Utente
Buonasera, sono un ragazzo di 22 anni e da ormai 4 giorni ho una sensazione strana: una specie di poca lucidità nella visione delle cose, unita ad una grande sonnolenza. La testa non mi fa male, a volte ho dei leggerissimi fastidi, ma non li definirei "mal di testa", inoltre da quando ho sti fastidi mi sono sempre misurato la temperatura: fissa dai 36.5 fino al massimo dei 37.00.
Io sarei tranquillo, anche perchè situazioni di poca lucidità mi sono già capitate in passato, ma mai con sonnolenza. Il fatto è che sono uno studente infermiere e presto servizio presso la Neurologia, ed avendo scoperto un anno fa un problema di immunodepressione (delle IgA in particolar modo) mi vincolo a stare nella Stroke Unit, dove i casi infettivi sono inesistenti. Tuttavia mi capita di dare una mano in reparto e diciamo che evito il contatto coi pazienti perchè alcuni sono dubbi, entrano con iperpiressia e non si sa perfettamente cosa abbiano. Premetto che l'unica cosa per cui sono stato vicino sono stati 2 prelievi ( a due persone senza encefaliti, meningiti), però ho paura di essere entrato in qualche stanza con casi dubbi di encefalite (di meningite sicuramente no perchè sarebbe stato avvertito tutto il personale), è possibile prendersi una encefalite batterica o virale che sia non stando a contatto stretto con delle persone? e soprattutto il fatto di avere una temperatura che negli ultimi 4 giorni ha oscillato tra i 36.5 e i 37.0 può escludere questa paura e rassicurarmi più che altro su un cambiamento di stagione che in pazienti ansiosi e spasmofiliaci può dare questo effetto di straniamento e sonnolenza? So che fare l'infermiere con sta patologia è dura (la immunodef a comune variabile) ma ormai il mio percorso l'ho iniziato da 2 anni e mezzo e devo finirlo, anche se sicuramente non finirà in neurologia dopo questo spavento. Voi che ne pensate riguardo questi sintomi? Sono atipici per una encefalite virale o batterica? Tenendo conto che non mi sono mai avvicinato troppo a nessun paziente del reparto se non per due prelievi a due persone ricoverate per altri problemi (idrocefalo)?

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

ritengo che possa stare tranquillo sia per l'assenza di casi sospetti, sia per la sintomatologia atipica che riferisce.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Ma quindi secondo lei questa sensazione di straniamento (con apiressia) e sonnolenza può essere causata dal passaggio dall'inverno alla primavera?
GraIe anticipatamente per la risposta!

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
È una possibilità, anche perché l'ha già avuta in passato.
Se dovesse persistere si rivolga al Suo medico curante.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro