Utente 338XXX
Buongiorno. Mia figlia che ha 21 anni, da anni è seguita per una epilessia parziale. Da fine 2014 assume 450 mg la mattina e 600 mg.la sera di Tolep + 250 mg. di Zonegran. Negli anni precedenti assumeva solo Tolep, poi, a causa di una cattiva gestione del problema (le era stato tolto il farmaco in quanto pareva una diagnosi errata) ha avuto una crisi generalizzata (terribile!!!) e quindi.... Premetto che fino a quel momento mia figlia era in sovrappeso, un po' anche causato dall'assunzione di estroprogestinici. Pesava circa 65 kg per 1,65 di altezza. In questi tre anni il suo peso è sceso di una decina di chili senza aver fatto nessuno sforzo, all'inizio pesavo fosse dovuto all'interruzione della pillola (a fine 2015). Dall'iniziale entusiasmo, ora comincio a preoccuparmi. Ho letto che lo Zonegran è usato (non qui in Italia) come farmaco per dimagrire, ma vorrei sapere se questo dimagrimento si può fermare perchè se continua così..... Io all'inizio non me ne rendevo conto, avendola sotto gli occhi, ma chi l'ha incontrata dopo un anno ha notato la differenza... Ora che è tornata "in forma" però vorrei si fermasse. Gli esami di routine annuali, fatti a dicembre, erano tutti perfetti, ma non abbiamo fatto esami particolari, i soliti emocromo, funzionalità epatica, dosaggio farmaci.... non so se ci sono degli esami particolari da fare in questo caso. Il problema è che l medico che la seguiva l'anno scorso è andata in pensione e ora nel suo ambulatorio si avvicendano medici diversi ogni volta. Questa mattina ho provato a chiamare in neurologia, dove è seguita, per sapere se si poteva parlare con qualcuno solo per chiedere queste cose ma sono stata "gentilmente invitata" a prendere un appuntamento privatamente per risolvere i miei dubbi, visto che l'appuntamento annuale è già fissato per fine anno e quindi al massimo si cerca di anticiparlo (e comunque si parla di mesi) perchè non ne posso prendere un altro... Trovo questa cosa assurda, se una persona ha dei problemi non ha nessun nome a cui fare riferimento e deve spendere centinaia di euro per poter avere delle risposte a delle cose che dovrebbero spiegarti subito...
Quindi, visto che mi sono dilungata anche troppo, vorrei sapere se dovrei far fare a mia figlia qualche esame particolare o l'alternativa sarebbe cambiare farmaco o altro.... Ormai non ci dormo più anche perchè mi vengono i pensieri più cupi e non dormo più di notte.... Poi penso, se il problema del dimagrimento fosse altro, dopo tre anni gli esami mostrerebbero dei segnali...o no?
In attesa di una cortese risposta. cordialmente saluto.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,
Le confermo che la zonisamide (Zonegran) può causare attraverso la sua interferenza sul metabolismo degli effetti sulla nutrizione (provocando anoressia) e determinare dimagrimento. Se il calo ponderale diviene eccessivo, occorre considerare la sostituzione del farmaco, ed a tal riguardo -ovviamente- deve rivolgersi al Suo Neurologo di riferimento.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it