Utente 132XXX
Gentili Dottori,

ritorno in questo sito per chiedere un nuovo consulto a distanza di qualche anno.
Il motivo che mi spinge a scrivere in questa sezione sono delle frequenti sensazioni che ho iniziato ad accusare in quest'ultimo mese durante la fase del dormiveglia.
Ciò che accade è questo: sono immersa nel torpore dei miei pensieri, nella fase in cui sto sprofondando nel sonno vero, se non fosse che prendo come coscienza dell'imminente addormentamento e mi risveglio repentinamente con una leggere ansia e battito accelerato.
Quando questo spiacevole meccanismo si attiva non c'è modo di arrestarlo e può durare tutta la notte non facendomi dormire.

Talvolta avverto anche il suono del mio respiro che cambia in quel preciso istante e questo appunto mi porta a spaventarmi. E' un po' come se mentre il corpo si sta rilassando la mia testa è ancora vigile.

Il medico di base che è neurologo mi ha detto di prendere qualche goccia di Minias al bisogno dopo che ho svolto esami di routine come eco tiroidea e dosaggio valori tiroidei nel sangue (tutti negativi) e un elettrocardiogramma e un eco colordoppler (negativi).

Non so cosa pensare e l' idea di dover utilizzare solo il Minias per farmi passare questo brutto circolo vizioso mi spaventa.

Sono all'estero da 7 mesi ormai e tra poco farò ritorno a casa per una vacanza dopo tutto questo tempo.

Ossessiva compulsiva lo sono dalla nascita (ho avuto modo di farmi seguire da uno psicologo e anche un psichiatra per le mie fobie) e per questo motivo non vorrei attivare una nuova ossessione.

Queste sensazioni sono spia o sintomo di cosa? Illusioni in fase di dormiveglia o altro?

Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
per realizzare lo stato di sonno occorre "disattivare" la formazione eccitatoria che mantiene il cervello sveglio. Questa struttura, purtroppo, è attivata dall'ansia e quindi il cervello si mantiene in fase di veglia. Se legge il mio articolo "Tutto sui disturbi del sonno" nella sezione degli Speciali Salute di Medicitalia può comprendere meglio quel che le ho sinteticamente esposto.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 132XXX

Grazie per la risposta.

Devo dire che sto dormendo un giorno si e uno no(o meglio dormo ma grazie a qualche goccia di Minias quando non ce la faccio più).

Questa sensazione può essere riconducibile alla fase iniziale dell insonnia fatale sporadica? Ossia riattivarsi nel momento in cui sento di addormentarmi?