Utente 277XXX
Salve,
a seguito di problemi dipseptici mi era stato consigliato il Levopraid 25 mg dal gastroenterologo. Lui diceva di prendere 15 gcc per un mesetto.

Vedendo che comunque mi trovavo bene avevo chiesto al medico di base di prenderlo per più tempo lui mi disse di si basta che interrompevo per una settimana ogni tot di tempo...

Alla fine sono andato da un altra gastroenterologa che mi ha detto che il Levopraid è pericolosissimo se preso a lungo temrine e che poteva proocarmi sintomi tipo Parkinson, discinesie e che poteva venirmi la ginecomastia...

Adesso l'ho sospeso e ovviamente i problemi gastrici sono molto più difficili da gestire senza il levopraid....

Comunque io lo prendevo ad una dose bassa (esiste da 25 mg e 50 mg) e prendevo circa 12 gcc a pranzo, 12 gcc a cena, diciamo che prendevo meno di 50mg al giorno, a questo dosaggio è davvero possibile che mi crei effetti permanenti e gravi a lungo temrine?

L'unicp effetto indesiderato che vedevo era una certa assenza di libido, poi quando o saputo di questi effetti extrapiramidali (forse mi sono fissato) ho iniziato a sentire un tremolio all'occhio sinistro, e preso dal panico ho interrotto...

Ho parlato con un mio amico Neurologo che mi ha detto che in caso di nausea forte di prendere il DOMPERIDONE che non attraversa la barriera ematoencefalica e no può provocarmi danni permanenti... però leggendo il bugiardino ho letto che può verificarsi morte cardiaca improvvisa e quindi sono incerto se prenderlo, e comunque anche quello potrebbe causare a lungo termine iperprolattinemia ginecomastia etc.


Io mi trovavo abbastanza bene con Levopraid, ma non riesco a capire se è "innoquo" come dice il medico di base, o pericoloso come hanno detto altri medici...

Voi che dite? può davvero causare danni tipo discinesie e parkinsonismo se preso a lungo a quei dosaggi?

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Il farmaco non è innocuo dal punto di vista formale,

Ogni farmaco ha effetti terapeutici ed effetti collaterali.

Però non è che provoca a prescindere ciò che le è stato riferito, può capitare o meno.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 277XXX

Potrebbe essere più specifico cortesemente?

Al dosaggio che ho preso (meno di 50mg al giorno) è possibile che causi quelle problematiche? all’incirca in che percentuale?

Informandomi su Internet ho letto che dopo 10 anni di neurolettici il 60% delle persone sviluppa sintomi di discinesia.

Per il Levopraid a bassi dosaggi quel’è il rischio?

[#3] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
La presentazione di effetti collaterali è variabile e non prevedibile per cui anche se si facesse riferimento a percentuali specifiche non si può prevedere che non possa sviluppare sintomi o che li sviluppi.

Chi ha stabilito la terapia era certamente a conoscenza di alcuni effetti collaterali.

Inoltre, qualora si fossero presentati essi sarebbero stati reversibili.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#4] dopo  
Utente 277XXX

Dottore per la SUA esperienza, dopo quanto tempo dalla sospensione della terapia può comparire questa discinesia/parkinsonismo?

Ormai ho sospeso il levopraid da una settimana, ma mi sto c****ndo sotto di avere una discinesia da un momento all’altro... dopo quanto tempo mi potrò ritenere ‘’fuori pericolo’’ ??

Altra cosa, sul Levopraid 50 è indicato che può causare discinesia, ma sul Levopraid 25 che ho usato io no, per quale assurdo motivo non hanno scritto sulla dose da 25mg che come effetto indesiderato c’era anche questo? sono riportati ginecomastia,sonnolenza,alterazioni della Libido, ma non disturbi extrapiramidali, come mai??

Purtroppo questo farmaco è estremamente poco conosciuto, in USA australia etc non è autorizzato, solo in Europa e India, ed è davvero difficile vista la bassa diffusione fare una stima di effetti collaterali extrapiramidali/parkinsonismo/discinesie tardive con uso cronico. Ho letto di un caso in Italia di una donna di 59 anni, 10 casi nel resto del mondo, un altra manciata in India, ma è difficile riuscire a comprendere la prevalenza anche perché non so la diffusione delle prescrizioni e mancano studi sul lungo termine...

A quanto pare sono capitati anche casi di discinesia a 25 mg al giorno entro le prime 3 settimane... io l’ho preso per 3 mesi a circa 40mg e non oso immaginare i danni che posso essermi fatto... per una gastrite del cavolo, sono arrabbiato nero, se mi succede qualcosa trascino i creatori del Levopraid in tribunale per non aver scritto i possibili effetti sul bugiardino del levopraid da 25... ma come è possibile che non lo scrivano??