Utente
Buongiorno, soffro da 10 mesi circa di cervicobrachialgia sinistra con dolore periscapolare (soprattutto margine alto mediale) dolore e bruciore al braccio e avambraccio e sensazione di formicolio/corrente al primo e quarto dito mano. Non ho particolari dolori la notte. Dopo qualche antinfiammatorio e qualche trattamento fisioterapico che hanno prodotto benessere per brevi periodi ho avuto un buon miglioramento con Medrol da 16 mg, ma illusorio appena finito il periodo di trattamento tutto è tornato come prima. Ho 52 anni peso 77 kg 1,75 h, vita sedentaria. Il medico mi ha consigliato di fare una RM rachide che vi trascrivo:
L'indagine RM del rachide cervicale è stata eseguita mediante sequenze TSE e BASG 3D trasversale secondo piano di scansione assiali e sagittali, con immagini pesate in T1 e T2, si evidenzia:
appianamento dellla lordosi cervicale:
Riduzione di spessore e d'intensità in T2 dei dischi intersomatici interposti da C3 a C7.
Riduzione d'intensità in T2 del disco intersomatico interposto in C2_C3.+
In C2-C3 regolare il profilo discale posteriore.
In C3-C4 focale ernia discale mediana che lambisce la superficie anteriore del midollo.
In C4-C5 ernia discale mediana e paramediana destra calcifica associata ad iniziale osteofitosi postero laterale che riduce lo spazio perimidollare anteriore: Coesiste alterazione di segnale della spongiosa sub condrale delle limitanti somatiche contrapposte in rapporto a fenomeni degenerativi del midollo osseo caratterizzati da iperintensità sia in T1 che in T2 (Modic II).
In C5-C6 focale ernia discale paramediana sinistra con appoggio sulla superficie anteriore del midollo e sulla radice sinistra C6 emergente. Coesiste impegno intraforaminale bilaterale associata ad osteofitosi posteriore. Coesiste alterazione di segnale della spongiosa sub condrale delle limitanti somatiche contrapposte in rapporto a fenomeni degenerativi del midollo osseo caratterizzati da iperintensità sia in T1 che in T2 (Modic II).
In C6-C7 ernia discale paramediana sinistra a largo raggio con appoggio sulla superficie anteriore del midollo e sulla radice di sinistra C7 emergente. Coesiste alterazione di segnale della spongiosa sub condrale delle limitanti somatiche contrapposte in rapporto a fenomeni degenerativi del midollo osseo caratterizzati da iperintensità sia in T1 che in T2 (Modic II).
Non si evidenziano alterazioni di segnale a carico del midollo cervicale.
R.A. ispessimento polipoide del pavimento del seno mascellare di destra e di grado minore di sinistra.
Potreste tradurmi questo referto? I miei dolori sono causati delle ernie o dai questi fenomeni degenerativi e cosa posso fare per non avere più disturbi?
Vi ringrazio anticipatamente per il lavoro magnifico che svolgete attraverso questo sito.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

le alterazioni riscontrate a livello della colonna cervicale, in particolare le ernie discali, giustificano ampiamente la sintomatologia riferita.
Dovrebbe rivolgersi ad un neurochirurgo per una valutazione diretta del caso, se non ci sono indicazioni chirurgiche il fisiatra diventa lo specialista di riferimento.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Gent.mo Dott. Ferraloro La ringrazio per la Sua tempestività e la chiarezza della risposta, seguirò il Suo consiglio. Nel frattempo il medico mi ha prescritto una elettromiografia arti superiori, perché a suo dire, ci indicherà la strada. E' d'accordo su questa scelta? E' importante fare questo esame? anche perché non ho troppa voglia di farmi infilzare da aghetti....
La ringrazio e Buona Giornata

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

concordo ampiamente, l'esame serve per valutare la funzione dei nervi periferici e l'entità di una eventuale loro compromissione.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Grazie ancora è stato di grande aiuto e intellegibilità.
Le auguro una buona giornata.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla, grazie a Lei per avere scelto Medicitalia!

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro