Utente 480XXX
Bng. Dott.ho 34 anni e nel 2014 ho avuto un incidente(un forte tamponamento)ho sentito qualcosa come se si muovesse,spostasse,non so come definirlo,da dietro la nuca e un intenso dolore.Da lì in poi sono iniziati una serie di disturbi,primo tra tutti offuscamento della vista.(tanto da portarmi ad operarmi di miopia x la seconda volta,pensando fosse quello il motivo, invece non è cambiato nulla),da quel giorno è iniziato anche l'intorpidimento la notte degli arti.Per un anno successivo all'incidente,ho praticato fisioterapia.Poi smesso fino ad oggi.I sintomi un pò mi erano alleviati.Adesso da 1 anno a sta parte sto peggio, intorpidimento giorno e notte degli arti superiori, rigidità al collo e schiena,emicranie,perdita del sonno,stanchezza fisica e vista offuscata.Qualche mese fa faccio visita completa e scrupolosa dall'oculista,gli occhi stanno bene.Allora faccio gli Evocati Visivi. Esito: Esame compatibile deficit e ritardo della conduzione nervosa OD>os. Faccio analisi del sangue,unico risultato alterato,Vitamina D, forte carenza.Dopo di questo per sospetta Sclerosi, su richiesta dell'oculista e dell'otorino (x problemi di respirazione)faccio la prima RM senza contrasto l'8/08/2017 Esito: Non sono rilevabili aree di alterato segnale parenchimale in sede sopra e sottotentoriale. Normale il volume e la morfologia del sistema ventricolare. Regolare la rappresentazione degli spazi sub-aracnoidei della base e della convessità. In asse le strutture della linea mediana. Reperto di sella vuota parziale. Si rileva sottile ispessimento circonferenziale della mucosa di rivestimento di entrambi i seni mascellari e del seno sfenoidale destro. Normale morfologia e pneumatizzazione dei restanti seni paranasali.Deviazione scoliotica sn-convessa della componente ossea del setto nasale con sperone sulla superficie convessa che contatta il turbinato nasale inferiore omolaterale. Ipertrofia della mucosa di entrambi i turbinati nasali inferiori.Seconda Risonanza effettuata con mezzo di contrasto su richiesta del neurologo. Fatta a Dicembre 2017. Esito: Non significative alterazioni focali dell'intensità del segnale a carico del tessuto cerebrale,nè impregnazioni contrastografiche patologiche. Non segni di restrizione in DWI. Sistema ventricolare nei limiti dimensionali. Struttura della linea mediana in asse. Regolari i solchi corticali della convessità. Lieve ispessimento mucoso dei seni mascellari e, specie, delle celle mastoidee di sinistra.Bene dopo questo risultato il neurologo mi dice che non c'è nulla di grave e,di sottopormi ad EMgrafia completa arti sup. x probabile tunnel carp. in entrambe braccia.X la vista offusc.mi suggerisce di ritornare da un oculista e di rifare RM con MDC alle orbite.E' 1 anno che brancolo nel buio senza risolvere nulla.Sono veramente scoraggiata e stanca. Inoltre questo mio stato mi crea anche disagi nel quotidiano. Dott., gentilmente le domando cosa ne pensa a riguardo?Cosa mi consiglia?La ringrazio in anticipo per la risp.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
il trauma vertebrale riportato nell'incidente automobilistico è responsabile della sindrome dolorosa e parestesica a seguito del colpo di frusta, di cui può avere ulteriori particolari leggendo il mio articolo "Tutto sulla cervicalgia" nella sezione Speciali Salute di Medicitalia. Resto alquanto perplesso nel tentare di interpretare il disturbo visivo per il quale esistono reperti discrepanti fra i PEV e la RM: il ritardo di conduzione dovrebbe infatti essere verosimilmente legato ad alterazioni lungo le vie ottiche che non sono invece evidenziate. Potrei solo suggerirle (senza invadere il campo dell'Oculista cui potrebbe chiedere un parere al riguardo) di eseguire un elettroretinogramma per escludere coinvolgimenti della retina a seguito del trauma da contraccolpo prodotto dal whiplash (colpo di frusta).
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 480XXX

Grazie mille per la risposta Dott. Mauro Colangelo. A 16 anni mi hanno diagnosticato (fortunatamente in tempo, ho rischiato la cecità) un glaucoma, per forte miopia ma dopo aver fatto intervento laser agli occhi, la pressione si è stabilizzata e non metto più gocce da 10 anni. In più, 11 anni fa mi riscontrarono un leggero distacco di retina. Ma l'oculista dice che è tutto sotto controllo e nella norma... Non so che dirle, da 15 anni a sta parte ho fatto visite specialistiche da 4 diversi oculisti per scrupolo, tra i vari esami fatti ci sono: Tonometria, Pachimetria, Annessi oculari, Campo Visivo, Analisi RNFL e ONH OU, Cheratometrie, Asfericità Corneale, Analisi refrattiva, Screening del cheratocono. Cmq, lunedì mi informerò per fare elettroretinogramma, non posso andar avanti così. Di nuovo mille grazie.