Utente 395XXX
Mia madre ha 77 anni, assume un farmaco per il colesterolo, vitamina D e Tapazole per dei noduli benigni alla tiroide da circa otto anni. Non ha mai avuto particolari problemi di salute ma da circa 6 / 8 mesi soffre di diplopia. E’ stata eseguita una risonanza troco encefalica che non ha rilevato alterazioni e l’esame degli anticorpi anti recettore acetilcolina ha dato esito negativo. Il neurologo ipotizza una microlesione vascolare del tronco che può aver creato il disturbo. Attualmente è seguita da un ortottista che ha rilevato un progressivo miglioramento anche se il disturbo permane. Ci invita ad attendere ancora un paio di mesi per verificare se ci può essere ulteriore recupero e poi prescriverà lenti prismatiche. Io vorrei sapere da cosa può essere stato causato questo danno e se si possono verificare altri eventi simili.

Ringrazio e cordialmente saluto

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

le cause di diplopia sono numerose, alcune di minore importanza, altre più importanti, queste ultime per fortuna (per es. tumori o masse in genere che creano compressione di alcune strutture cerebrali) sono state escluse dalla RM encefalica con esito negativo.
Altra causa frequente è una disfunzione dei muscoli oculari, per es. una paresi.
Frequenti inoltre le cause vascolari e metaboliche, tra queste ultime il diabete è la più frequente. A tal proposito anche l'ipertiroidismo può essere una causa ma quando s'instaura una protrusione degli occhi (cioè una sporgenza verso l'esterno).
L'ipotesi vascolare del neurologo è concreta se sono state escluse problematiche dei muscoli oculari (ritengo che sia stato effettuato il test di Hess-Lancaster).

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 395XXX

Grazie. Si può fare prevenzione? O particolare attenzione a qualche aspetto della vita quotidiana perché non si verifichino più simili problemi?

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se il problema è vascolare è importante mantenere sotto controllo pressione arteriosa, colesterolo, glicemia e trigliceridi, praticare attività fisica se è possibile, anche passeggiate quotidiane.
Una terapia farmacologica di prevenzione potrebbe essere indicata se il neurologo concorda.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 395XXX

Grazie

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro