Utente 439XXX

Buongiorno, chiedo ai gentili medici specialisti che vorranno interessarsi al mio caso qualche spiegazione in merito ad un referto elettromiografico. In seguito a debolezza delle bracia e frequenti crampi alle braccia (avambracci) e ai polpacci, da circa 5/6 mesi mi è stata prescritta una elettromiografica per accertamenti. Il referto è stato il seguente: "nei limiti della norma tutti i parametri di conduzione nervosa esaminati. DIffusi sengi di denervazione-reinnervazione collaterale in tutti i muscoli esaminati e sfumati segni di denervazione in atto nei muscoli gemello mediale dx e sin e tibiale ant dx, meritevoli di approfondimenti e visita specialistica neurologica". Ovviamente sono molto agitata a riguardo, leggendo in internet ho trovato solo malattie molto gravi legate a questo tipo di problema. Snoo in attesa di una visita neurologica ma nel frattempo se qualcuno mi può aiutare ve ne sarei molto grata, non so più cosa pensare. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Sidoti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
CHIARI (BS)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Il referto indica solo uno sofferenza muscolare ( i nervi sembrerebbero essere normali) ceh sembrerebbe essere cronica con qualcosa di recente. Assolutamente aspecifico. Occorre necessariamente raccogliere anamnesi approfondita, personale e familiare, una valuatzione clinica neuroologica con altri test di ulteriore approfondimento.
Dott Vincenzo Sidoti

[#2] dopo  
Utente 439XXX

A seguito del risultato della precedente elettromiografica ho effettuato una visita neurologica: Il Dottore mi ha fatto fare esami del sangue (CPK, VES, E VITAMINICI) che sono tutti risultati nei valori, nonchè un esame genetico che è ancora in lavorazione per i CMT-2.
Ho effetuttao un'altra elettromiografia con questo risultato:
"- riduzione dell'ampiezza del MAP del nervo Peroneo profondo di destra
- Nella norma i restanti parametri di conduzione nervosa sensitiva e motoria valutati
- segni di denervazione in fase attiva con associati marcati segni di sofferenza neurogena periferica cocrnica nel muscolo tibiale anteriore di destra: l'esame è indicativo di una marcata polineuropatia motoria assonale cronica".
Il neurologo non sa darmi una diagnosi, non si espone e dopo una accurata visita ha notato che c'è una lieve debolezza muscolare. Mi ha dato da fare altri esami e una tac muscolare, nonchè una visita fisiatrica.
IO ho dolori molto forti soprattutto al collo e alla schiena, nonchè debolezza alla gamba destra (e a livello delle anche) e fastidi e lievi tremori alle braccia.
Non so più cosa pensare, il non sapere mi sta agitando molto e ho paura che sia qualche malattia grave.
Grazie a chi mi potrà essere di aiuto.