Utente 470XXX
Salve gentili dottori ahimè torno a scrivervi (non che non sia un piacere ma perché vuol dire che i problemi continuano).
Come potrete vedere dalla storia clinica sono stata molto sedentaria inizialmente a causa delle vertigini e successivamente a causa del reflusso che mi ha obbligata a dormire seduta per un periodo.
Ora è da un po' che ho dolore in zona lombo-sacrale ed un gonfiore che a me (conoscendo bene il mio corpo) sembra abbastanza evidente mentre gli altri (i miei genitori) lo notano appena. Il fatto non è il gonfiore in sé ma i problemi che mi da alla gamba sx infatti certi giorni la sento deboluccia ma sopratutto mi da sensazioni di intorpidimento sul dorso a sinistra, alle volte intorno alla caviglia e più raramente in una zona del polpaccio. Da aggiungere che da più di un anno avviso problemi al ginocchio dello stesso lato con una borsite ricorrente accertata da RM.
Inoltre da quando ho cominciato la terapia ortodontica ho un'infiammazione cervicale quasi cronica.
Tutti questi sintomi razionalmente so che potrebbero dipendere da appunto problemi posturali in varie zone e di malocclusione, sedentarietà ecc ma purtroppo il mio altro lato più emotivo non riesce a non preoccuparsi.
Ho fatto una visita neurologica dove non è stato riscontrato nulla se non appunto problemi posturali dati dal lavoro ortodontico errato che sto provando a risolvere: il mio attuale ortodonzista che sta provando a levarmi i sintomi dice che spera che espandendo l'arcata superiore di altri 4mm la mandibola possa andare finalmente a riposarsi comodamente.
Provando ad andare al punto:
Mi tranquillizzava, nonostante la pesantezza dei sintomi, sapere che cefalea con vertigini e appannamento della vista e cervicale ricorrente rientrassero nel quadro della disfunzione temporo-mandibolare.
Con l'aggiunta dell'intorpidimento all'arto inferiore è sorta la preoccupazione che possa essere qualcosa di neurologico quale Sclerosi.
Quindi domando:
-Il gonfiore in zona lombo-sacrale può dare i suddetti problemi all'arto inferiore ed essere causato da una prolungata posizione seduta? (aggiungo, che dovrebbe essere importante, che al risveglio non accuso l'intorpidimento, ma è camminandoci sopra dopo un po' che comincia ad intorpidirsi).
-Seconda domanda per provare a tranquillizzarmi un po' all'inizio dei sintomi ho effettuato una RM all'orecchio poiché si ovatta (causa muscoli facciali e occipitali che si contraggono) dalla suddetta RM si sarebbe già vista qualche eventuale lesione?

Vi ringrazio dell'attenzione

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

eventuali problematiche lombosacrali possono causare la sintomatologia all'arto inferiore. Quello che Lei chiama "gonfiore" potrebbe essere una contrattura muscolare, ovviamente solo come ipotesi online e senza una visita diretta che invito ad effettuare dal Suo medico curante per una valutazione clinica obiettiva.
La sintomatologia che varia secondo la posizione non fa pensare problematiche cerebrali.
Se la RM è stata effettuata a tutto l'encefalo avrebbe rilevato eventuali lesioni demielinizzanti.
Sarebbe utile studiare anche la colonna lombosacrale.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 470XXX

No purtroppo la RM dell'orecchio da quello che ho capito non era completa, ovvero indagava solo la porzione che interessava l'orecchio.
Il referto è stato questo:
RMN ORECCHIO Esame RM eseguito mediante sequenze TSE T1 e T2 pesate e FFE GRE T1 e T2 pesate e ricostruzioni FSE 3D e GR sull’orecchio interno secondo i piani assiale, coronale e sagittale nelle sole condizioni di base. Bilateralmente: - assenza di significative alterazioni dell’intensità di segnale a carico delle cavità timpaniche e delle celle mastoidee, compatibilmente con i limiti intrinseci della metodica RM nello studio dell’osso mastoideo; - regolare aspetto RM della chiocciola e dei canali semicircolari nelle ricostruzioni 3D; - regolare aspetto dei condotti uditivi interni, con regolare decorso e calibro delle strutture nervose in assenza di espansi patologici; - assenza di conflitti neuro-vascolari a carico del VII e VIII nervo cranico.
R.A.: ampliamento del sistema ventricolare, degli spazi liquorali e delle cisterne della base, questi ultimi in maniera marcata in regione retrocerebellare; necessaria valutazione specialistica

La visita dal neurologo l'ho fatta anche per il ritrovamento che hanno evidenziato alla fine, ma mi ha rassicurata del fatto che dovrebbe essere una cosa congenita e mi ha però consigliato una RM all'encefalo ad alto campo con molta calma, ovvero addirittura fra un anno quando leverò l'apparecchio (è per questo che vi ho disturbati perché se non avessi avuto l'apparecchio mi sarei già levata il dubbio).
Sto facendo una cura con muscoril 4mg due volte al giorno ma non mi fa molto nè per contrattura trapezio nè per questa eventuale contrattura lombo-sacrale. Il farmacista mi ha detto che il dosaggio è basso e che dovrebbe essere il doppio.
Quindi dalla RM all'orecchio dalle zone che vede che sono esplorate si sarebbe già potuta vedere qualche lesione? Immagino di sì dato che hanno effettuato quel ritrovamento. Ma probabilmente non è una visione completa, quindi ipoteticamente nel peggiore dei casi ce ne potrebbero essere altrove, sbaglio?
In ogni caso indagherò la zona lombo-sacrale, lei cosa mi consiglia Rx o RM?
Indagherò anche il tratto cervicale tramite Rx dato che con l'apparecchio probabilmente darebbe zone di nero.
In base a ciò che si vedrà farò fisioterapia, ma se i sintomi nonostante ciò e il proseguimento del trattamento ortodontico non accennassero a migliorare penso proprio che per mia tranquillità farò smontare l'apparecchio e farò la RM completa.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

proprio in base all'ultimo reperto, quello dell'ampliamento, si evince che è stato studiato tutto l'encefalo, altrimenti non si sarebbe potuto rilevare.
L'esame più esaustivo è la RM della regione lombosacrale che comunque consiglierei di estendere anche la tratto cervicale e dorsale considerato il dubbio che si porta dietro che però ritengo poco probabile in base alle considerazioni fatte nel precedente post.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 470XXX

Ah ottimo, come mai il neurologo mi ha consigliato allora quella encefalo ad alto campo? Per una questione di completezza? Io credevo lo avesse fatto perché non si vedeva tutto dato che questa era incentrata sull'orecchio.
Provvederò a eseguire le Rm nei limiti di ciò che potrebbe impedire l'apparecchio, al limite alla cervicale se non fosse visibile farò una Rx che potrebbe evidenziare eventuali ernie giustificanti i miei sintomi giusto?
Ripeto razionalmente so di avere più di un problema posturale ma purtroppo la mente senza una prova in mano tende a viaggiare e a fare dei vari sintomi un unico "problemone". Ed essendo i miei problemi incentrati sopratutto su tensione muscolare immagino che lo stato d'animo influisca anche parecchio. Inoltre tutta la sintomatologia è cominciata meno di una settimana dopo aver stretto per la prima volta l'apparecchio, sarebbe una coincidenza veramente strana.
La ringrazio veramente comunque è riuscito almeno in parte a rasserenarmi.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

evidentemente questa RM è stata effettuata con una "macchina" a basso campo magnetico ed il neurologo ha chiesto un approfondimento ad alto campo perchè le immagini sono più dettagliate.
La Rx cervicale non mette in evidenza direttamente eventuali ernie cervicali e non rileva eventuali rapporti con le strutture circostanti.
Senza la RM cervicale non è possibile studiare il midollo per cui Le potrebbero restare dubbi.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 470XXX

La ringrazio ancora, in caso le farò sapere novità se non le dispiace. Buona serata

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Va bene, può farmi sapere eventuali sviluppi.

Buona serata anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro