Utente 473XXX
Salve,

da circa 3 mesi soffro di un mal di testa costante tutti i giorni dalla mattina alla sera. Questo fastidio mi sta debilitando mentalmente e anche fisicamente. In concomitanza sto soffrendo di reflusso dovuto a Cardias Ipocontinente. In questi 3 mesi mi è capitato di avere 2 casi di ansia con tachicardia e, proprio ieri, quasi uno svenimento mentre ero in piedi, con sudorazione, palpitazioni, abbassamento della vista. Una volta seduto mi sono ripreso.
Nei mesi scorsi ho effettuato diverse visite:
1) Oculistica: tutto ok
2) Neurologica: diagnosi cefalea tensiva
3) Gastroenterologica: gastroscopia
4) Esami del sangue: ok
5) Ecografia addome: ok
6) Visita otorinolaringoiatrica: sospetta rinosinusite con scoliosi del setto nasale.
7) TAC Massiccio Facciale: Seno mascellare sinistro con limitati ispessimenti muscosi e piccolo ispessimento polipoide senza ostruzione. Limitata pneumatizzazione dei turbinati medi e discreta tumefazione dei tessuti molli.
8) Prove allergiche: allergia a graminacee, acari della polvere, alcune muffe
9) Visita odontoiatrica: Morso incrociato e bite su misura che porto da 1 mese, senza benefici

Ho cercato di riassumere il tutto per avere un quadro completo. Il tutto è iniziato ad ottobre. Ho sempre gestito bene lo stress ma ora non riesco a uscire da questo periodo. Vorrei un vostro consulto in merito ai sintomi del mal di testa: tensione al collo, dietro la nuca, sotto gli occhi e nelle tempie. Potrebbe essere cefalea tensiva o cervicalgia? Come risolverla?

Grazie mille

[#1] dopo  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Riferisce due episodi di ansia con tachicardia e una sensazione di svenimento senza perdita di coscienza.
Ha la diagnosi di cefalea tensiva.
Potrebbe essere ansia somatizzata, per la quale occorre: accettare di averla, e di non riuscire a gestirla con le normali strategie che prima funzionavano;
effettuare un colloquio presso uno specialista psichiatra che valuterà le possibilità di trattamento.
L'idea che esistono malattie "vere", che è giusto curare, e che invece lo stress cronico (e quindi patologico) si risolva in autonomia con la volontà non è solo sbagliata, ma anche dannosa.
Franca Scapellato

[#2] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
....."Visita odontoiatrica: Morso incrociato e bite su misura che porto da 1 mese, senza benefici...."


Focalizzerei meglio l'aspetto gnatologico
che non ha specificato nell'anamnesi e che verosimilmente indirizza verso un disordine temporo mandibolare,le cui cause sono malocclusioni( e lei ha riferito un cross bite ma non ha specificato altro,per esempio se ha
anche una deviazione mandibolare),parafunzioni(bruxismo),
cause iatrogene(ortodonzia e/o
protesi),traumi .Non sappiamo inoltre perché le è stato prescritto un bite,ma soprattutto manca la diagnosi esatta.
Le invio un link informativo sul TMD.Tenga presente che lo Specialista di
riferimento è lo Gnatologo.


https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-dolore-facciale.html



Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia