Utente 475XXX
Gentilissimi,
sono la compagna di un uomo che lamenta e manifesta una eccessiva stanchezza durante la giornata e necessita di molte ore di sonno.
Nonostante l’astenia presenta delle difficoltà sia nell’addormentamento che al risveglio.
Solitamente si corica intorno alle ore 21, naviga sul web con il tablet per poi addormentarsi verso l’una di notte.
A mio avviso, il suo sonno è molto leggero durante tutta la notte poiché è sufficiente un minimo rumore o mio spostamento per svegliarlo.
Al mattino, a prescindere dall’orario della sveglia, rinvia sistematicamente il risveglio, palesando enormi difficoltà a svegliarsi lamentando stanchezza e sonnolenza che lo accompagnano per l’intera giornata.
Se potesse, dormirebbe ogni giorno sino a mezzogiorno per poi tornare a letto dopo pranzo e dormire ulteriori 2/3 ore.
Con la recente assunzione di melatonina ha tratto benefici nell’addormentarsi più rapidamente, ma i sintomi di stanchezza e sonnolenza, sino dal mattino, permangono.
Vorrebbe svegliarsi presto al mattino riposato e in piene forze.
Con quali visite e accertamenti consigliate di iniziare?
Ringrazio sentitamente per il Vostro prezioso servizio di consulenza.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Ronzani

28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MORLUPO (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2006
Gentile signora, senza dubbio dovrebbe fare alcuni accertamenti sia inerenti le condizioni fisiche generali che il profilo strettamente neurologico. Sarebbe poi opportuno effettuare una valutazione del profilo psicologico, visto che non percepisce tale condizione come un disturbo per il quale rivolgersi allo specialista. Probabilmente quest'ultimo aspetto non va sottovalutato, in quanto sembra indulgere verso un certo "adattamento" ad una situazione che non è fisiologica.
Cordiali Saluti

dr Giovanni Ronzani