Utente 411XXX
Salve,

E' da circa 3 mesi che soffro di un emicrania strana che mi colpisce una volta al mese e ha una durata che va dai 3 ai 7 giorni, mi spiego meglio:

Il primo attacco l'ho avuto a Giugno di quest'anno ed'è avvenuto improvvisamente, anche perche' precedentemente non ho mai sofferto di questi mal di testa. L'attacco si presenta con una "Scossa elettrica" (sono le parole che più si avvicinano alla sensazione che provo) al cervello, più precisamente dal naso fino al cervelletto costeggiando tutta la parte superiore della testa.. da li mi sento disorientato e provo un po' di vertigini e mi si iniziano ad addormentare le dita delle mani (Al secondo attacco mi si addormentarono anche i denti e le labbra) mi sento le guance pesanti e con gli occhi faccio fatica a focalizzare.. oltre a questo e come mi si spegnesse anche il cervello, parlo in modo più lento (perche' perdo la concentrazione) e se qualcuno mi parla non riesco a capirlo subito, questo dura per vari giorni e una volta avuta la "Prima scossa elettrica" questa si ripresenta durante tutti questi giorni (Dai 3 ai 7) a intervallo irregolare..

Al secondo attacco corsi in ospedale perche' non riuscivo a riprendermi.. appena mi alzavo dal letto mi tornava in modo aggressivo. Feci : esame del sangue, TAC, pressione e altri esami minori ma non mi diagnosticarono niente.

Adesso sto attraversando un terzo attacco.. e mi succede una cosa strana.. mentre fumo una sigaretta mi capita che un tiro, mentre sto aspirando, mi fa addormentare per un attimo la bocca e subito di conseguenza riprovo la "scossa elettrica" al cervello..
Ho un po' di ansia, perche' sono all'oscuro di cosa potrebbe essere..

Che esami potrei fare per capire cos'ho?
Grazie in anticipo, Cordialmente.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Utente,
dal suo resoconto anamnestico parrebbe trasparire in modo abbastanza evidente la diagnosi di emicrania con aura, ossia una forma di cefalea che è preceduta da sintomi prodromici di carattere neurologico che possono essere, molto più spesso, di tipo visivo o anche di tipo sensitivo (come nel suo caso). Può avere un'idea più chiara leggendo sugli Speciali di Medicitalia il mio "Tutto sulle cefalee".
Si rivolga ad un Neurologo che inquadri correttamente il caso e Le possa suggerire la terapia profilattica e quella per i singoli attacchi.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 411XXX

Salve Dr. Colangelo,

Innanzitutto grazie per la tempestiva risposta.
Andrò a leggere il suo post sulle cefalee e mi recherò da un neurologo, come lei mi ha suggerito.
È stato gentilissimo.
Cordialità.