Utente 277XXX
Gentili Dottori,
premetto che negli anni passati ho sofferto di continui mal di testa a causa di cefalea muscolo tensiva.
A un certo punto, il neurologo mi consigliò di fare una risonanza e dopo che la feci tutto passò. Probabilmente, il mal di testa era causato anche dal mia carattere ansioso e ipocondriaco.
Detto ciò, dalla scorsa settimana mi sono capitati due episodi di intenso mal di testa nel momento in cui stavo per raggiungere l'orgasmo.
Il dolore è partito da dietro la nuca per poi risalire su tutta la testa ma particolarmente concentrato sul lato destro.
Dopo il raggiungimento dell'orgasmo è andato gradatamente scemando per poi in genere scomparire nel giro di qualche ora.
Vi chiedo cosa posso fare per escludere che ci sia qualcosa di grave, poiché leggendo in internet ho letto cose inquietanti...
Segnalo, come già detto sopra, che ho fatto risonanza e tac cerebrale meno di due anni fa con esito negativo, nonche un ecocardiogramma il mese scorso sempre con esito negativo. Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

esiste una cefalea associata ad attività sessuale, una forma preorgasmica ed una orgasmica.
Probabilmente la Sua cefalea corrisponde a questa tipologia ma, considerato che a distanza non è possibile fare diagnosi, qualora il problema dovesse persistere, è indicata una visita neurologica presso un collega esperto in cefalee.
Già è una buona notizia l'esito negativo della RM encefalica ma, considerato che è stata effettuata due anni fa, la visita specialistica è indicata.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 277XXX

Grazie per la riposta.
Da quando ho avuto questo episodio di mal di testa breve ma intenso al raggiungimento dell'orgasmo mi è ritornato il mal di testa cronico caratterizzato da indolenzimento di tutta la testa e sensazione di orecchie tappate che in passato superai completamente (dopo mesi) subito dopo la risonanza.
É evidente che il mio carattere ansioso e ipocondriaco alimenta enormemente questo mio malessere.
In questi giorni ho provato avere qualche altro orgasmo e ho avuto una leggera senzazione di pulsazionie alla tempia destra che si aggiunge al mal di testa costante sopra descritto.
Spero di essere stato chiaro ma purtroppo, come al solito, in questi casi, i sintomi che avverto mi diventano un chiodo fisso.
Sottolineo che la pressione è normale (ho provato a misurarla anche dopo l'orgasmo ed era normale).
Con tutti i limiti di un consulto on line, lei ritiene che mi debba preoccupare oppure debba cercare di rilassarmi e ritornare dal neurologo solo se questo problema persista nel tempo?

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

preoccuparsi no, occuparsi sì.
Pertanto, come Le dicevo precedentemente, nel caso il problema dovesse persistere si rivolga ad un neurologo per una valutazione diretta del caso.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro