a sinusopatia.
Al persistere della sintomatologia approffondimento RM.

Sareste così cortesi da spiegarmi cosa significa ?

Grazie
[#1]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,9k 190 52
Gent.le utente,
significa che tra la precedente TC cranio (2010) e la ultima eseguita non è cambiato nulla. Pertanto i reperti illustrati sono dismorfismi verosimilmente congeniti.
Non so chi sia che per approfondire una problematica cefalalgica le abbia prescritto TC cranio anzichè esame di elezione ovvero "RM cranio con sequenze angiografiche": definizione di immagine e quantità di informazioni sulla anatomo-morfologia dell'encefalo di gran lunga superiore, inoltre metodica "non invasiva" poichè non usa radiazioni ionizzanti (raggi X) fenomeno sulla quale invece si basa la TC. Quest'ultimo è un esame che nella diagnostica per immagini neurologica è oramai relegato alle urgenze e non agli esami in elezione e/o di controllo.
La valutazione clinica neurologica presso esperto in terapia di cefaleae e dolore è sempre il primo step diagnostico.
Solamente nel caso lo specialista ravvisi la necessità di un esame di neuroimaging (RM o TC, come nel suo caso) questa è giustificata.

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 69k 2,1k 23
Gentile Utente,

la TC ha messo in evidenza un'asimmetria dei ventricoli laterali cerebrali che può essere congenita e quindi rappresentare una variante anatomica (in questo caso nulla di patologico) ma il caso va approfondito mediante RM encefalica. Ritengo che abbia fatto una visita neurologica e sia seguita da un neurologo, l'esito della visita è negativo?
Se invece non l'avesse ancora fatta si rivolga allo specialista.
Ha una diagnosi del tipo di cefalea che accusa?
Comunque l'esame di elezione in caso di cefalee è la RM e non la TC.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#3]
dopo
Utente
Utente
Ringrazio per la celere risposta .
La tac mi è stata prescritto dal mio medico ora seguirò il Vs consiglio e mi rivolgerò ad uno specialista.
Spero che non essendo cambiato nulla in 4 anni sia veramente qualcosa di congenito.
Cordiali Saluti
[#4]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,9k 190 52
Sarà verosimilmente così.
L'inter è quello corretto:
-valutazione specialistica,
-eventuale esame di neuroimaging.

Cordialmente.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Grazie ancora.

Cordiali saluti
[#6]
dopo
Utente
Utente
mi scusi volevo chiarirmi un ulteriore dubbio ma se fosse qualcosa di congenito potrebbe dare ugualmente mal di testa, vertigini e a volte senso di svenimento? Io soffro da parecchio tempo di questi sintomi ancora precedenti alla prima tac .
La ringrazio nuovamente
[#7]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,9k 190 52
La risposta alla domanda "...potrebbe?..." non può che essere affermativa. Ciò, tuttavia, non consente di escludere una cause differenti. Questo è un consulto a distanza e pertanto il parere espresso ha un "peso specifico" inferiore rispetto a quello formulato sulla base di una visita specialistica effettuata di persona.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test