Utente cancellato
Buongiorno,
occasionalmente faccio abuso di Luminale 100 mg (non soffro di epilessia).
Mi è stato detto che il fenobarbital ha un effetto neurotossico, ma mi sembra un po' strano.

Se fossi realmente neurotossico perché molti neurologi lo prescrivno ancora oggi per l'epilessia?
Assumo, occasionalmente, 300 mg prima di dormire.

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

oggi il fenobarbital è sempre meno usato anche come antiepilettico avendo a disposizione farmaci con effetti collaterali di gran lunga inferiori.
Inoltre il dosaggio utilizzato in caso di epilessia (solo alcune forme) di solito varia da 50 a 100 mg.
Il farmaco può essere epatotossico e neurotossico specialmente ai dosaggi che riferisce.
È sconsigliata l’assunzione di questo dosaggio e a scopo ipnoinducente a meno che non sia espressamente prescritta da uno specialista.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
507274

dal 2018
Gentile dottore,
abbbia pazienza ma non saprei a chi altro chiederlo.

Lei cosa intende per effetto neurotossico a 300 mg?
Muoino i neuroni?
Il danno è reversibile se la persona sospende definitivamente l'assunzione?

Purtroppo dosaggi inferiori a 300-400 mg non mi inducono il sonno?
Una volta ho assunto 1 grammo (10 compresse da 100 mg) che danno poteva recarmi al cervello?

Grazie di cuore

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

i danni al sistema nervoso centrale che potrebbero verificarsi per dosi superiori a quelle terapeutiche variano da un soggetto all’altro, da turbe importanti della memoria ad alterazioni dello stato di vigilanza, ecc. Tali effetti potrebbero essere reversibili alla sospensione del farmaco. Molto importante anche l'epatotossicità.
In caso di sovradosaggio acuto come quello che riferisce (10 cpr da 100) il rischio è quello letale per depressione dei centri della respirazione.
Una temibile insidia è l'assuefazione al farmaco che fa sì che nel tempo venga aumentato costantemente il dosaggio per mantenere l’effetto terapeutico.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
507274

dal 2018
La ringrazio per l'eccellente risposta, le pongo un'ultima domanda poi chiudo.

Lei ha scritto, in merito al Luminale, in un precedente consulto, che la DL50 nel ratto è più di 100 volte la dose terapeutica.
Posso gentilmente chiederle come mai ora scrive che 1 grammo (10 compresse da 100 mg di fenobarbital) può deprimere il respiro?

Cordialmente

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

nella risposta precedente ho parlato di rischio e non di una conseguenza automatica, infatti il rischio esiste ma poi subentrano le variabili individuali che fanno sì che il problema possa non presentarsi.
Ripeto il consiglio, assuma solo farmaci prescritti dai medici e si attenga alle loro disposizioni riguardo soprattutto il dosaggio.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
507274

dal 2018
Carissimo dott. Ferraloro,
al di là dell'abuso del farmaco come ipnotico c'è dell'altro dietro...

Io ho 32 anni e non ho più voglia di continuare a vivere per motivi personali; ovviamente non è obbligato a rispondermi.
Lei mi parla di effetto neurotossico ed epatotossico a 300 mg.
Se una persone tenta di togliersi la vita, cosa che ho già provato varie volte, qualora il paziente venisse "salvato" l'effetto neurotossico di una dose di 10 grammi che conseguenze può avere a livello cerebrale?

Sono a conoscenza del rischio di anossia cerebrale.
E qui chiudo.
Un carissimo saluto

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Lei è giovane e ancora in grado di dare una svolta positiva alla Sua vita. Capisco che in passato abbia avuto idee di quelle che descrive ma Le assicuro che la vita vale la pena di essere vissuta.
Si affidi ad un bravo psichiatra, col tempo sono certo che possa uscire da questa situazione.
Mi ascolti e non si lasci andare.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
507274

dal 2018
Si, ma io le ho chiesto quali possono essere i danni permanenti al cervello con un dosaggio di 10 grammi (100 compresse da 100mg) qualora la persona venisse salvata.
Semplicemente questo

Un caro saluto

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

parzialmente avevo già risposto quando ho scritto "ho parlato di rischio e non di una conseguenza automatica, infatti il rischio esiste ma poi subentrano le variabili individuali che fanno sì che il problema possa non presentarsi".
Questo significa che può anche non avere causato alcun danno permanente.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
507274

dal 2018
Va bene

Comunque decidere di mettere fine ad una vita sofferta è un'eccelente cosa che io approvo completamente.

Un caro saluto e speriamo di non arrivare a commettere un tale gesto.

Cordialmente

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

"speriamo di non arrivare a commettere un tale gesto" è quanto Le auguro sinceramente pure io.
Le rinnovo l’invito fatto al #7 e che copio integralmente
"Si affidi ad un bravo psichiatra, col tempo sono certo che possa uscire da questa situazione."

Cordiali saluti e auguri
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
507274

dal 2018
Ma quale psichiatra, abbia pazienza!
Ho bisogno di ben altro.

Gentile dottore, non ho bisogno che lei mi faccia gli "auguri", ho chiesto un consulto neurologico per sapere in parole semplice che cosa accade se uno prende 100 compresse da 100mg.
Non mi interessa la morte, la mia paura è di restare invalido o di dover fare mesi di convalescenza.

Ma lei a questa domanda, molta franca e umile, da parte mia mi ha dato una risposta molto "all'acqua di rose".
Non ho bisgono di una "pacca sulla spalla" ma di un neurologo che mi dica cosapuò succedere con una dose di quella portata.
Se prendo 3 compresse da 100 sto male per due giorni (nausa,vertigini, depressione, cadute) se ne prendo 100 e la dose non è tale da deprimere il respire cosa devo aspettarmi?

Se poi lei non sa o, non è interessato, a informarmi su tali rischi è un altro discorso.