Utente 464XXX
Gentile Dottore,
Vorrei esporre il mio caso in maniera più sintetica possibile, da circa 3 mesi mi si sono ripresentate persistenti parestesie ad i 4 arti, in data 18 maggio sono stato vistato da un neurologo, ecco il referto:
EON: vigile, orientato, MOI e MOE nella norma, non distagmo né diplopia , CV conservato, non deficit del VII e XII nc, Mingazzimi mantenuta ai 4 arti, ROT simmetrici, prove di coordinazione ben eseguite, sensibilità tattica conservata, stazione eretta nella norma, deambulazione nella norma , possibile su punte e talloni, funambolo negativo. Conclusioni: non segni obiettivi di deficit neurologico focale in atto.
On relazione alla persistenza della sintomatologia consiglio esecuzione RMN encefalo + midollo.

Mi sottoporrò alla RMN a fine luglio
Il problema è che da una settimana mi è subentrato un nuovo sintomo, molto differente, e localizzato alla parte esterna del polpaccio destro.
Si tratta di una specie di piccola scossa che si presenta ad ogni passo quando cammino, nel momento in cui si estende il muscolo, quindi in questa caso è una risposta ad un movimento e molto localizzato.

Volevo chiedere gentilmente se quest’ultimo sintomo potrebbe essere compatibile con una neuropatia centrale o periferica

Ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

ovviamente non è possibile stabilire a distanza la natura del problema, diciamo solamente che, considerato che il sintomo si manifesta solo col movimento, farebbe pensare un problema periferico, infatti un sintomo centrale solitamente è indipendente dai movimenti.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 464XXX

La ringrazio molto Dottore per la sua disponibilità. Volevo solo chiederle se, sempre a livello di ipotesi considerando che non è possible fare diagnosi a distanza, la possible problematica periferica sia inquadrabile in ambito neurologico (non le nego che il timore è relativo a malattie del motoneurone e non sono certo se il mio sintomo è compatibile)
Grazie molte

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il sintomo che riferisce non è da SLA.


Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 464XXX

Gent.mo Dottore, la ringrazio per la rassicurazione. In effetti il peggioramento è stato così progressivo (è cominciato una settimana fa’ e negli ultimi due giorni è peggiorato moltissimo, la scossa è veramente molto forte ogni volta che poggio il peso sulla gamba destra) che non credo sia compatibile con qualche patologia specifica. Purtroppo manca un mese alla RMN con successiva visita dallo specialista, nel frattempo in considerazione del peggioramento il mio medico di base mi ha suggerito degli integratori a base di magnesio e vitamine B, volevo chiederle gentilmente se potessero esserci altri accorgimenti per cercare di limitare la problematica in attesa della successiva visita .
Ne approfitto per manifestare tutta la mia stima nei suoi confronti, leggo spesso delle sue risposte a consulti, sempre puntali ed esaustive, è veramente encomiabile il suo supporto a noi pazienti bisognosi di aiuto
Cordialmente

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la terapia prescritta dal medico curante è idonea, forse potrebbe aggiungere la L-acetilcarnitina, sempre se il Suo medico concorda, non faccia automedicazione.
La ringrazio per il commento positivo.

Buona giornata
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 464XXX

Buonasera Dottore,
Come da sua indicazione ne ho parlato anche al medico di base concorde nell’integrare la L acetilcarnitina come da suo prezioso suggerimento.
Spero di ottenere dei miglioramenti, oltre alla scossa elettrica da giorni ormai ho i muscoli soprattutto della gamba destra che sembra o “friggere”.
Grazie ancora
Cordialmente

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 464XXX

Buonasera Dottore,
Purtroppo soprattutto la vibrazione interna/scossa al polpaccio destro peggiora anziché migliorare e percepisco un dolore (come un senso di oppressione) a quel momento muscolo costantemente dal risveglio alla sera, il mio medico di base mi ha prescritto anche una EMG che farò in data 8 Agosto in modo da poter mostrare anche questo esito alla visita neurologica del 14 agosto. Volevo chiederle gentilmente se questo integratori posso in qualche modo alterare EMG e visita neurologica e se anche la persistenza del problema ad un arto specifico per 24h su 24 e che si manifesta quando il muscolo del polpaccio è tirato possono essere comunque compatibili con problemi di natura psicosomatica
La ringrazio

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

nel sospetto di una neuropatia periferica è indicata l'EMG, per cui condivido assolutamente la sua prescrizione.
Gli integratori non alterano l'esito della visita neurologica né dell'EMG.
Compatibile con un sintomo di origine psicosomatica? Ogni sintomo può teoricamente esserlo ma nel Suo caso sembrerebbe poco probabile considerato che si manifesta col movimento.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 464XXX

Buongiorno,
La ringrazio per il riscontro, insieme al disturbo che si manifesta col movimento continuo ad avere parestesie, disestesie, dolori e bruciori ad i 4 arti, motivo per il quale nutro non poche preoccupazioni , risulta molto complesso non pensarci con questi problemi
Quali sono le tipologie di neuropatie periferiche ?
Se non è un disturbo la terrò aggiornati sull’iter diagnostico
La ringrazio

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

le tipologie delle neuropatie periferiche sono numerose e non è questa la sede adatta per farne un elenco, non sarebbe nemmeno utile.
Bene, può tenermi aggiornato sull'iter diagnostico.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 464XXX

Gentile Dottore,
Trovandomi nella spiacevole situazione di non riuscire a tollerare i sintomi descritti ne ho parlato col mio medico di base che mi ha mi prescritto Gabapentin (conpresse da 300g) per 15 giorni, inizierò la cura stasera, volevo chiederle gentilmente se in qualche misura potrebbe alterare la EMG che effettuerò in data 6 Agosto
la ringrazio anticipatamente
Cordialmente

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

no, il farmaco non altera l'esito dell'EMG.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 464XXX

Gentile Dottore,
a distanza di 10 giorni dalla introduzione di Gabapentin (e da 20 giorni assumo magnesio, vitamina B e acetilcarnitina) purtroppo i sintomi peggiorano anziché migliorare. Quella che inizialmente sembrava una scossa in realtà ho scoperto essere un tremore ad alta frequenza del muscolo nel polpaccio non appena si trova sotto sforzo (e continua a tremare finché non torna a riposo), inoltre ho spesso miochimie, crampetti e senso di oppressione alle gambe, oltre a forti parestesie alle mani.
Volevo chiederle se secondo lei potrebbe essere tutto correlato e se fosse il caso, concordando successivamente col medico curante, di interrompere quanto meno la somministrazione di Gabapentin, essendo risultato inefficace
La ringrazio molto
Cordialmente

[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

aspetterei ancora qualche giorno, infatti 10 giorni potrebbero essere insufficienti per vedere eventuali benefici.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 464XXX

Buongiorno dottore,
Ho eseguito RMN con contrasto a encefalo e colonna ed EMG ad i 4 arti, entrambi gli esami con esito totalmente negativo. Il neurologo che ha visionato gli esiti, uniti alla visita senza alterazioni di cui avevo postato il referto ha escluso problematiche neurologiche indirizzandomi verso l’ambito psicologo/psichiatrico.
Ad oggi continuo ad avere (da metà giugno) il tremore ad altissima frequenza localizzato alla gamba sinistra solo quando il muscolo è in tensione. Avverto anche sensazione di stanchezza a muscoli degli arti e del collo.
Anche secondo lei alla luce di questi esito si può escludere una complicanza di tipo neurologico nonostante il problema si manifesti col movimento?
La ringrazio

[#17] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

dopo l’esito negativo della RM encefalica e spinale, dell'emg e della visita neurologica non posso che confermare quanto detto dal collega, pertanto s'indirizzi sul versante psichico.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente 464XXX

La ringrazio, vi rivolgerò allo specialista di riferimento
Cordialità