Utente
Buongiorno, chiedo un consulto per mia mamma, anni 70.
Da sempre soffre di cefalea ed emicrania con attacchi dolorosi molto forti e, soprattutto prima della menopausa spesso invalidanti, l’altro giorno ha avuto il suo primo attacco di aura visiva (della durata di 5/10 minuti) senza successivo dolore emicranico. Non ha avuto nessun tipo di sintomo afasico o motorio, solo l’oscuramento di parte del campo visivo da sinistra che poi piano piano è passato. Io sono un po’ preoccupata, può comparire l’aura visiva in così tarda età e già in menopausa? Ho letto su internet che solitamente in queste condizioni l’emicrania dovrebbe regredire anziché peggiorare (come in effetti è successo per ciò che riguarda gli attacchi dolorosi; non sono scomparsi ma si sono ridotti). Ha effettuato in passato RM encefaliche risultate sempre negative. Ad agosto ha subito una caduta con rottura del setto nasale, potrebbe aver contribuito il trauma cranico ad agevolare l’insorgenza dell’aura? Potrebbe essersi trattato ti un TIA? Nel caso con una nuova RM si riuscirebbe a capire? Ringrazio molto per la disponibilità che date.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

in effetti un'insorgenza a 70 anni di un'aura visiva non è usuale ma possibile. Come si è manifestato il disturbo? Si è verificato in un solo occhio? A quando risale l'ultima RM encefalica?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
L'ultima RM è stata fatta circa due anni fa per problemi all'orecchio dovuti a giramenti di testa (riscontrate vertigini begnine da curare con le manovre) e acufeni. Non ha riscontrato nulla a livello celebrale.
L'episodio ha interessato entrambi gli occhi, principalmente l'occhio di sinistra ma ha intaccato la vista anche del destro. È durato il tutto dai 5 ai 10 minuti e poi è tornato alla normalità. Crede sia il caso di ripetere la RM? Il TIA è possibile escluderlo secondo lei? Grazie mille nuovamente

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la RM encefalica in questi casi è indicata, insieme alla visita neurologica. Utile anche un ecodoppler dei tronchi sovraortici (TSA).
Escludere un TIA? Se l'episodio si è verificato con offuscamento della vista non è possibile escluderlo del tutto, se invece si è manifestato con scotomi scintillanti l'ipotesi TIA è poco probabile.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Sì, mi ha descritto il disturbo e ha definito "greca traballante" prevalentemente nera l'orscuramento del campo visivo. Visto che anch'io soffro di emicrania con aura dalla sua descrizione mi sono ritrovata molto (anche se la mia spesso è colorata, non so se può esserci differenza).
E' iniziato improvvisamente e ha interessato piano piano l'occhio sinistro arrivando un po' anche sul destro ed è rientrato da solo. A differenza mia, non ha avuto alcun tipo di disturbo di linguaggio o fisico (formicolii ecc). Grazie mille per l'aiuto.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

dalla descrizione che fa è più probabile un'aura visiva, resta comunque solo un'ipotesi a distanza.
La Sua invece è un'aura mista, visiva, afasica e sensitiva.
Per il Suo caso Le ricordo che sono controindicati il fumo di sigaretta e la pillola anticoncezionale.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro