Utente
Buongiorno, sono una ragazza di 29 anni. Da circa tre settimane soffro di tensione al collo e alla nuca che mi provoca un senso di ovattamento a tutta la testa (come se avessi una calamita che mi tira la nuca verso il basso e una compressione a mandibola e tempie). Non ho mai avuto emicrania da quando ho questo problema, ma ho acufeni continui che sento se c'è silenzio. Premetto che a 12 anni mi é stata diagnosticata una scoliosi a s con doppia curva (dorsale a destra di 40 gradi e lombare a sinistra di altrettanti). Ho portato il busto fino ai 17 anni e la schiena non mi ha dato nel tempo grossi problemi a parte facile indolenzimento e affaticabilità. Circa dieci gg fa si è presentato un problema di lieve formicolio ad avambraccio e mano sinistra e dal ginocchio al piede sinistro (i due punti su cui scarico di più il peso). Il problema al braccio si era già presentato un anno e mezzo fa e post elettromiografia degli arti superiori il neurologo aveva diagnosticato una sindrome del tunnel olecranico. Il problema alla gamba sembra ora essere sparito dopo un esercizio consigliato dal fisioterapista. Anche il formicolio al braccio ora è sparito. L'otorino mi ha riscontrato una sublussazione della mandibola, mentre la neurologa che mi ha visitata qualche giorno fa mi ha prescritto risonanza magnetica con contrasto a encefalo e midollo cervicale dopo aver riscontrato un problema di equilibrio col test di Romberg, marciando sul posto (ruoto a destra di 40 gradi, anche l'otorino l'aveva visto ma lo imputava alla malocclusione, mentre per la neurologa è un problema del vestibolo). Al momento, visto che mi ero preoccupata per il sospetto di un problema al cervelletto o per l'ipotesi non scartabile di sclerosi, ho fatto una rm senza contrasto all'encefalo, che non ha rivelato problemi. Ho fatto esami del sangue per vedere emocromo, sideremia e tiroide ed è tutto ok. Ora i formicolii sono spariti, ma sento le braccia pesanti e deboli(girandomi su un fianco la notte ho sentito un gran colpo sotto la scapola). Farò Fra pochi giorni una rm a encefalo e cervicale con contrasto, ma quale potrebbe essere il problema? Grazie.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

considerato che è stata riscontrata una sublussazione della mandibola, non escluderei questa causa all'origine del disturbo riferito. Per approfondire questo aspetto si rivolga ad uno gnatologo.
Già l'esito negativo della RM encefalica, anche senza mezzo di contrasto, è un elemento che fa escludere problematiche cerebrali importanti.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Buonasera dottore, grazie della risposta. Ho fissato la visita col dentista e anche l'otorino mi ha consigliato un bite. Solo che non avevo mai avuto prima questi sintomi(da marzo sono iniziati i primi torcicolli, che forse sono stati la prima fase prima di questa tensione continua senza dolore). Ho pensato a problemi portati da una puntura di zecca di due mesi e mezzo fa, ma il mese dopo avevo fatto le analisi per borrelia e rickettsia ed erano negative. Posso scartare l'ipotesi sclerosi nel midollo cervicale o malattie degenerative muscolari? Forse gli esercizi che ho fatto da sola per distendere il collo e la mandibola ai primi sintomi di tensione hanno creato dei microtraumi e peggiorato la situazione, solo che ora non passa più. La mandibola può influire sul vestibolo o sull'orecchio interno? Pensa che la rm con contrasto possa essere utile per trovare zone infiammate o diventa superflua? Grazie.

[#3] dopo  
Utente
Aggiungo che la mia percezione è che il fastidio parta dalla base della nuca, irradiandosi poi alle orecchie e alla gola. Quando deglutisco sento le orecchie come se fossi appena uscita dall'acqua(non so se c'entri il reflusso di cui soffro), anche se non mi pare di avere problemi di udito a parte gli acufeni. La sera il disturbo peggiora, e mi pare anche post camminate lunghe. La debolezza a entrambe le braccia è un sintomo nuovo, non so se possa essere una questione posturale di questi giorni o venga dal collo direttamente.

[#4]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

speriamo che il dentista sia anche gnatologo, cioè esperto di questo tipo di problematiche, altrimenti Le consiglierei uno gnatologo.
Lesioni demielinizzanti nel cervello non sono state riscontrate, è poco probabile che ci siano a livello cervicale ma non abbiamo la certezza fin quando non effettua la RM cervicale.
Come principio generale queste lesioni si evidenziano anche senza mezzo di contrasto, ma se a Lei è stato prescritto l'esame col contrasto è corretto effettuarlo in tal senso.

La debolezza delle braccia è un sintomo soggettivo, può avere un'origine cervicale.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#5] dopo  
Utente
Grazie delle informazioni, le farò sapere l'esito della risonanza che farò a breve. Buona serata.

[#6]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ok, leggerò volentieri.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Utente
Buongiorno dottore, domani avrei la risonanza con mezzo di contrasto a encefalo e collo, ho letto però che il mezzo di contrasto ha non pochi effetti collaterali. Lei pensa che se i problemi vengono dalla cervicale, potrebbero evidenziarsi anche senza mezzo di contrasto?Potrei fare anche una rm semplice al collo? Non so se il mezzo di contrasto sia utile solo in caso di neoplasie o sclerosi, o anche per valutare eventuali infezioni localizzate. Non voglio né fare indagini inutili, né non farne di utili.
Grazie

[#8]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

problemi importanti si vedono anche senza mezzo di contrasto, tuttavia se l'esame è stato richiesto con contrasto sarebbe utile effettuarlo così come richiesto.
Di solito il mezzo di contrasto della RM non crea particolari problemi.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente
Buongiorno dottore, alla fine ho ricontattato la neurologa e le ho detto del risultato della rm all'encefalo e mi ha consigliato di fare solo una ulteriore rm senza contrasto alla colonna cervicale. Di seguito trascrivo il risultato:
Il midollo cervico-dorsale presenta normale spessore e segnale. Non cavità siringomieliche. Rettificata la lordosi fisiologica cervicale. Nella norma l'ampiezza del canale vertebrale cervicale, dell'astuccio durale e dei forami di coniugazione bilateralmente. Minima e circoscritta salienza discale mediana si rileva a livello C3-C4 con dolce impronta sullo spazio perimidollare anteriore. Altra modesta salienza discale mediana, leggermente decentrata verso sinistra, si rileva a livello C4-C5 con dolce impronta sullo spazio perimidollare anteriore. Senza significato patologico la minima salienza discale a livello C5-C6. A livello C6-C7 si mette in evidenza impronta extradurale a sinistra della linea mediana da protrusione discale con aspetto di piccola ernia contenuta. Lieve deformazione del profilo anteriore dell'astuccio durale in tale sede. Normale il segnale dei corpi vertebrali cervico-dorsali, spazi discali intersomatici conservati.

Può essere qui la causa dei miei disturbi? Che soluzioni propone? Al momento sto facendo yoga e fisioterapia.

Grazie mille.

[#10]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

i reperti riscontrati alla RM cervicale possono giustificare la sintomatologia riferita o almeno una parte.
Corretto effettuare la fisioterapia, in mani esperte però.
Se non vedrà benefici significativi si rivolga dopo ad un fisiatra.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente
Grazie, sì ieri il fisioterapista ha lavorato sulla mandibola e sulla nuca e mi pare molto migliorata la questione degli acufeni. I formicolii (alla gamba) sono passati dopo un esercizio per bilanciare le anche, e quelli al braccio pure, dopo che ho fatto attenzione a forzare meno su quel gomito. Ho riniziato il corso di yoga e magari inizierò a prendere il Magaltop per il reflusso, come consigliato dall'otorino (magari qualche sintomo alla gola e alle orecchie era dovuto a quello). Grazie dell'attenzione e delle risposte. In caso di novità farò sapere. Buona giornata.

[#12]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Bene, già ha dei notevoli benefici.
Prego.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro