Utente 330XXX
salve da 1 mese presento seguenti sintomi: leggera debolezza gamba destra, live formicolio al piede destro fisso, e certe volte stesse sensazioni al braccio destro, un anno fa avevo avuto una live debolezza alla gamba sinistra dopo 3 mesi di fisoterapia mi passó.
ho fatto 2 visite neurologiche e sono risultate negative.ho effettuato una rmn all ecefalo piu midollo in toto. ecco il referto:
tecnica FLAIR SE-T1 SEQUENZE DI EPI DIFFUSION

PRESENZA DI QUALCHE LESIONE GLIOTICA IPERINTENSA DI NATURA PROBABILMENTE ASPECIFICA NELLA SOSTANZA BIANCA DEGLI EMISFERI CEREBRALI SOPRATENTORIALI:LE SEQUENZE IN DIFFUSIONE NON MOSTRANO ALTERAZIONI PATALOGICHE DI SEGNALE.normorappresentati il corpo calloso,chiasma ottico con regolari dimenzioni dell ipofisi.Normoconformato il sistema venticolare,appena asimmetrici i corni forontali su base congenita.Spazi liquorali simmetrici di regolare morfologia ed ampiezza.discretamente aumentata.Strutture mediane in asse.L´angio TOF evidenzia regolare rappresentazione del circolo arterioso endocranico.
INVESCE LA RMN MIDOLLO TOTALMENTE NEGATIVA.

poi ho effettuato la EEG richiesta da neurologo ed anche quella negativa. il problema é che ormai sono 3 mesi e i sintomi non vanno via . secondo lei la rmn senza mdc é negativa, sono proccupato per le lesioni gliotiche nella sostanza bianca, perche anche le lesioni della sclrosi multipla si trovano nella sostanza bianca. aiuto sono preoccupato mi aiuti perfavore.

[#1] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La eventale diagnosi di SM si basa su tre pilastri:
-la valutazione clinica con evidenza di segni neurologici deficitari,
-la neuroimaging a RM con mdc che può mostrare aree di gliosi a prevalente localizzazione periventricolari alle volte nelle forme più aggressive con interessamento del corpo calloso, o del cervelletto o del tronconcefalico nonchè del midollo spinale,
-una rachicentesi (puntura lombare) per lo studio del liquor e la ricerca di sintesi intratecale di bande IgG oligoclonali.

Da quel che scrive vi sono sono solo alcune areole di gliosi encefaliche interpretate come "aspecifiche";
e nulla a livello della obiettività clinica neurologica il che lascerebbe pensare come la sua sintomatologia sia del tutto soggettiva ovvero attribuibile ad interessamento del sistema nervoso periferico (radici spinali e/o nervi periferici).
Potrebbe essere indicata una elettromioneurografia.

Sarenne utile come inviasse in "virgolettato" il referto scritto delle 2 visite neurologiche.

Quasto è un consulto a distanza e come tale non può sostituirsi ad una visita neurologica effettuata di persona.

Cordialmente.

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Utente 330XXX

grazie per una veloce risposta, praticamente le lesioni sm si formano quasi sempre nelle zone periventicolari? e la mia zona é sopratentoriale.

2) cosa intende gliosi encefalice? la gliosi puntiforme sarebbe proprio piccola di significato clinico meno importante??

il mio neurolo ha sospettato una neuropatia periferica e dovro fare emg prossimo mese. quindi per la sclerosi multipla posso stare tranquillo???????

[#3] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La gliosi encefalica altro non è che altro nome per le areole ("lesione gliotica") descritta nella sua RM.
Un focolaio gliotico altro non è che una riparazione del tessuto cerebrale in forma, diciamo per semplicità, cicatriziale, stabile e non attiva, in rapporto a un pregresso insulto/sofferenza di natura che verosimilmente rimarrà oramai sconosciuta.

Se chi la ha visitata di persona si è orientato, per spiegare i suoi disturbi, verso il sistema nervoso periferico (radicolopatia o neuropatia periferica) ovviamente questo indicherebbe come non abbia troovato alcun segno clinico riferibile alla SM.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#4] dopo  
Utente 330XXX

mi scusi un radiologo riesce con facilita a riconoscere le lesioni di sclerosi multipla a quelle gliotiche?

perche da oggi oltre al formicolieo mi sono iniziati anche i puntini di spillo, al braccio e alla gamba destra, allora se non é SM allora sara neuropatia periferica, perche io sto sempre seduto davanti al pc e ho anche le posture sbagliate, anche anno soccorso mi era sucesso per 4 mesi questo problema e poi in estate al caldo mi era passato. forse soffro di freddo?

[#5] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
"...mi scusi un radiologo riesce con facilita a riconoscere le lesioni di sclerosi multipla a quelle gliotiche?...";
questa cosa andrebbe chiesta ad ogni singolo medico radiologo ovverosia quale è la sua preparazione nello studio e nella refertazione delle neuro-immagini.

Come Lei afferma potrebbe trattarsi di una sofferenza radicolare o di una neuropatia periferica stimolate nel loro manifestarsi da posture errate.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#6] dopo  
Utente 330XXX

grazie per la risposta, voloevo chiederle le lesioni della sclerosi multipla sono tipo placche o rotondegianti?

questo problema é ormai da 2 anni, potrebbe essere che qualche nervo periferico sia danneggiato completamente, volevo chiedere i nervi periferici danneggiati possono rigenerare?

e la zona sopratentonriale é una zona profonda del cervello ?

il freddo puo causare la neuropatia periferica?

[#7] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
In sintesi:
-la morfologia delle placche nell'SM è simile a quella che si rileva nelle altre tipologie di aree di gliosi;
la localizzazione (per lo più periventricolare sia sopra che sotto tentoriale e midollare) ed il presentarsene di nuove durante le fasi di aggravamento clinico ovverosia con aumento di numero e di transitoria fase di attività (potenziano il loro segnale dopo mezzo di contrasto, edema peri-lesionale o peri-placca);
-solo la integrazione delle varie informazioni: clinica, di neuroimaging a RM con mezzo di contrasto ed eventuale riscontro di bande IgG oligoclonali nel liquor prelevato da rachicentesi consente la diagnosi di certezza di SM;
-usualmente solo i nervi ottici possono essere danneggiati dalla SM;
-la zona sopratrentoriale è quella al di sopra il tentorio cerebellare in altre parole i due emisferi cerebrale;
-la sona sottotentoriale sarà quella al di sotto del tentorio cerebellare ovvero cervelletto e troncoencefalico;
-il freddo come unico elemento causale non è causa di sofferenza nervosa periferica.

Un consiglio: lasci stare internet per autoricerca ed autodiagnosi e si affidi a professionisti di sua fiducia.
Altrimenti potrebbe divenire peggio della vecchia "enciclopedia medica": leggendola ogni sintomo era quello che portava a far diagnosi di gravi malattie-> all'epoca andava molto di moda la autodiagnosi di "neoplasia".
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#8] dopo  
Utente 330XXX

il mo dubbio si come che la rmn era stata scritta dal medico di base con mdc. pero il radiolo non ha somministrato il gadolinio perche no riteneva neccessario, e pur nella impegnativa cera scritto sospetto sclerosi multipla . vuol dire che se il radiologo non rileva niente senza gadolinio allora non lo deve somministrare?

alloro io posso stare tranquillo ?

[#9] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Se nella prescrizione del mmg c'è scritto prescrivo RM encefalo con mdc per sospetta sclerosi multipla il medico radiologo dovrebbe attenerni alla prescrizione.

In ogni caso se quest'ultimo non ha ritenuto somministrarle mdc non lo ha ritenuto necessario poichè ritengo abbia valutato il quadro RM tranquillizzante.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#10] dopo  
Utente 330XXX

scusi per tante domanda cosa intende per " il quadro RM tranquillizzante" ?

[#11] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Intendo che se il medico radiologo che ha visionato le immagini RM senza mdc non ha poi ritenuto di somministrarle il mdc ha ritenuto come non fosse necessario e come le immagini che lui ha visionato (e non io: rammenti sempre che siamo in un contesto di un consulto a distanza) non destassero preoccupazione circa l'ipotesi diagnostica di SM.

Oltre "visto da qui" ovviamente non saprei cosa altro dirle.
Le mostri al suo neurologo,
torni a parlare con il radiologo
"se crede".
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it