Utente 449XXX
Dal 3/5/17 ho una diplopia all'occhio destro con paresi nello sguardo verso destra: dietro consiglio del neurologo sto prendendo xnerv; esame tac e rm con e senza mdc negativi ad eccezione di possibile poliposi.
vorrei sapere la causa di questo mio problema e la possibile soluzione:l'esame oculistico ha confermato che la vista è buona, e gli esami ematochimici sono nei limiti ad eccezione di emoglobina glicata ifcc 44,00 (mmol/mol 20,00-42,00), emoglobina glicata % 6,2 (% 4,00-6,00), creatinina sierica 0,69 (mg/ml 0,72-1,25).
Potrebbe dipendere da otite, sinusite, meningite?
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Signore,
la paresi di uno dei nervi oculo-motori (III,IV e VI paio dei nervi cranici) è più frequentemente a carico del III e può verificarsi (quando una RM ha escluso patologie all'interno del cranio) per un problema di natura infettiva (virale) o metabolica (diabete) e può essere completa o parcellare. Dal suo resoconto non si capisce di quale nervo si tratti, ma senza dubbio l'Oculista ha posto una diagnosi corretta. Lei può monitorare l'andamento della paresi eseguendo dei periodici controlli dello schema di Hess, che viene eseguito appunto dall'Oculista.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 449XXX

Salve,
il nervo è il VI dell'occhio dx il quale riesce a spostarsi dal centro verso sinistra, ma non dal centro verso destra.
Sono andato dall'ORL per un consulto e mi ha prescritto una tac dettagliata dei seni paranasali + orbite che devo portargli fra una settimana e che conferma la poliposi, sto pensando che questa abbia potuto influire sulla diplopia, è possibile?

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Per identificare correttamente un disturbo della oculomozione si deve indicare se l'occhio è deviato in senso temporale o nasale (dx e sin non riescono a rendere l'idea). Se è interessato l'abducente, lei non riesce a portare l'occhio in senso temporale e quindi risulta deviato all'interno (cioè nasalmente). E' un problema che deve seguire il Neurologo oppure l'Oculista. Non vi è alcuna attinenza con la poliposi.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente 449XXX

E' come ha detto lei, (l'abducente) l'occhio può ruotare verso il naso ma non verso l'esterno: quindi devo continuare la cura prescritta dal neurologo per due mesi nella speranza che tutto si risolva.
Grazie, per il momento.

[#5] dopo  
Utente 449XXX

Salve,
vorrei sottoporle l'esito della tac prescritta dall'otorino del 23/5/17, per avere un suo parere in merito, che così recita: si osserva un massivo e diffuso ispessimento flogistico della mucosa propria di entrambi i seni mascellari, maggiormente al trzo inferiore, ivi compresi gli ostii rino-sinusali, tessuto della densità delle parti molli è inoltre presente abbondantemente in sede di cellette etmoidali, obliterae per buona parte, come anche nel seno frontale, obliterato a dx; ispessita anche la mucosa del seno sfenoidale.
Ampia poliposi a carico di entrambe le fosse nasali, atteggiamento scoliotico del setto nasale, ipertrofia dei turbinati.
Bulbo oculare bilateralmente oblungo, non evidenti altre significative alterazioni tc a carico delle restanti strutture intra ed extra conali, non esoftalmo.
Sono stato operato la prima volta per poliposi, ipertrofia dei turbinati e setto nasale nel 2007
Vorrei sapere se quanto indicato nella tac può avermi causato la diplopia.
Grazie.

[#6] dopo  
Utente 449XXX

Salve,
il neurologo da cui sono tornato per la seconda volta mi ha presscritto una visita dal diabetologo onde verificare che non si tratti di diabete latente e un'altra da un chirurgo orl per vedere se quanto indicato nella tac possa influire sulla diplopia.
Mi ha prescritto anche un ciclo di cortisone per una settimana in seguito al quale l'occhio paretico sembra si sia sbloccato anche se guardando con entrambi gli occhi uno dei due tende leggermente a guardare verso il naso: la diplopia comunque c'è ancora.
Vorrei un vostro parere, grazie.

[#7] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
La diplopia per neuropatia di uno dei nervi oculomotori impiega abbastanza tempo per risolversi, ma vedo che i Colleghi che l'hanno in cura hanno impostato la terapia in maniera appropriata.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#8] dopo  
Utente 449XXX

Salve,
il diabetologo mi ha prescrito una curva da carico il cui risultato è stato: minuti 0 = 90,00; 60' = 135,00; 120' = 133,00; valori di riferimento 60-110 mg/dl; mi ha detto che rientra nella norma, per cui sarebbe da escludere che la diplopia possa dipendere da diabete.
Non so se ci sia qualcos'altro da fare o semplicemente aspettare che passi da sola.

[#9] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
A parere mio al compimento del secondo mese la situazione potrebbe migliorare. Glielo auguro.
Cordiali saluti a Lei ed alla Sua bellissima Isola.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it