Utente 485XXX
Buonasera, sono una ragazza di 27 anni e di recente ho fatto una risonanza magnetica al cervello dove si è rilevato un focolaio ovolare iperintenso in TR e ipointenso in T1, localizzato nella sostanza bianca frontale profonda destra privo di impregnazione contrastografica. Il focolario non è di natura univoca, potrebbe essere di natura demielinizzante. Non ho nessun tipo di sintomo o di malattie genetiche in famiglia. Ovviamente sto procedendo con le visite di accertamento ma nel frattempo vorrei avere maggiori informazioni sulle possibili diagnosi e i tempi di propagazione. Vi ringrazio in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

ovviamente non è possibile stabilire a distanza la natura dell'alterazione riscontrata alla RM encefalica.
Se fosse di natura demielinizzante, Le ricordo che esiste una condizione definita "Sindrome radiologicamente isolata" per indicare una condizione in cui si riscontra un'alterazione cerebrale suggestiva per SM ma completamente asintomatica.
Buona notizia la non impregnazione del mezzo di contrasto.
Consigliabile continuare l'iter diagnostico per un approfondimento del caso.
Perché ha effettuato la RM?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 485XXX

Gentile dottore.

La ringrazio tanto della risposta.
Ho effettuato la RM perché il livelli della Prolattina erano più alti rispetto alla media, tuttavia non ha evidenziato micro- o macro adenomi ipofisari.
Dunque il fatto che non ho nessun sintomo non mi devi rassicurare, perché leggo, per esempio, che la sindrome radiologicamente isolata progredisce in sclerosi multipla.
Quanto velocemente degenerano questi tipi di malattie?
Grazie e saluti,

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

no, non è detto che la sindrome radiologicamente isolata evolva necessariamente in SM, può rimanere invariata anche per tutta la vita. Comunque non sappiamo ancora se il focolaio riscontrato sia di natura demielinizzante.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro