Utente 340XXX
Buonasera, sono circa 14 giorni che ho le dita della mano sinistra in oggetto addormentate... Sento un leggero intorpidimento nei polpastrelli e intorno le unghie.
Il mio medico, sospettando una sindrome del tunnel carpale, mi ha prescritto una elettromiografia che ho eseguito ieri... Risultato, non ci sono problemi e mi è stato escluso un coinvolgimento del tunnel carpale... solo che il neurologo che mi ha visitato non mi ha saputo indicare a chi continuare a rivolgermi com step successivo... Mi è stato detto sono escluse patologie del tunnel carpale e comunque neurologiche ma ora non so che fare se non tornare dal mio medico che mi farà fare un ulteriore tentativo alla cieca!
Vorrei precisare due episodi che non so se possono essere correlati con il mio problema e che sono avvenuti 1/2 giorni prima che mi si addormentassero le dita.
1) ho sostituito il materasso con un modello a molle insacchettate rigidissimo che ho dovuto riconsegnare dopo 1 settimana in quanto non riuscivo io ad adattarmi a lui e ne lui a me... Dopo 2/3 giorni che dormivo su questo materasso mi sono reso conto che avevo la mano intorpidita, ma non ho avuto nessun dolore a schiena ne ne ho adesso...
2) sono stato in malattia a casa a seguito di un operazione hai turbinati e una mattina mi sono addormentato con il braccio a ponticello e la mano sinistra piegata a 90 gradi... Quando mi sono svegliato ho avvertito un dolore ovvio alla mano ed è rimasta addormentata per qualche secondo per poi tornare alla normalità....... 2/3 giorni dopo è comparsa la mia mano addormentata.... Non so quanto c'entrino queste cose ma le ho pensate tutte...
Che mi consigliate? Qualcuno con esperienze simili che mi faccia evitare 3000 visite di prova?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

il consiglio che le darei, data la breve insorgenza del disturbo (parestesie), è semplicemente di attendere almeno altre 2-3 settimane, eventualmente aggiungendo un semplice integratore vitaminico neurotrofico a base di acido Tioctico, vitamina E e vitamine del gruppo B (ce ne sono tanti in commercio).

Solo se il disturbo non dovesse migliorare nettamente o scomparire del tutto, farei una nuova valutazione specialistica (non farei altri esami strumentali).

Nella mia personale esperienza, la negatività dell'EMG non esclude affatto una patologia compressiva (magari modesta) del nervo mediano al polso.

Mi sono capitati tanti casi di EMG perfettamente normale con sintomatologia clinica assolutamente chiara per sofferenza del mediano al polso (S. del Tunnel Carpale) o dell'ulnare al gomito.

Addirittura ho operato una paziente che aveva eseguito ben 4 EMG con 4 specialisti diversi e in tempi diversi: tutte le EMG risultavano perfettamente normali; immediatamente dopo l'intervento di decompressione del nervo mediano, tutti i sintomi (parestesie, dolori urenti notturni al braccio) sono scomparsi definitivamente.

Buona giornata.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#2] dopo  
Utente 340XXX

Ma quindi lei escluderebbe che il problema sia causato da un infiammazione di qualche tendine o non so cos'altro? Non ho dolori a parte ogni tanto sento leggermente un fastidio all'avambraccio per intenderci nella parte tra il palmo della mano e gomito.
non so perché ma ho come la sensazione che l'essermi addormentato sulla mano piegata così mi abbia causato il problema... potrebbe accadere?
Quindi non applico nulla direttamente al braccio ad esempio? tipo creme antinfiammatorie o al cortisone? troppo? :-D
questo tunnel carpale se preso all'inizio può essere trattato farmacologicamente oppure l'unica soluzione è l'intervento chirurgico? Sa non vorrei dover affrontare subito un nuovo intervento per quanto semplice...
Grazie per la risposta...

[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Un'infiammazione tendinea dà dolore e impotenza funzionale, non le parestesie (formicolio, addormentamento) che lei descrive, tipiche invece di una sofferenza di tipo neurologico.

Se di T.C. dovesse trattarsi (si vedrà poi), la soluzione diventa chirurgica solo se i disturbi non recedono con il trattamento vitaminico e con l'attesa di cui le ho parlato.

In ogni caso, la patologia deve essere prima dimostrata in modo certo, cosa che al momento non è.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#4] dopo  
Utente 340XXX

Buongiorno, eccomi di nuovo...
intanto la ringrazio per le risposte... spero vivamente di non dover fare un nuovo intervento... comunque sono sempre più convinto che ho preso uno strappo o qualcos'altro di simile al braccio, magari facendo il cambio del materasso sul letto a soppalco o essendomi addormentato sulla mano ed aver avvertito quel forte dolore al braccio al risveglio...
Allora ho iniziato da 3 giorni a prendere:
BYODINORAL 600 confezione da 15CPR
1 al giorno al mattino...

Le prendo per 2/3 settimane quindi?

Grazie

[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Fino a quando la sensibilità delle dita non sia tornata normale.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#6] dopo  
Utente 340XXX

Eccomi di nuovo... Sono ancora con la mano sinistra che presenta in particolare indice e medio addormentati... Ho smesso di prendere le vitamine perche non hanno sortito l'effetto desiderato neanche a distanza di 2 mesi...
Ho fatto una lastra ala tronco cervicale e mi risulta una lieve e iniziale schiacciamento delle vertbre c5 e c6...
Vorrei sapere se questa cosa potrebbe essere la causa delle mie dita addormentate?
Inoltre ho un fischio alle orecchie da qualche tempo, ho letto da qualche parte che problemi del genere potrebbero causare degli acufeni alle orecchie anche... Possibile??? Il fischio mi tormenta giorno e notte, mi fa uscire matto, non lo sopporto proprio più ormai è più di 1 mese che è diventato fisso e lo sento anche se c'e rumore intorno a me... Sto impazzendo, spero sia dovuto a quello perché non so più che fare...

Il 28 ho una visita dall'ortopedico per valutare il mio iniziale schaicciamento delle vertbre, sto perdendo tempo!?!?!?

[#7] dopo  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gli acufeni non sono in relazione con il formicolio delle dita.

Le consiglio di farsi visitare da un chirurgo della mano della sua zona, per capire se si tratta o meno di una sofferenza del nervo mediano al polso (oltre a una visita otorino, ovviamente).

Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale