Utente
Salve a tutti.
Da circa un mese e mezzo ho una grande debolezza al braccio sinistro specialmente nel muscolo tricipite, nel dorsale e nel pettorale accompagnata da un dolore alla scapola sinistra. Cosi circa una settimana fa ho eseguito una risonanza magnetica del rachide cervicale, il cui referto dice :
esame eseguito in condizioni basali con conseguenze sui piani assiale e sagittale.
I metmeri in esame sono regolarmente configurati ed allineati.
I dischi intersomatici sono di spessore nella norma, alcuni con modifica riduzione dell'intensità del segnale nelle immagini pesate in T2 come per iniziali fenomeni di disidratazione.
Modeste protrusioni discali a C3-C4 e C4-C5 in sede mediana e paramediana sinistra.
Il canale vertebrale é di ampiezza e morfologica nella norma.
Normale la corda midollare per calibro e decorso senza alterazioni diffuse o focali dell'intensità del segnale.
Non alterazioni dell'intensità del segnale dei segmenti scheletrici visualizzati.
Qual'è la causa del problema e come posso guarire?
Ringrazio. Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Le protrusioni di materiale discale potrebbero essere la causa dei suoi disturbi, "potrebbero".

Ritengo indicata una valutazione clinica neurologica ed un esame elettromioneurografico così da poter integre i dati anatomo/morfologici (RM) a quelli di tipo funzionale (EMG).

Naturalmente possibili cause differenti da esplorare "work in progress".

Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la gentile risposta .
Comunque mi sono ricordato che una volta mentre stavo allenando i bicipiti da seduto in palestra dove c' era una forte aria condizionata ho sentito una forte fitta proprio tra la scapola e la spina dorsale. Questo dolore che si è irradiato fino al collo è sparito dopo tre giorni circa ma si è ripresentato una settimana dopo sempre sulla scapola sinistra. Dopo un ' altra settimana circa ho perso la forza nel braccio nel sollevare pesi anche molto leggeri anche se riesco a compiere quasi tutti i movimenti senza un carico.
Su internet ho letto molti articoli che dicevano di tutto ad esempio che potrebbe essere una sindrome di Parsonage Turner cosi mi è venuta l' ansia.
Ho deciso che farò la visita neurologica sperando che questa situazione si risolva al più presto almeno entro due mesi.
La ringrazio ancora per la gentile attenzione e le auguro una buona serata

[#3] dopo  
Utente
Salve ho fatto l' elettromiografia e mi è stata diagnosticata "un' infiammazione" del nervo radiale che però non è danneggiato o sfilacciato. Ho smesso di fare palestra da un mese ma ogni tanto ho ancora i dolori dietro la scapola sinistra. Alcune volte accuso anche degli spasmi muscolari sul pettorale sinistro. Secondo voi devo fare altri esami? Quando potrò tornare in palestra?

[#4]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Ritengo che neuropatia infiammatoria del radiale vada ora trattata come da "linee guida".

Solo il nervo radiale?
Nessuna plessopatia brachiale?

Buona cosa, in ogni caso, che non vi siano danni (perdita assonale) del nervo ma solamente sofferenza.
Circa il recupero sarebbe utile avere il referto in "virgolettato" dell'esame elettromioneurografico (compresi dati grezzi: velocità di conduzione sentive e motorie, ampiezze, ecc).
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#5] dopo  
Utente
Innanzi tutto La ringrazio per la risposta.
Il referto è questo: m. sovraspinato sn f=5, m. sottospinato sn f=5, m. deltoide sn f=5,
m. tricipite brachiale sn f=4, m. bicipite brachiale sn f=5, m. brachioradiale sn f=4.5, m. estensore comune dita sn f=4, m. abduttore V dito f=5

MUSCOLO: m. deltoide sn, m. tricipite brachiale sn, m. bicipite brachiale sn, m. brachioradiale sn, m. estensore comune dita sn, m. abduttore V dito sn

ATTIVITA' SPONTANEA: fibrillazione assente nei muscoli esaminati

ATTIVITA' VOLONTARIA:
- reclutamento per gruppi al m. tricipite brachiale sn ed m. estensore comune dita sn
- reclutamento nella norma nei rimanenti muscoli esaminati

CONCLUSIONI
L'esame EMG eseguito sui muscoli deltoide sn, tricipite brachiale sn, bicipite brachiale sn, brachioradiale sn, estensore comune dita sn, abduttore V dito sn ha evidenziato assenza di segni di sofferenza neurogena periferica assonale in atto (denervazione) o pregressa nei muscoli esaminati.

TERAPIA: Benexol B12 1 cpX3 die ed Ephynal 300 1 cp die.

Attualmente non ho dolori ne insensibilità al braccio ma solo dei dolori alla scapola che si presentano specialmente quando eseguo degli sforzi con il braccio in questione.
La ringrazio ancora per la cortese attenzione e le auguro una buona giornata.

[#6]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Se il referto Emg/Eng si sarà reso conto anche lei, lasciando da parte di dati grezzi che evidenziano una sofferenza del territorio di innervazione del nervo radiale, come nel referto (vedi: conclusioni) l'esame è refertato pressochè normale.
Avranno dimenticato di menzionare la sofferenza del n. radiale (senza lesione) e lo avranno solamente detto a voce, immagino.

Per quel che concerne i dolori i sede scapolare una esplorazione Emg/Eng dei nn. toracico lungo e sovrascapolare sarebbe stata indicata.

Il disturbo di forza all'arto superiore come va?

Terapia a base solo di vitamine ed integratori/neurotrofici.

Ritengo che della fisioterapia mirata, a giudizio del fisiatra che la dovrebbe preliminarmente valutare, potrebbe essere d'aiuto.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#7] dopo  
Utente
A voce il neurologo mi ha detto che il nervo è "addormentato" ma non lesionato.
Il disturbo della forza persiste.Il problema è nato a fine Luglio e nel mese di Agosto la forza non è migliorata neanche dell' 1%. Da dieci giorni sto tenendo il braccio totalmente a riposo sperando in qualche possibile miglioramento.
La terapia che mi ha prescritto è solo a base di integratori.
Vorrei sapere se posso aiutarmi con degli antinfiammatori.
Farò la visita dal fisiatra come da Lei suggerito per farmi prescrivere la fisioterapia.
La ringrazio per tutta la sua cortese attenzione e per la chiarezza delle sue risposte.

[#8]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
qual'è la causa della sofferenza del nervo?
-trauma da stiramento o di altra tipologia,
-infezione e se si da quale agente infettivo (verosimilmente virus: allora anti-virali in fase acuta/subacuta),
-altro?
Se manca una "diagnosi di causa" difficile pianificare un trattamento.

Giacchè solamente oggi mi dice come da fine luglio ad ora il deficit di forza non è affatto migliorato forse, anzi sosterrei, come sia indicato "un secondo parere neurologico clinico" di persona con eventuali esami di approfondimento "mirati" da decidere e concordare in corso del consulto, qualora ritenuti indicati.

Al momento quello che sa è che ha una sofferenza del nervo radiale. Null'altro.
Rifletta sul da farsi.

Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#9] dopo  
Utente
la ringrazio farò come Lei mi ha detto. Inoltre ho pensato di fare una risonanza magnetica del rachide dorsale per vedere come stanno le scapole e se ho un' ernia dorsale. Secondo lei faccio bene a farla? Potrebbe essere un' ernia dorsale?

[#10]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Certamente il rachide dorsale nulla può avere a che fare con la sofferenza del nervo radiale.

Per quel che mi concerne indirizzo lo ho già suggerito "..."un secondo parere neurologico clinico" di persona con eventuali esami di approfondimento "mirati" ...".

Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it