Utente 260XXX
Salve,
Scrivo per un disturbo che mi sta infastidendo da circa un mese, tutti i giorni con diverse intesità e in diversi posti ho fitte alla testa o crampi, a volte in fronte, altre sulle tempie, alla nuca e così via, a volte anche dietro gli occhi, la mia pressione è buona anzi anche bassa, soffro di cervicale che curo con sedute dall’oteopata o dal fisioterapista dipende dall’intensità!
Da qualche mese soffro anche di vertigini soggettive sono andata dall’otorino che mi ha indirizzato da uno Gnatologo che mi ha fatto mettere un bite il 9 marzo per disordini temporo mandibolari e condilo destro più lungo e posizionato più indietro del sinistro!
Digrigno molto i denti sia di giorno che di notte!
Quando andai dall’otorino mi fece anche alcune prove neurologiche tutte negative!
Queste fitte hanno valenza patologica? Possono essere collegati al’atm o alla cervicale?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

in effetti la sintomatologia che riferisce può essere causata dall'alterazione temporo-mandibolare riscontrata, dal digrignamento, da problematiche cervicali in generale, come possono configurare una cefalea tensiva atipica.
Se con la terapia gnatologica non dovessero regredire è indicata una visita neurologica presso un collega esperto in cefalee.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 260XXX

Grazie per la celere risposta, in realtà da quando ho messo il bite sono peggiorate, mi spiego, avendo messo un bite a ponte di slittaggio stiamo lavorando per portare il condilo in una posizione più naturale e per riaddrizzare la mandobola che fa un movimento ad S quando chiudo la bocca, quindi ho praticamente dolori tutto il giorno alla faccia in corrispondenza dei muscoli masticatori soprattutto quando mastico o sbadiglio, io nella mia infinta ignoranza non so se i muscoli masticatori siano collegati ad altri muscoli o nervi craniofacciali che mi danno queste fitte, so per certo di essere ipocondriaca e che il mio primo pensiero è sempre un aneurisma, sto curando l’ansia con una terapia psico comportamentale, ma comunque il dubbio mi rimane!
Comunque queste fitte non sfociano mai in veri e propri mal di testa, ma solo in fastidi che a volte si accentuano se scendo le scale insaccando la schiena o se mi giro di scatto, ho anche alcuni bruciori anche al cuoio capelluto!
La ringrazio nuovamente

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non c'entra nulla l'aneurisma, lo può escludere.
Probabilmente il problema è gnatologico.
Ne parli con lo gnatologo che l'ha in cura e riferisca il peggioramento.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 260XXX

Salve, ho chiamato la Gnatologa e la vedrò domani, intanto questa sera ho appuntamento con il fisioterapista per farmi dare un occhiata alla cervicale, e alla muscolatura cranio facciale!
Da ipocondriaca ho pensato subito al peggio perché in quanto una persona che conoscevo è deceduta di aneurisma e il sintomo è stato un mal di testa a fitte per giorni, mi sono impressionata!
La ringrazio per la professionalità e la gentilezza!
Approfitto per porle un ultima domanda, sono afflitta da pressione bassa che a volte è anche 86/52 che mi da una leggere debolezza e dei sbandamenti lievi, sto assumendo pappa reale fresca tutte le mattine per tirarmi su di tono, ho assunto anche per un paio di settimane bustine di potassio e magnesio in quanto alle ultime analisi avevo tt i valori buoni tranne il potassio a 3.4 con un minimo di 3,5!
Posso fare qualcos’altro??
Grazie!

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

per la pressione bassa può bere molta acqua, due litri al giorno, e utilizzare un pizzico di sale in più negli alimenti, ovviamente senza esagerare.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 260XXX

Salve, la ringrazio per i consigli, la pressione sembra andare meglio, forse il primo caldo l’aveva abbattuta temporaneamente!
Comunque la aggiorno se le fa piacere, il fisioterapista mi ha detto che anche se ho problemi cervicali queste fitte non dipendono da essa ma dal bite, ho effettuato prove biomeccaniche con lui che ha evidenziato che il bite mi ha ridotto la forza a sinistra, la Gnatologa infastidita dice che non è il bite che mi provoca queste fitte ma comunque ha provveduto a modificare il bite dalla parte sinistra, dicendo che lei aveva lasciato un dislivello proprio per spostare il condilo, intanto io continuo ad avere queste fitte a volte più a volte meno, a volte sulla fronte che prendono gli occhi, altre proprio sulla nuca che prendono tt la testa, sembrano tipo scosse elettriche!
Non le nego che mi sto preoccupando!
Grazie buona giornata!!

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

aspetti un po' per vedere se la regolazione del bite possa procurare dei benefici, se così non fosse effettui una visita neurologica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 260XXX

Lo farò sicuramente, secondo la sua esperienza il problema potrebbe essere di natura neurologica?

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Se di natura neurologica intendiamo, nel Suo caso, una cefalea, è possibile.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 260XXX

Perfetto, attenderò qualche settimana sperando in un miglioramento e se non dovesse esserci mi recherò prontamente a fare approfondimenti!
La ringrazio infinitamente per la prefessionalità e la gentilezza!

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buon pomeriggio
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 260XXX

Salve, ritorno a disturbarla e me ne rammarico, ma i miei fastidi sono li e mutano ma non vanno via, sono andata dall’ osteopata che mi ha mandato dal fisioterapista che mi ha mandato dalla Gnatologa che dice che lei con questi disturbi non c’entra! Sembra la canzoncina alla fiera dell’est! Comunque mi sono recata dal medico di base per chiedere una ricetta per un consulto neurologico ma lei mi ha detto che non ne ho bisogno perché se era qualcosa a livello celebrale si sarebbe già manifestata!
Sono amareggiata perché è compito del medico far consultare uno specialista se non si ha la soluzione per il proprio paziente! Comunque le scrivo perché alla fine queste fitte si sono trasformate in bruciore alla cima del capo, le fitte ci sono a volte peggio a volte meglio, ma ho fatto caso che sono nel 90% scatenate da movimenti della bocca e al 10% a movimenti del collo!
Se apro tanto la bocca o se lego i capelli sento questo bruciore al cuoio capelluto che mi manda ai pazzi! Quindi le scrivo per chiederle è una questione di nervi o muscoli cranio facciali? È una questine vascolare? Mi aiuti lei se può perché non so più dove andare!!

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

problematiche vascolari le escluderei, il problema sembrerebbe nevralgico e da quanto scrive sembra probabile l'origine gnatologica. Capisco pure che la gnatologa lo abbia escluso, a questo punto mi viene difficile darLe un parere attendibile ma se nel 90% dei casi il dolore viene scatenato dai movimenti della bocca, qualcosa ci deve essere a questo livello.
Cosa posso consigliarLe? Un secondo parere gnatologico o una visita neurologica considerato che ancora non ha consultato un neurologo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 260XXX

Non ho consultato un neurologo perché la mia dottoressa di famiglia non ha voluto farmi la ricetta oggi dandomi dell’ipocondriaca e al momento dopo aver speso 1,200 euro per il ponte di svincolo che sto portando datomi dalla Gnatologa non posso andare andare privatamente perché purtroppo non posso permettermelo!

[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Capisco anche questo, ci mancherebbe, ma allora dica alla dottoressa di risolverLe il problema, se questo non accadesse il medico curante ha il dovere di cercare altre strade.
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 260XXX

Sono le esatte parole che ho detto stamattina al mio medico, che mi ha risposto di prendere antidolorifici se veramente sto male, peccato che io sia allergica a tutto tranne che alla tachipirina che non mi fa quasi nulla e di cui non vorrei abusare, mi ha detto di prendere il muscoril che contiene lattosio a cui sono intollerante e quindi per pulirsene definitivamente le mani mi ha detto di prendere il magnesio che è un miorilassante!
Sono andata diretta alla Asl per chiedere un altro medico ma ahimè abito in un piccolo paese e gli altri medici hanno raggiunto la quota standard di assistiti quindi per il momento non posso fare altro! Ho pensato di andare in pronto soccorso anche perché le fitte ormai mi prendono anche l’occhio e il sopracciglio ma avendo un bambino piccolo non vorrei stare li 20 ore senza giustamente essere presa sul serio perché comunque la mia non è grazie al cielo un emergenza. Sono veramente demoralizzata!

[#17] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

l'alternativa in effetti potrebbe essere rivolgersi al P.S. di un ospedale che abbia il reparto di neurologia in modo da potere essere visitata anche da un neurologo chiamato per la consulenza specialistica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente 260XXX

Mi dispiace intasare il pronto soccorso per un dolore fastidioso ma comunque con il quale riesco a convivere!
Mi pare di capire che non sia comunque un problema grave, ma una nevralgia generale magari partita da un problema temporo mandibolare!
Pensa ci sia sotto qualche patologia che giustifichi il recarmi in pronto soccorso? Perché se dai sintomi così descritti pensa ci possa essere una patologia procederò a recarmi prontamente!
Se così non fosse sopporterò come faccio da 2 mesi cercando un alternativa al più presto e prendendo magari qualcosa per il dolore anche se devo capire di che tipo!

[#19] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

con tutti i limiti di un consulto a distanza, non mi pare possa esserci qualcosa d'importante, è stato pure escluso dai medici che l'hanno visitata.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#20] dopo  
Utente 260XXX

Salve,
Visto la sua professionalità e disponibilità mi sembrava corretto aggiornarla, le fitte sono meno frequenti forse anche perché ho smesso di digrignare i denti a ogni ora del giorno e della notte, sto prendendo la cosa con più relax perché non vorrei aggiungere al problema reale la componente psicosomatica!
Ho preso appuntamento con un nuovo gnatologo per questo lunedì, per venerdì un appuntamento ortopedico per farmi valutare la cervicale e per i primi di giugno una visita al centro cefalee del gemelli, ho dovuto discutere animatamente con la dott di famiglia ma essendo mio diritto ho preteso le ricette!
Voglio escludere le diverse possibilità perché ieri ho “festeggiato” i 2 mesi in compagnia di queste fitte e non ho intenzione di tenerle con me oltre!
Anche perché ieri ne ho avuta una al centro della testa di tipo molto più profondo che mi ha lasciato una leggera nausea per un paio di minuti e il batticuore, che mi ha molto spaventata!
La ringrazio ancora!

[#21] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

grazie per l'aggiornamento.
Faccia le visite prenotate e se vuole potrà farci sapere l'esito.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#22] dopo  
Utente 260XXX

Salve, sono riuscita a fare 2 visite su 3, ahimè mi hanno spostato l’ortopedico da oggi al 30 agosto!
Il nuovo Gnatologo dice che il bite va modificato, cosa che farò a breve, il centro cefalee mi ha invece anticipato l’appun a ieri ma mandandomi ad anestesiologia per la terapia del dolore, il medico che mi ha visto sentendo il racconto ha supposto un infiammazione dei muscoli e nervi pericranici, mi ha prescritto un mese di magnesio e a settembre 8 sedute settimanali di infiltrazioni perinervose!
Mi ha detto che l’rmn posso farla a mia discrezione e che per quanto sembra non si tratti di problemi neurologici ma neuropatici!
Lei che ne pensa?
Non mi hanno fatto nessun test o manovra ma solo anamnesi, in più oggi ho avuto una sensazione stranissima, mentre ero piegata con il collo a guardare il cellulare mi è partito una fitta non dolorosa che dal mento mi ha attraversato tutta la testa come se ci fosse una pressione, durata pochissimi secondi mi ha lasciato un senso di malessere al collo per un paio di minuti e ora è tutto ok!
Ho misurato la pressione che era 105-69 85 battitit!
Può questo “crampo” far parte della diagnosi che mi è stata fatta?
Grazie!

[#23] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

i colleghi hanno senz'altro l'indubbio vantaggio di averla visitata, per cui la diagnosi è compatibile con la sintomatologia riferita.
Anche la modifica del bite potrebbe essere utile.
Segua le loro indicazioni.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#24] dopo  
Utente 260XXX

Si si farò tutto quello che mi è stato chiesto tranne la rmn perché non amo fare esami non richiesti, soffrendo di ansia moderata non mi piace alimentarla!
Stasera inizio il magnesio, mi hanno dato la possibilità di assumere una pasticca da 185 o 2 per un totale di 370 mg di magnesio,ho pensato di fare alternativamente tutte e 2 i dosaggi, quindi una sera una compressa una sera due!
Per questo “crampo” quindi è riconducibile all’infiammazione muscolare che da quanto ho capito comprende trapezio cervicale e cranio?
Non c’entra con il segno di lhermitte?
O con condizioni neurologiche?
Gle lo chiedo perché ieri mi ha fatto l’anamnesi un medico anestetista non un neurologo!
Grazie ancora!

[#25] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

no, la fitta che riferisce non ha nulla a che vedere con il segno di Lhermitte.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#26] dopo  
Utente 260XXX

Salve,
Le scrivo un ultima volta sperando di essere venuta finalmente a capo della sintomatologia di questi mesi, dopo l’ennesima fitta sfociata in mal di testa laterale con mal di collo e sensibilità al volto mi sono rivolta al pronto soccorso, li mi ha visitato un ortopedico che mi ha prescritto un rmn rachide cervicale che ho eseguito e che ora le riporto!
Esame eseguito utilizzando sequenze T1 e T2 dipendenti condotte su piani sagittali e assiali.
Verticalizzazione del rachide cervicale come da contrattura muscolare anatalgica con note di discopatia degenerativa per riduzione del tono idrico a livello C4-C5 e C5-C6.
A livello C4-C5 si rileva protusione dell’anello fibroso ad ampia convessità con prevalenza di lato a destra estesa sul versante iuxta-foraminale ove determina una modesta impronta sull’emerge radicolare della radice omologa.
A livello C5-C6 si rileva protusione mediana dell’anello fibroso con minima impronta sull’astuccio durale.
Contenuti i limiti anatomici dei rimanenti dischi intersomatici.
Regolare ampiezza del canale vertebrale del segnale Rm della corda midollare.
Può questo referto giustificare le scosse e i mal di testa?
Devo fare accertamenti neurologici o basta portare questa dall’ortopwduco per prescrivere una terapia?
Grazie mille!

[#27] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

teoricamente le alterazioni riscontrate possono giustificare la sintomatologia riferita, ovviamente è necessaria una visita diretta e, considerato che la RM cervicale l'ha richiesta l'ortopedico, è razionale fare visionare le immagini dell’esame allo specialista in questione e sentire il suo parere.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#28] dopo  
Utente 260XXX

Si si ho già appuntamento per venerdì 15 giugno, ho effettuato la rmn privatamente per rientrare nei tempi stabiliti dall’ortopedico del pronto soccorso, all’ospedale Villa San Pietro di Roma quando prendono i carico un paziente in pronto soccorso di ortopedia poi viene seguito dal loro ambulatorio e le attese sono brevi!
Non capendo nulla della terminologia medica ero curiosa di sapere se queste protusioni che da quanto ho capito intralciano un pochino una radice nervosa potessero essere la fonte del problema che finalmente potrò curare a discrezione dell’ortopedico o se fosse il caso di fare anche accertamenti neurologoci!!
La ringrazio come sempre della profonda professionalità e gentilezza!

[#29] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

inizi dalla valutazione ortopedica, poi sarà l’ortopedico ad indicare come procedere e se rivolgersi anche ad un altro specialista, in base alla visione delle immagini e ai riscontri della visita.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro