Utente 439XXX
Salve a tutti, sono un ragazzo di 20 anni. Da 5 anni a questa parte soffro di seri problemi a dormire, intervallati tra notti in cui dormo 4/5 ore e notti intere passate a non chiudere occhio anche per giorni consecutivi ( due notti consecutive spesso, 3 e 4 sarà capitato 10 volte massimo ).
Da quando è iniziato a succedere ho iniziato a non provare affetto per nessuno dei miei amici vedendoli solo come un passatempo e a litigare molto più spesso. A 18 anni però, mi sono innamorato e assieme alla mia ragazza riuscivo senza problemi a dormire anche senza prendere la melatonina, valeriana ecc.. adesso però, dopo due anni mi ha lasciato e il mondo mi è crollato addosso: ho ripreso a soffrire di insonnia, ma in una maniera molto più grave di prima, sono andato dal Medico di famiglia che mi ha fatto un'impegnativa per una visita neurologica che ho già sostenuto, il neurologo a sua volta mi ha detto di andare in un centro auxologico nella zona dove vivo a fare lo studio del sonno. Non ci sono ancora andato perché per le vacanze di capodanno non ero in casa. Il fatto è che vorrei porre una domanda: da quando mi ha lasciato oltre all'insonnia mi sembra di aver sviluppato ( accordandomi ai sintomi che ho trovato su internet ) la depressione: non provo piacere in niente, le vacanze di capodanno sono state terribili soprattutto perché la mia ex ragazza fa parte del gruppo di amici, lei vuole rimanere amici ma vederla non ha fatto altro che peggiorare la situazione, mi sono inventato di stare male la notte di capodanno per non uscire e rimanere da solo e sono rimasto isolato tutti i giorni in cui eravamo "in trasferta", l'ultimo giorno mentre ero ubriaco sono scoppiato a piangere davanti a tutti e me ne sono tornato in camera, non provo più affetto per nessuno e sono profondamente infastidito nel parlare con tutti gli altri persino con i miei genitori, me ne sto solo in casa al computer a guardare film o a leggere ma la cosa non cambia sostanzialmente niente, mi distraggo e basta; ma la cosa che mi spinge a scrivere qua è che ho continui pensieri suicidi, anzi sorrido a chi è riuscito a trovare il coraggio di farlo.
Il miei quesiti sono i seguenti: sono necessarie sessioni psichiatriche? Oltre allo studio del sonno sarà presente uno psichiatra o nel caso me lo indicherà il neurologo? Insomma, devo andare di mia iniziativa o aspettare che me lo dica il medico? E se non vado di mia iniziativa come faccio a sapere che il neurologo sappia del fatto che mi sento depresso?

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

dal contenuto del post è ovviamente consigliabile una tempestiva visita psichiatrica a prescindere dalla valutazione che dovrà effettuare al centro di medicina del sonno dove difficilmente troverà uno psichiatra.
Se Lei affronta il problema con lo psichiatra potrebbe anche risolvere il disturbo del sonno che spesso è associato a condizioni come la Sua.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 439XXX

Ok, grazie mille per la risposta Dottore.
E' consigliabile recarmi subito dallo psichiatra o serve prima passare dallo psicologo?
Serve che il Medico di base faccia il preventivo o posso "bussare alla porta"?

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la visita psichiatrica è senz'altro prioritaria.
Le modalità di accesso in strutture pubbliche variano secondo le Regioni, solitamente è prevista la richiesta da parte del medico curante e dopo la prenotazione.
In studi privati è sufficiente soltanto la prenotazione.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 439XXX

Grazie ancora.
Non riesco a trovare informazioni circa la mia regione per quanto riguarda la modalità di accesso in strutture pubbliche. Sono Piemontese, ha qualche informazione o qualche sito dove posso trovare le informazioni?

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non conosco le norme della Regione Piemonte, può chiedere informazioni al medico curante che sicuramente Le darà le risposte che desidera.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro