Utente 277XXX
Salve,
a causa di una grave dipsepsia ho fatto uso di levopraid 25 per circa 4 mesi.

Finché un altro gastroenterologo non mi ha detto di interromperlo immediatamente e di non prenderlo mai più perché provoca danni neurologici gravissimi come discinesie tardive parkinson etc.

Adesso ho sospeso il farmaco da oltre una settimana e ho una paura enorme di essermi provocato chissà quali danni e che mi venga una di queste discinesie o parkinson da un momento all’altro.

Può capitarmi una roba simile anche dopo la sospensione del farmaco?

La dose che prendevo era di circa 12 gocce a pranzo 12 a cena (meno di 50 mg al giorno e persino della dose conciliconsigliata per la gastrite che era di 15 gocce 3 volte al giorno)

Posso aver riportato danni permanenti che magari si presenteranno all’improvviso?

P.S ho parlato con un mio amico neurologo che mi ha confermato la pericolosità del Levopraid e che mi ha consigliato OCCASIONALMENTE di assumere domperidone e mai la Levosulpiride, e comunque mai in maniera così continuata...

Ma perché nel foglietto del Levopraid 25 non c’era scritto che poteva fare simili cose? (nel levopraid 50 c’è scritto, ma non nel Levopraid 25 che avevo io) come mai?

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

innanzitutto si tranquillizzi.
Ciò che Le hanno detto circa gli effetti extrapiramidali del levopraid è vero solo parzialmente, infatti il farmaco non causa il Parkinson primario ma un parkinsonismo secondario, detto iatrogeno, solo in alcuni soggetti e a dosaggi elevati e somministrati per lunghi periodi (infatti gli effetti collaterali dei farmaci si manifestano solo in alcuni soggetti).
Tali effetti extrapiramidali, quando si manifestano, sono presenti durante la terapia e sono quasi sempre reversibili alla sua sospensione. Se Lei non ha nessun sintomo sospetto può stare tranquillo in quanto dopo la sospensione non si svilupperà più alcuna sindrome extrapiramidale.
Pensa che se le cose fossero state come Lei ha scritto non avrebbero ritirato il farmaco dal commercio?
Consideri che stiamo parlando di un farmaco molto utilizzato.
Personalmente in più di 30 di carriera specialistica ho riscontrato pochissimi casi di questo genere, tutti reversibili alla sospensione, a fronte di molti pazienti che lo hanno utilizzato.
Stia sereno.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 277XXX

Grazie mille dottore.
Per tranquillizzarmi ancora di più potrebbe essere più specifico?

Cosa intende con alti dosaggi? e quanto tempo con trattamento prolungato?
E su tot pazienti che l’hanno usato quanti nella sua esperienza hanno avuto questo genere di sintomi?

Eccetto un forte calo della Libido io non ho sperimentato sintomi, eccetto che ultimamente mi trema un po’ la palpebra quando sono molto in ansia la sera non so se c’entra...

Inoltre volevo sapere se il Domperidone è più sicuro da questo punto di vista, e se posso prenderlo ogni tanto senza rischiare questi problemi...

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non è possibile quantificare i dati che Lei richiede in quanto gli effetti collaterali dei farmaci sono strettamente individuali.
Nel Suo caso specifico necessita un accumulo eccessivo del farmaco che ai dosaggi che ha assunto è estremamente raro che si verifichi.
Peraltro precedentemente Le ho detto che ormai Lei è "fuori pericolo" in quanto ha già sospeso il farmaco senza la comparsa dei temuti effetti collaterali.
Ora non Le può accadere nulla in tal senso, non vedo pertanto motivi di preoccupazione.
Il tremore della palpebra è una miochimia palpebrale che riconosce come causa stress e ansia.
Il domperidone può essere assunto al bisogno, considerato che Le è stato consigliato da un medico. Gli effetti extrapiramidali sono pure possibili, sono rari, ma non con l’utilizzo occasionale non si verificano.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro