Utente 127XXX
Salve,
sono una donna di 38 anni ed ho avuto dal 2012 diagnosi di epilessia focale a semeiologia temporale secondariamente generalizzata. Mi hanno messo in cura con lamotrigina e ho avuto un paio di episodi in occasione di influenze virali nel 2015. Poiché da 3 anni quindi non avevo crisi, il neurologo ha concordato la riduzione molto graduale del farmaco fino alla sospensione, da fare in vari mesi, partendo da 150mg. Il punto è che ho avuto due crisi a distanza di un mesetto, tutte e due durate sempre tra i due e tre minuti, di notte, con solito esordio con nausea fortissima e sudorazione ma questa volta ho avuto una fase post-crisi diversa. Subito dopo la ripresa di coscienza ho sentito il bisogno impellente di svuotare l'intestino e ho avuto la fortuna di avere accanto chi mi ha accompagnato in bagno. E poi mi è rimasto un forte mal di testa sulla nuca a sinistra, in alto. Devo preoccuparmi? E' normale che vengano le crisi durante la sospensione del farmaco? Alla prima crisi ho pensato che fosse normale ma visto che l'episodio si è ripetuto di nuovo due notti fa non so cosa pensare. Devo contattare il neurologo?
Grazie per il vostro servizio sempre efficiente e saluti

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

se Lei per tre anni, in terapia con lamotrigina, non ha avuto crisi evidentemente il farmaco le controllava bene ed era ad un dosaggio adeguato.
Purtroppo può succedere che con la riduzione della dose si possano manifestare nuovamente, questo indica che la riduzione del dosaggio è stata prematura.
Ovviamente deve parlarne col neurologo che La segue per gli opportuni provvedimenti del caso.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 127XXX

Salve dottore,
il neurologo mi ha aumentato di nuovo la lamotrigina, per portarla al dosaggio che mi faceva stare bene. E' normale che durante l'aumento si manifestano effetti collaterali come nausea e un po' mal di testa? Devo aumentare di 50 mg in due settimane. Dopo quanto tempo più o meno si attenuano questi fastidio?

Grazie mille

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

è possibile che l'aumento di dosaggio di un farmaco possa causare degli effetti collaterali simili a quelli che si possono verificare quando si inizia una terapia.
Tal effetti di solito regrediscono mediamente in 2-3 settimane.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 127XXX

La ringrazio per la risposta veloce. Le faccio solo un'ultima domanda: anche dolore addominale può rientrare negli effetti collaterali? Grazie e saluti

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

dolori addominali non sono segnalati tra gli effetti collaterali della lamotrigina, tuttavia non è possibile escluderlo del tutto.
Se dovessero persistere ne parli col medico curante o con il neurologo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro